Casale d’esperienza, Veroli beffata sul filo di lana

di Luca Zeppieri

Basket Veroli – Novipiu’ Casale M.to 61-65 (18-21, 20-15, 14-17, 9-12)
Basket Veroli: Savoldelli 0 (0/1 da tre), Grande 9 (3/5, 1/2), Charles Legion 10 (5/9, 0/4), La Torre 7 (3/4, 0/2), Cacace 5 (0/1, 1/2), Bucarelli 0 (0/1, 0/1), Cucci 3 (1/3), Wojciechowski 6 (2/5, 0/1), Shaw 21 (7/10, 1/1) N.E.: Guariglia, Forte, Pagliaroli
Tiri Liberi: 10/13 – Rimbalzi: 24 20+4 (Wojciechowski 9) – Assist: 5 (Grande 2) – Cinque Falli: Grande
Novipiu’ Casale M.to: Giovara E. 0 (0/1), Amato 6 (0/1, 2/5), Tomassini 5 (2/4, 0/2), Natali 8 (1/2, 2/4), Butkevicius 6 (3/4), Fall 14 (4/8, 0/1), Valentini, Marshall 26 (2/9, 5/11) N.E.: Alan Blizzard, Cometti, Ruiu, Giovara M.
Tiri Liberi: 14/16 – Rimbalzi: 31 22+9 (Fall 12) – Assist: 9 (Tomassini 3)

Partita veramente molto intensa quella andata in scena al Casaleno di Frosinone, dove gli ospiti Piemontesi, guidati dall’ex tecnico ciociaro (ma senza Blizzard) , si sono imposti negli ultimi secondi del match. Un vero rammarico per le giovani promesse verolane che hanno giocato una partita di sacrificio, tenendo testa ad una formazione di livello superiore e che meritatamente si trova ai vertici di questo campionato. Come sempre in questi frangenti è stata l’esperienza a spuntarla sulla gioventù, ma i giallorossi di D’arcangeli possono prendere coscienza di avere molto potenziale, e sicuramente con l’andare della stagione avranno modo di dimostrare la crescita vista già quest’oggi.

1° quarto

Primo quarto molto spumeggiante per le due squadre. La contesa la vince Wojciechowski e Veroli trova immediatamente i primi due punti con Shaw in gancio. Casale risponde subito con i liberi di Marshall, ma Grande riporta ancora avanti la formazione di casa. Gli attacchi hanno la meglio sulle difese e si segna da ambo le parti con facilità. Legion entra a referto così come Butkevicius che alla fine è riuscito a recuperare in tempo per la sfida. Marshall la butta dentro da tre, imitato subito dopo da Shaw il quale inchioda il punteggio sul 9-9. La verve offensiva delle due squadre si arresta improvvisamente e per interi minuti nessuno riesce a muovere il tabellone. Legion scuote i suoi ma Marshall è implacabile da tre e porta Casale avanti di 3 lunghezze alla fine del primo quarto (18-21).

2° quarto

Avvio del secondo tempino tutto a marca Casale che continua a sparare dalla lunga distanza con ottime percentuali. Il primo a colpire è il neo entrato Amato, a cui fa seguito uno spettacolare alley oop di Tomassini per Fall. Veroli rimane imbambolata sulla difesa a zona ordinata da Ramondino e in più subisce l’ennessima bomba degli ospiti, questa volta a firma Amato. Punteggio sul 22-31 e D’Arcangeli chiama immediatamente time out per scuotere i suoi ragazzi. Al rientro sul parquet i ciociari provano ad alzare intensità e livello di gioco, riuscendo pian piano a ricucire sugli ospiti. Protagonista indiscusso della rimonta è Matthew Shaw che segna in qualsiasi maniera, persino con le spalle rivolte al canestro. Cacace si aggiunge alla lista dei marcatori con la bomba del meno quattro che costringe coach Ramondino alla sospensione a poco meno di 4 minuti dalla fine del secondo quarto. La strigliata dell’ex tecnico verolano non sembra scuotere i suoi che, già in bonus, chiudono la seconda frazione da 10 minuti sotto di due punti, 38-36. Superbe le prestazioni di Shaw e Marshall, che chiudono il primo tempo rispettivamente con 15 e 16 punti.

3° quarto

Inizio di terzo quarto ancora all’insegna dell’equilibrio, con Shaw e Marshall trascinatori delle loro squadre. Natali ancora dalla lunga, Tomassini ripropone l’alley oop per Fall che inchioda con forza. 42-44. Nessuna delle due compagine riesce a prendere il sopravvento, nonostante gli sforzi in gran parte dei piemontesi. Fall con quattro punti di seguito, inframezzati dal tiro in sospensione di Legion. Bomba di Amato e Casale si porta sul più cinque 48-53. La torre finalmente si scuote e con due belle azioni riporta sotto Veroli per l’ennesima volta. Finale di terzo quarto 52-53.

4° quarto

Marshall subito con la quinta tripla della sua serata prova a mettere le cose in chiaro, riportando gli ospiti a quattro lunghezze sopra i padroni di casa. Seguono momenti duri, con contatti al limite e Veroli in queste condizioni non riesce ad imbastire lucide azioni di attacco. D’Arcangeli prova a tamponare la vena esaurita dei suoi in attacco con un time out. Cucci segna solo un libero, Marshall invece appoggia comodamente. Shaw si carica la squadra sulle spalle ed accorcia nuovamente con l’arcobaleno. 55-58 a poco più di due minuti dalla fine. Legion si risveglia dal torpore ricucendo fino al meno uno, Shaw regala il vantaggio sul 58-57. Stavolta è Ramondino a fermare il gioco. Al rientro Marshall si guadagna due liberi segnandoli entrambi. Grande con una magia da l’illusione a Veroli ma la partita gira bruscamente sui tiri liberi di Tomassini. L’ex di turno ne manda a bersaglio solamente uno ma sul rimbalzo del secondo tentativo Fall fa carambolare palla sulle gambe di La Torre, guadagnando un pallone preziosissimo. Su l’azione d’attacco seguente Veroli difende con tutto la dedizione di cui è capace ma viene punita da un’incredibile canestro di Natali, che segna un impossibile fade away allo scadere. Sull’ultimo disperato tentativo Wojciechowski non trova la retina. Fall strappa il rimbalzo difensivo si prende il fallo e chiude la partita in lunetta. Si chiude 61-65.

Fotogallery a cura di Matteo Paniccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy