Casale batte Trieste con la linea verde e saluta i tifosi con una vittoria

0

Nell’ ultimo atto della stagione 2013-2014 del campionato LNP Gold, a Casale Monferrato, di fronte a 2000 caldissimi spettatori, è andato in scena il match tra I locali della Junior Novipiù e gli ospiti della Pallacanestro Trieste: finale a favore dei monferrini con il risultato di 73-67.

Match piacevole quello visto stasera in Monferrato; se da un lato la gara si presentava senza più esigenze vere e proprie di classifica per entrambe le compagini (salva da un mese almeno Casale, dalla scorsa giornata Trieste), dall’altro lato il test si è rivelato interessante in ottica dell’ immediato futuro, quasi a rimarcare che Casale e Trieste sono già il domani del basket italiano, con tanti giovani di prospettiva oramai nel giro della prima squadra.
Ne è scaturito un game interessante, sì condotto sempre dalla Novipiù, ma rimasto in bilico sino alla fine; la voglia di salutare con una vittoria il pubblico di casa (come detto accorso in massa a tributare l’ultimo abbraccio ai propri beniamini) hanno fatto virare i due punti nel cassetto della società del presidente Cerutti.

Percentuali praticamente identiche per le due formazioni in quasi tutte le statistiche: 45% circa da 2, quasi al 25% da 3, 37 rimbalzi a 34 per gli ospiti (ma ben 10 in attacco per i padroni di casa da cui sono scaturite molte seconde chance),.
La differrenza sta tutta nelle 20 palle perse di Trieste (“solo” 14 per Casale) e le maggiori rotazioni messe in atto da parte di coach Griccioli (solo il baby Valentini sotto i 10 minuti di impiego), complice il forfait del play USA Dillard (infortunatosi già a Ferentino dove giocò 10 minuti circa) . Trieste troppo dipendente da Diliegro (20+14 alla fine per lui) e dalla coppia di stranieri Wood- Harris (29 punti in due) ; il duo campione d’Europa under 20, Ruzzier-Tonut, si ferma a 8 punti totali e 7 complessivo di valutazione, comparsa per altri ragazzi di sicuro avvenire come Urbani e Fossati.

Ma l’imprecisione l’ha fatta da padrona e, alla fine, solo lo strapotere fisico dell’ex di turno Fall (21 minuti, 8 rimbalzi esplosivi, 2 stoppate, 3 falli subiti, 2 schiacciate e almeno altrettante fallite di un soffio nonchè 7 punti) e le motivazioni dell’ unico USA Jackson (14+6 per quello che a inizio campionato veniva additato come brutto anatroccolo monferrino per poi divenirne a tratti vero leader), hanno portato la vittoria a Casale nell’ultimo minuto; enorme prova dell’ala Cutolo, capace di 20 punti (10 nel primo quarto), 4 rimbalzi, 2 palle recuperate e 5 falli subiti per una valutazione di 26! Minuti e qualità in difesa per la linea green formata da Giovara(’93), Di Prampero (’95), emozione per l’esordio del ’97 Valentini che condisce la sua prova con un ottimo recupero in difesa e un assist su rimessa in gioco per la corrente Martinoni (12 per il capitano).

1° quarto

Si parte e subito gli ospiti con il play titolare Ruzzier al primo vantaggio con un bel canestro dalla media; risponde presto Bruttini con un movimento efficace nel pitturato. I primi falli sono di Wood per Trieste e di Cutolo per Casale che con una bella sospensione aveva portato lo score sul 4-2. Il figlio d’arte Tonut fa solo 1/2 dalla lunetta, Amato è lesto in entrata ad ubriacare i giuliani per il 6-3. Tra qualche pallone sciupato di troppo da parte di entrambe le squadre sale in cattedra Donato Cutolo con la prima “bomba” e l’allungo sul 10-3; Diliegro è esperto e raccoglie un 2+1 per fallo di Martinoni. Casale combatte a rimbalzo, ben 3 chance nella stessa azione ma i monferrini non finalizzano ed Harris, nel capovolgimento, li punisce dall’arco e riavvicina pericolosamente i suoi sul 12-9.Fall commette fallo in attacco a 3′ dalla prima sirena; raddrizza le cose Jackson, mortifero dalla lunetta, allunga Martinoni, che si guadagna un bel 2+1, sigillo sul quarto di un esplosivo Cutolo con la seconda tripla e un recupero da cui scaturisce un 2/2 dalla lunetta( alla fine sarà 7/8 dalla linea della carità per l’ala lucana)! A meno di 1′ dal primo stop, esordio per il figlio del vice allenatore Novipiù, Luca Valentini, subito artefice di un bel recupero; Fall non la mette dalla lunetta e Harris riapre per Trieste con la tripla per il parziale 22-16.

2°quarto

Subito fallo per Casini; Carra, subentrato a Ruzzier, fa 2/2 ai liberi.Trieste si porta sul 22-18 e Griccioli urla subito time-out per non abbassare la tensione ai suoi rossoblù. Pausa che fa bene alla Novipiù che riapre con la tripla di Casini a meno di 7′ dalla sirena lunga: punteggio basso sul 25-20! Ancora Cutolo dalla lunetta per il + 5 Casale, Casini e Amato sbagliano tiri aperti dall’arco e Trieste si riavvicina sul 27-26; Valentini su rimessa dal fondo per Martinoni a ristabilire le distanze, presente ache Di Prampero nello score di casa che con una bella sospensione da 2, con mani in faccia dell’esperto Carra, manda le squadre negli spogliatoi con il punteggio di 39-36.

3°quarto

Amato per i padroni di casa e il pariruolo Ruzzier non puniscono dall’arco in avvio di ripresa; Wood pareggia così sul 39 quando sono passati 2′. Ci pensa Fall con una schiacciata a riportare avanti i suoi; ancora Cutolo dalla lunga per tentare la fuga Novipiù.
Giovara fa 2/2 dalla lunetta dopo un fallo procurato per una bella entrata nel cuore della difesa giuliana; Coronica dallo stesso fondamentale fa 0/2 e, complice la spettacolare azione di Amato con un 2+1 fatto di un gioco di prestigio in entrata, i locali allungano sino al 49-43 quando mancano meno di 5′ al termine di questo parziale. Fall si carica con una stoppatona, contropiede di Giovara ma palla recuperata sull’indecisione dell’ Edo casalese; il giovane del vivaio Junior si fa perdonare di lì a poco e porta al + 8 (52-44) quando mancano meno di 3′.Quarto fallo di Ruzzier sul finire della frazione, Diliegro che riapre ancora per i suoi sul 54-50!

4° quarto

In apertura anche Carra si macchia per Trieste del quarto penalty; Di Prampero è aggressivo su Tonut e lo costringe all’infrazione di passi, Amato serve bene capitan Martinoni, Jackson corregge un contropiede di Di Prampero sempre nel vovo dell’azione: 58-52 Casale a 6’41” dalla fine. Antisportivo a Martinoni e scenetta dello stesso capitano con l’arbitro che chiede spiegazioni; Diliegro fa solo 1/2 ma Wood riavvicina ancora i biancorossi sul 58-56 con una gran giocata dall’arco. Martinoni, colpito nel vivo, non ci sta, e replica lui dalla lunga; Diliegro agguanta la parità sul 61, Fall da una parte e Wood dall’altra mantengono la gara in perfetto equilibrio come Giovara e Ruzzier che pur gioca gravato di 4 falli. A 1’37” l’asse Jackson-Fall spegne i sogni di un successo prestigioso per gli ospiti; quarto fallo per Diliegro, DJ fa percorso netto dalla lunetta e consegna la vittoria e la dodicesima definitiva posizione alla Novipiù Casale Monferrato.

Stagione assai importante quella conclusasi stasera: Trieste già l’anno scorso cominciava con il vivaio, quel processo di rinnovamento necessario per il futuro del basket di provincia. Casale 8 mesi fa scompariva (quasi) dopo una semifinale playoff contro la poi vincente Pistoia; la stessa squadra, la stessa società, con fatica e professionalità, con la spinta di un territorio finalmente coinvolto, 8 mesi dopo centrava una salvezza con largo anticipo che sa di uno scudetto.

TABELLINI

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – PALLACANESTRO TRIESTE 73-67

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Casini 3, Giovara 7, Bruttini 3, Di Prampero 2, Amato 5, Martinoni 12, Valentini, Cutolo 20, Fall 7, Jackson 14. ALL Griccioli

PALLACANESTRO TRIESTE: Fossati, Tonut 3, Harris 13, Mastrangelo, Ruzzier 5, Coronica, DiLiegro 20, Carra 8, Urbani 2, Wood 16. ALL Dalmasson

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here