Battaglia di 50′ al PalaIlio, Trapani difende il fortino contro la PMS

0

Partita indimenticabile. Basterebbero queste due semplici parole per descrivere il miracolo che è andato in scena questa sera al PalaIlio di Trapani. La pallacanestro Trapani conquista due punti fondamentali contro la Torino delle stelle. 102-96 dopo due tempi supplementari il punteggio finale di una partita in cui è successo tutto ed il contrario di tutto. Partita sempre in equilibrio dove il cuore dei granata sopperisce ai deficit tecnici in campo. Trapani sembra avere la partita in mano al termine dei 40 min. regolamentari, Torino rimonta in maniera rocambolesca ed impatta. Nel primo supplementare è invece Torino ad avere ormai la partita in pugno ma un canestro da tre allo scadere del convalescente Lowery ristabilisce la parità. Nel secondo supplementare Trapani è solo più brava alla lotteria dei liberi. Partita meravigliosa dentro e fuori dal campo. Una vetrina per il movimento nazionale.

Gli ospiti si presentano al gran completo, con gli americani Steele e Bowers che pian piano stanno acquisendo confidenza con gli ingranaggi di squadra. La formazione granata è invece alle prese con settimane di lavoro a ranghi ridotti per via dei guai fisici di Baldassarre e Lowery, entrambi recuperati nei dieci. Trapani inizia bene, affidandosi alla coppia di lunghi Baldassarre-Renzi contro il quintetto piccolo di Torino che registra presto i problemi di falli del totem Wojciechowski. Gli ospiti realizzano solamente con Amoroso ed Evangelisti riportandosi sotto alla prima mini sirena (21-17). Nel secondo periodo regna l’equilibrio. Amoroso continua a segnare da fuori ed è il primo a raggiungere la doppia cifra mentre Wojciechowski commette il terzo fallo. Trapani spreca qualche pallone con Lowery che fatica ad entrare nel match, trovando però buone cose dagli altri che si alternano nelle realizzazioni. Una tripla di Parker manda le squadre al riposo lungo sul 40-37 per i granata che risultano molto precisi da due (14/23, 61%). Gli uomini di Pillastrini abusano invece del tiro da fuori (5/16, 31%), non incidendo in uno contro uno, come dimostrano i liberi tentati, zero. Al rientro dagli spogliatoi Amoroso trova la tripla con fallo che porta avanti i suoi (47-52) ma Trapani non ci sta e replica immediatamente con un 6-0 firmato Parker (53-52). Il tap-in di un confusionario Steele riporta avanti gli ospiti quando mancano gli ultimi 10’ (55-57). Qui le difese aumentano la loro aggressività, gli attacchi stentano a trovare la via del canestro. Un break di 5-0 confezionato da Bossi e Lowery da una speranza ai padroni di casa, 67-63 a 3’30’’ dal termine. Trapani mantiene l’esiguo vantaggio fino al 73-70 a 26’’ dalla fine quando spreca un’incredibile rimessa che confeziona ben cinque punti in un amen di Mancinelli, che ringrazia. Match ribaltato: 73-75 e pochi secondi da giocare. Sulla rimessa da fondo granata, Lowery fa la magia, butta la palla sulla schiena dell’avversario e manda tutti al supplementare (75-75). Lì, prima Rizzitiello, poi Gergati rivaleggiano a suon di triple (82-82). Torino mette il naso avanti ma spreca dalla lunetta, si arriva così sul 85-87 quando Lowery manda sul ferro la tripla del sorpasso. Sul fallo sistematico granata Bowers realizza un solo libero, 85-88 a 4’’ dalla fine del primo overtime. Gli ospiti pensano bene di non commettere fallo, Trapani ringrazia ed impatta con la tripla di Lowery, 88-88 ed altri cinque minuti di passione. L’inerzia psicologica è nelle mani di Trapani, i piemontesi sbagliano quattro liberi consecutivi mentre Baldassarre è glaciale dalla linea della carità. Così i granati, spinti da un ottimo Parker, acquisiscono quel vantaggio (94-88) che di fatto non molleranno più, anche per via di una difesa avversaria che concede davvero parecchi spazi. Renzi e soci si godono il meritato tripudio del pubblico di casa, per una vittoria che appare meritatissima, frutto del grande cuore gettato sul parquet dall’intera squadra granata. Il prossimo impegno per Trapani sarà la gara esterna contro il fanalino di coda Imola, domenica 12 gennaio alle ore 18:00.

Lighthouse Trapani – Manital Torino 102-96 d2ts (21-17, 19-20, 15-20, 20-18, 13-13, 14-8)

Lighthouse Trapani: Renzi 15 (7/13), Bartoli, Lowery 15 (4/8, 1/3), Baldassarre 20 (3/7, 1/5), Bossi 5 (1/1, 1/2), Rizzitiello 8 (2/3, 1/4), Ianes 8 (4/4), Parker 24 (8/10, 2/4), Ferrero 7 (3/4, 0/1) N.E.: Tabbi
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 20/31 – Rimbalzi: 40 34+6 (Baldassarre 14) – Assist: 20 (Parker 9) – Cinque Falli: Renzi

Manital Torino: Mancinelli 15 (6/13, 0/3), Evangelisti 17 (3/4, 2/4), Chessa 3 (1/3 da tre), Sandri 2 (1/1), Amoroso 27 (1/5, 7/13), Wojciechowski 11 (4/7, 1/1), Steele 2 (1/3, 0/4), Bowers 6 (2/4, 0/1), Gergati 13 (4/5, 1/6) N.E.: Baldasso
Allenatore:Pillastrini
Tiri Liberi: 16/27 – Rimbalzi: 32 26+6 (Mancinelli 9) – Assist: 11 (Steele 4) – Cinque Falli: Steele

Giuseppe Di Salvo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here