Bonacini ferma la rimonta di Treviglio, Assigeco qualificata ai playoff

0

UCC Assigeco Piacenza – Gruppo Mascio Treviglio 85-80 (30-10, 19-29, 19-17, 17-24)

UCC Assigeco Piacenza: Giovanni Veronesi 31 (4/7, 6/13), Michele Serpilli 13 (3/7, 2/5), Gherardo Sabatini 12 (2/3, 1/3), Federico Bonacini 10 (1/4, 2/5), Brady Skeens 6 (3/8, 0/0), Niccolo Filoni 5 (1/3, 1/1), Ursulo D’almeida 4 (2/3, 0/0), Filippo Gallo 2 (1/2, 0/1), Lorenzo Querci 2 (1/1, 0/2), Umberto Manzo 0 (0/0, 0/0), Milos Joksimovic 0 (0/0, 0/0), Matteo Gherardini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 29 6 + 23 (Brady Skeens 11) – Assist: 23 (Gherardo SabatiniBrady Skeens 8)

Gruppo Mascio Treviglio: Federico Miaschi 22 (4/5, 4/11), Terrell Harris 17 (3/7, 3/7), Tommaso Guariglia 17 (5/8, 0/0), A.j. Pacher 9 (4/7, 0/1), Simone Barbante 6 (3/5, 0/1), Brian Sacchetti 4 (0/2, 0/0), Bruno Cerella 3 (0/0, 1/4), Nicola Giordano 2 (0/2, 0/0), Leonardo Falappi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Carpi 0 (0/0, 0/0), Matteo Pollone 0 (0/0, 0/0), Luca Vitali 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (A.j. Pacher 13) – Assist: 20 (Federico MiaschiTerrell Harris 5)

Una sontuosa Assigeco Piacenza esce vittoriosa dal match casalingo contro Treviglio e si regala tra gli applausi di tutto il PalaBanca il biglietto per i playoffs. I due punti ottenuti con tenacia contro un avversario dalle indubbie capacità non rappresentano solo l’approdo alla terza postseason consecutiva, ma garantiscono ai ragazzi di coach Salieri la permanenza in serie A2 anche per la prossima stagione. Il primo quarto dei biancorossoblu – avanti di 25 punti dopo nemmeno dieci minuti di gioco – quasi sembrava avere già ipotecato il risultato, ma poi arriva la grande reazione ospite trascinata dagli ex di giornata Miaschi e Guariglia. Il match si fa combattuto e viene deciso solo nei minuti finali, quando la tripla di Bonacini e i tiri liberi di Sabatini assicurano la vittoria finale a Piacenza. Tra le fila dell’Assigeco sono tante le performance individuali degne di nota, ma tra tutte spicca il massimo stagionale di un monumentale Giovanni Veronesi, stasera autore di 31 punti proprio in uno dei momenti più importanti della stagione. Ora è tempo che giocatori, la dirigenza e tutto lo staff si godano il raggiungimento di questo importante risultato, poi la prossima settimana arriverà la trasferta contro la JuVi Cremona, ultimo appuntamento con la fase a orologio in attesa di iniziare il cammino nella postseason.

PRIMO QUARTO

Serpilli e Harris segnano i primi canestri del match, poi l’Assigeco alza i giri del motore e costringe Treviglio al primo timeout dopo la schiacciata di Gallo che vale l’8-2. Il gioco riprende con il jumper di Guariglia, ma poi Veronesi si infiamma dall’arco e trascina Piacenza sul 18-4 in un amen. Treviglio fatica ad entrare in partita e l’Assigeco tocca quota +25 con l’ingresso in campo di Sabatini e Bonacini (30-5), poi Treviglio prova a rialzarsi: Pacher trova l’and-1 e Harris segna al ferro poco prima della sirena (30-10).

SECONDO QUARTO

Sabatini e Cerella vanno a segno dall’arco, poi Pacher e Miaschi provano a guidare la rimonta ospite. Piacenza continua a trovare fortuna dal perimetro con Veronesi e rispedisce indietro gli ospiti, ma salgono in cattedra Miaschi e Guariglia che riportano definitivamente Treviglio in partita (43-27). L’Assigeco si affida all’energia di D’Almeida e alle iniziative di Veronesi, ma l’appoggio al tabellone di Guariglia riporta gli ospiti sul -9 (45-36). Pronta risposta di Skeens e Serpilli, ma Miaschi sul finale del quarto infila il floater che chiude il primo tempo sul punteggio di 49-39.

TERZO QUARTO

Miaschi continua a guidare la rimonta dal perimetro, ma Piacenza non ci sta e replica subito con Skeens nel pitturato e Serpilli da tre. Dopo l’and-1 di Harris e il viaggio in lunetta di Miaschi il punteggio dice 55-47, ma arriva un altro mini-parziale dei padroni di casa: liberi di Sabatini e bomba di Veronesi, poi Treviglio deve correre ai ripari dopo l’appoggio in contropiede di Querci (64-48). Prosegue il gran momento dell’Assigeco che corre in contropiede con Veronesi e si riporta sul +18, poi nelle ultime azioni del quarto Treviglio ricuce a suon di tiri liberi il divario (68-56)

QUARTO QUARTO

Filoni ne appoggia due in contropiede, poi Harris e Miaschi riportano gli ospiti a ridosso di Piacenza con due triple. (70-62). Subito dopo Filoni e Veronesi si regalano un altro vantaggio in doppia cifra, ma gli ospiti non si arrendono e con Harris e Barbante si riportano sul -4 a cinque minuti dalla fine. Finale caldissimo: con determinazione Treviglio agguanta il pareggio con le schiacciate di Barbante e Pacher, ma l’eroico step-back dal perimetro di Bonacini riporta l’Assigeco in vantaggio a meno di un minuto dalla fine. Gli ospiti ci provano fino all’ultimo, ma i biancorossoblu gestiscono il vantaggio negli ultimi spiccioli del match (85-80).

DICHIARAZIONE ALLENATORE

“Oggi contava vincere e l’abbiamo fatto approcciando la partita in modo importante, quell’avvio è stato determinante per dare subito una chiara impronta alla partita. È chiaro che avevamo di fronte una squadra forte ed esperta, e alla fine sono venute fuori le loro potenzialità. Tutti i miei giocatori hanno messo in campo il cuore e hanno dato tutto, ci sono stati degli errori e abbiamo visto svanire il vantaggio, ma è stato importante mantenere i nervi saldi. È stato un successo meritato, l’ingresso in campo di Filoni palesemente zoppicante è la fotografia di una squadra che voleva a tutti i costi ottenere un risultato che per noi, la società e il pubblico è qualcosa di clamoroso”.

UFF.STAMPA ASSIGECO PIACENZA