Biella torna grande al Forum e ritrova il sorriso

Biella torna grande al Forum e ritrova il sorriso

Vittoria convincente per Biella nel segno del ricordo di Kobe Byrant. Il fortino del Forum torna a essere la casa inviolata e inviolabile con una prestazione maiuscola di squadra completa. Buone le prove di Omogbo, Barbante Donzelli e Massone. Rieti, Cannon e Raffa a parte, resiste solo due tempi e poi ammaia bandiera nella ripresa. Alla sirena il tabellone recita 93 a 64 per Biella

di Giuseppe Rasolo

Biella aveva bisogno di un’iniezione di fiducia e di sicurezza e quale miglior occasione della partita odierna per ritrovare gioia, pallacanestro, sorriso e punti. Il Forum, Casale a parte, è stato sempre prodigo di buone prestazioni e quella contro Rieti ne è stata un’altra dimostrazione. L’inizio è dedicato a Kobe Bryant e non poteva essere altrimenti con Rieti in campo, Biella lascia scorrere i primi 24 secondi e altrettanto fa Rieti per altri 8 secondi nella propria area, in fin dei conti il basket è una grande famiglia e la perdita di Kobe è stata dolorosa per tutti

Biella parte con la sorpresa Barbante in quintetto e poi Ed Polite, Donzelli, Saccaggi, Bortolani, mentre Rieti risponde con gli ex Stefanelli, Vildera e poi Passera, Cannon e Filoni. Il primo canestro è di Bortolani cui risponde l’ex Stefanelli con una tripla. Gli attacchi fanno male in questo primo periodo, Biella più cinica di Rieti si porta sul 10 a 5 in un amen. Bortolani al secondo fallo esce e lascia spazio a Massone che diventerà la sorpresa della serata, tre triple consecutive del play lanciano Biella che si libera della zavorra delle ultime partite, solo Cannon e Vildera contrastano Biella e consentono ai lanieri di chiudere con soli otto punti alla prima sirena. Biella continua a macinare bel gioco anche nel secondo quarto, azioni veloci e canestri a ripetizione portano la squadra a un vantaggio consistente (37 a 22) dopo tre minuti, costringendo Rossi, coach di Rieti, a chiamare time out. La strigliata porta qualche risultato anche se Biella mantiene sempre saldamente il bastone del comando. Salgono però in cattedra gli arbitri con fischi equamente divisi tra le due squadre assolutamente fuori luogo scontentando un po’ tutti e facendo innervosire gli atleti. Alla sirena lunga il vantaggio di Biella è cospicuo ma non rassicurante (48 – 37). Rieti fa il suo massimo sforzo a inizio ripresa cercando a più riprese di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio ma ogni volta Biella ricaccia indietro l’avversario per poi dilagare con giochi in velocità favoriti da un rinato Federico Massone in versione assistman (sei alla fine) e giocate d’autore di Omogbo, Lombardi e Donzelli. All’ultima sirena il vantaggio è di 26 punti che poi diventano 29 a fine gara ma con un finale in cui c’è veramente spazio per tutti. Biella è tornata il terribile mese di gennaio è finito, ora si può giocare in scioltezza, la controprova mercoledì contro Treviglio .

Biella vs Rieti 93 – 64 (25-17; 48 – 37;73 – 47)

Biella: Donzelli 8, Omogbo 16, Barbante 12, De Angeli 2, Bortolani 12, Saccaggi 8, Blair 0, Bassi 0,Pollone 0, Lombardi 10, Massone 19, Ed Polite jr 6. All. Galbiati

Rieti: Stefanelli 9, Fumagalli 8, Passera 3, Cannon 14, Vildera 5, Raffa 15, Zucca 3, Pastore 3, Nikolic n.e., Filoni 4, All. Rossi

Tiri Liberi Biella 18/23 Rieti 16/23, Rimbalzi Biella 38 Rieti 32 Assist Biella 16 Rieti 6

Fotogallery a cura di: Matteo Cerreia Vioglio

Polite Jr

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy