Cade Forlì, impresa per Chieti in volata

T-Rod non basta, l’Unieuro cede al fotofinish: a Chieti arriva la seconda sconfitta in campionato.

di La Redazione

LUX Chieti Basket 1974 – Unieuro Forli 79-78 (19-13, 17-22, 23-20, 20-23)

LUX Chieti Basket 1974: Paulius Sorokas 20 (4/5, 3/4), Marco Santiangeli 17 (2/4, 4/10), Davide Bozzetto 14 (5/7, 0/1), Pendarvis Williams 12 (2/4, 2/6), Alessandro Piazza 7 (1/7, 1/4), Giancarlo Favali 5 (1/2, 1/1), Francesco ikechukwu Ihedioha 2 (1/1, 0/1), Guglielmo Sodero 2 (1/1, 0/2), Mitt Arnold 0 (0/0, 0/0), Riccardo Migliorelli 0 (0/0, 0/0), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 16 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Paulius Sorokas 12) – Assist: 17 (Alessandro Piazza 8)

Unieuro Forli: Terrence Roderick 28 (6/10, 4/8), Erik Rush 18 (2/3, 4/7), Jacopo Giachetti 14 (3/5, 1/3), Davide Bruttini 6 (2/2, 0/0), Nicola Natali 5 (0/0, 1/4), Aristide Landi 3 (0/3, 1/6), Riccardo Bolpin 2 (1/2, 0/1), Luca Campori 2 (0/0, 0/1), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/1), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 30 6 + 24 (Terrence Roderick 8) – Assist: 9 (Terrence Roderick 5)

Che sarebbe stata una partita difficile, lo si sapeva. E tutto quello che è stato vissuto nella giornata di ieri, non ha certamente aiutato. Nel complesso, la gara è stata decisamente equilibrata, e gli episodi finali hanno premiato Chieti.

L’esito dei tamponi effettuati prima della partita è negativo per tutti i componenti del “gruppo squadra” partiti per la trasferta, e Dell’Agnello comincia con Bolpin, Roderick, Rush, Natali e Landi. L’avvio è di marca abruzzese, con l’Unieuro che fa fatica a trovare il bandolo della matassa e si trova a rincorrere per quasi tutto il periodo: è in chiusura di quarto che i biancorossi accorciano con i liberi di Campori e Giachetti, per il 19-13.

Si ricomincia con l’inerzia completamente in mano all’Unieuro: il parziale cominciato nel primo quarto si allunga e, come sempre, tutto parte dalla difesa che costringe Chieti a segnare solo due punti nei primi 4 minuti. In attacco, i canestri di Roderick e Rush permettono ai biancorossi di accorciare e superare, e la tripla di Landi vale il 21-24. Chieti torna sotto, impatta e contro-sorpassa, e la partita diventa “punto a punto”, con il quarto che si chiude sul 36-35 casalingo.

Il rientro dopo l’intervallo lungo vede l’Unieuro impossessarsi della partita con le triple di Roderick e Rush (38-43). La gara vive di parziali, Chieti rientra, l’Unieuro torna avanti con quattro punti di fila di Giachetti, ma la Lux risponde con tre triple consecutive ed il quarto si chiude sul 59-55.

Si entra nell’ultimo periodo con ottime difese che costringono i padroni di casa a segnare solo due punti in quattro minuti, mentre in attacco si arriva ad un parziale di 2-11 con i canestri di Roderick e Bruttini per il 61-66. Il “leit motiv” della partita, però, non cambia, e Chieti rientra e impatta a quota 72 quando si entra negli ultimi 3 minuti. Roderick schiaccia, Rush segna la tripla del +5, ma Williams risponde con 5 punti di fila per il pareggio a 24’’ dalla fine: Rush fa 1 su 2 dalla lunetta, mentre Williams segna entrambi i liberi, quelli decisivi che valgono il successo casalingo. Finisce 79-78.

Dell’Agnello a fine partita: “La partita è stata decisa da degli episodi, ma devo dire che sugli ultimi due loro canestri, abbiamo difeso molto bene e loro hanno segnato sulla sirena: in una gara decisa in un finale “punto a punto”, sono due canestri pesanti. Faccio loro i complimenti per la partita che hanno giocato, ma ribadisco che le nostre erano state due ottime difese”.

FONTE: Area Comunicazione Pall. Forlì 2.015

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy