Casale si spegne nella ripresa, Veroli torna alla vittoria

0

Dopo tre sconfitte consecutive, torna al successo la GZC Veroli che supera nel turno infrasettimanale la Novipiù Casale Monferrato per 77-68. La squadra di Griccioli deve rammaricarsi dopo aver gestito per due quarti abbondanti il match, ai giallorossi è stato sufficiente alzare l’intensità della propria difesa per invertire l’inerzia della sfida. Top scorer per i padroni di casa Jamarr Sanders con 17 punti (più 7 rimbalzi): decisivo l’apporto di Rossi e Tomassini (25 in due) nel break che ha di fatto girato la partita tra terzo e quarto periodo. A Casale non bastano i 19 di Dillard e i 10+8 dell’ex Bruttini.

GZC VEROLI – JUNIOR NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 77-68

GZC: Sanders 17, Cittadini 12, Rossi 12, Tomassini 13, Samuels 12, Giammo’ ne, Blizzard 9, Casella, Fabiani, Carenza 2. All. Ramondino

NOVIPIU’: Casini 3, Giovara 4, Bruttini 10, Di Prampero ne, Amato 2, Dillard 19, Martinoni 7, Cutolo 10, Fall 2, Jackson 11. All. Griccioli

Veroli parte con Tomassini, Sanders, Casella, Samuels e Cittadini, Casale risponde con Dillard, Jackson, Cutolo, Martinoni e Bruttini. Dillard apre il match con un piazzato, Cittadini sblocca i suoi: tanti gli errori in avvio (6 perse per la GZC, 2/8 per la Novipiù nei primi 5′), le due squadre ci mettono più del dovuto ad entrare in partita. Dillard da tre, Samuels colpisce con un piazzato: Bruttini, Cutolo e Jackson costruiscono il margine che lancia gli ospiti (4-11). Veroli nervosa, Casale pronta a rimbalzo d’attacco (5 nei primi 10′), l’inerzia non cambia dopo le prime rotazioni: Cittadini batte la sirena dei 24”, ma i liberi di Dillard e la tripla di Jackson valgono il primo vantaggio in doppia cifra piemontese. Martinoni risponde a Cittadini, Sanders completa un gioco da tre punti, il solito Cittadini (8 nel primo quarto) dalla linea fissa il 13-20 del primo intervallo.

Casale ancora più reattiva in apertura di seconda frazione: Amato serve l’alley-hoop per Fall che poi deve abbandonare il campo con 3 falli a carico. Samuels dalla lunetta fa 1/2, Cutolo invece non sbaglia con 3 tentativi a disposizione per il contatto con Carenza: i giallorossi sono confusi in attacco e continuano a soffrire troppo a rimbalzo, Jackson in penetrazione dilata il vantaggio che la tripla di Samuels prova a ricucire (17-27). Carenza converte sulla sirena un errore di Samuels, tre rimbalzi offensivi concessi in un possesso fanno infuriare la panchina verolana e il pubblico del Palas: i liberi di Rossi rispondono a Dillard, Sanders ai due dal pitturato di Giovara per il -8. Bruttini converte l’ennesimo rimbalzo in attacco (12 all’intervallo lungo), Sanders replica dai 6.75, Blizzard realizza uno dei due liberi: Veroli prova a tenersi in scia contando sulla forza dei nervi. Dillard inventa un numero in penetrazione, Sanders chiude il contropiede che dà nuova spinta ai padroni di casa: Giovara e Samuels al volo sulla sirena fissano il 31-37 di metà gara.

Sfida ancora in salita in apertura di ripresa per la squadra di Ramondino: la tripla di Martinoni e l’antisportivo a Casella che Cutolo converte lanciano Casale di nuovo oltre la doppia cifra. Le triple aperte sbagliate da Dillard e Martinoni tengono vive le speranze dei locali (già in bonus) che provano ad alzare il ritmo: Sanders e Tomassini (6 in fila) guidano i compagni, la tripla di Cutolo non spegne il buon momento dei ciociari (39-45). Sanders risponde a Bruttini, Jackson realizza dopo essersi involato in campo aperto, Tomassini inventa una tripla senza ritmo che riaccende il Palas: il play scuola Scavolini è ancor più protagonista, subendo lo sfondamento di Dillard che vale il -3 grazie al post basso di Cittadini. Cutolo ricaccia indietro gli avversari, ma la Novipiù fa infuriare Griccioli per la gestione dei possessi offensivi: la tripla di Sanders e i liberi di Tomassini valgono il pareggio a quota 51. Bruttini lotta nel pitturato per dare il nuovo vantaggio ospite, Tomassini non sbaglia i liberi dopo i quarto fallo di Amato: la difesa della GZC è intensa ora, Casale fatica a costruire i tiri e Cittadini firma il primo vantaggio dei laziali. Rossi dall’angolo segna la tripla che fa esplodere le tribune, Dillard a cronometro fermo realizza il 58-55 dell’ultimo break.

Amato apre la quarta frazione con due rapidi, Rossi riparte da una tripla: sale la tensione in vista del finale. Samuels sbaglia un libero, Blizzard si sblocca dall’arco con la bomba del +8: la difesa di Veroli non concede più nulla ora, Rossi in penetrazione allarga ancora il margine. Serve un’invenzione di Dillard per risvegliare la Novipiù: canestro e fallo del play americano che precede una persa verolana sul pressing. Bruttini prosegue la serata storta dalla linea (0/4), il quarto di Cutolo vale il 2/2 di Sanders: a metà quarto Veroli conduce 69-60. Casale vive più di iniziative individuali in questa fase, Blizzard dal gomito della lunetta riporta i suoi oltre la doppia cifra di vantaggio: Griccioli spende anche l’ultimo timeout per caricare i suoi. Cutolo sfonda ed è costretto ad uscire, la Junior continua a sparare a salve dalla distanza: Casini dai 6.75 tiene in vita i suoi a 1’22” dalla fine. Samuels si guadagna un viaggio in lunetta che sfrutta a metà Bruttini ne trova 2 rapidi per il -7: Tomassini non riesce a superare la metà campo e Dillard completa il recupero con un facile appoggio. Sull’errore di Blizzard il rimbalzo sfugge dalle mani di Martinoni a 38” dalla sirena: l’americano riceve la rimessa e completa il gioco da tre punti che chiude di fatto l’incontro. Casale non molla dopo l’1/2 di Dillard, ma Rossi sancisce il 77-68 finale.