Cento domina poi rischia ma ferma Chieti

Sul più bello la Tramec, granitica dietro, trova le giocate di Cotton, Petrovic e Gasparin ispirati da un sontuoso Moreno (MVP del match) e consuma la vendetta dopo la beffa di soli 15 giorni fa,

di Marco Granata

Cento prima domina poi si impaurisce di fronte alla rimonta di Chieti. Ma sul più bello la Tramec, granitica dietro, trova le giocate di Cotton, Petrovic e Gasparin ispirati da un sontuoso Moreno (MVP del match) e consuma la vendetta dopo la beffa di soli 15 giorni fa, con la classifica che sorride ai padroni di casa.

Tramec Cento – LUX Chieti Basket 1974 65-50 (22-11, 20-16, 6-16, 17-7)

Tramec Cento: Yankiel Moreno 17 (1/4, 5/6), Danilo Petrovic 16 (5/6, 1/5), Tekele Cotton 12 (2/6, 2/3), Giovanni Gasparin 7 (2/7, 1/2), Brandon Sherrod 6 (3/6, 0/0), Mikk Jurkatamm 3 (0/0, 1/2), Ennio Leonzio 2 (1/4, 0/3), Matteo Berti 2 (1/1, 0/0), Matteo Fallucca 0 (0/0, 0/3), Alex Ranuzzi 0 (0/0, 0/2), Paolo Rayner 0 (0/0, 0/0), Manuel Saladini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 6 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Brandon Sherrod 7) – Assist: 13 (Brandon Sherrod 5)

LUX Chieti Basket 1974: Davide Bozzetto 9 (2/5, 1/4), Paulius Sorokas 9 (4/7, 0/2), Marco Santiangeli 8 (1/3, 1/6), Pendarvis Williams 8 (4/11, 0/2), Davide Meluzzi 6 (1/7, 0/4), Francesco ikechukwu Ihedioha 5 (1/4, 1/3), Alessandro Piazza 5 (1/1, 1/3), Guglielmo Sodero 0 (0/1, 0/1), Mitt Arnold 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Favali 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (Pendarvis Williams 8) – Assist: 8 (Davide Meluzzi 4)

Si parte con una Tramec aggressiva dietro (bonus già speso al 4′) e una Chieti che subisce un Moreno fromboliere (2 triple per lui) che danno il + 5 ai locali (14-9 al 6′). La Lux, costretta al time out terapeutico dopo la 3a tripla di fila di un indemoniato Moreno (17-10 al 7′), va in tilt in attacco ma buon per lei che la Tramec sbaglia troppo, anche se dietro i padroni di casa ergono un muro quasi invalicabile. I teatini spendono il primo fallo al 9′, in attacco pasticciano e subiscono la tripla del neo arrivato Jurkatamm che fissa il + 11 al termine del primo gong (22-11).Piazza ne fa 5 di fila ma le mani calienti di Cotton, Petrovic e Gasparin fanno volare Cento (34-18 al 13′) con Sorgentone che ruota tutti i suoi alfieri, ma è costretto ad un altro time out per non far sparire Chieti dal match. Moreno è una delizia , Cento doppia la Lux (36-18 al 15′) e manda al ciuff i suoi compagni. Chieti continua a litigare con il canestro ma con le unghie rimane uncinata ad un match che sembra essere a senso unico (40-25 al 17′), sbattendo contro la difesa della Tramec che blocca ogni timido tentativo ospite di riemergere dall inferno (42-27 all’ intervallo). Si ritorna in campo con la Tramec che ha le mani congelate, la Lux pur sbagliando tanto si ritrova a – 5 grazie al risveglio dei suoi due stranieri (44-39 al 27′, parziale di 2-12). Gasparin con una penetrazione rompe l’incantesimo, una tripla di Santiangeli dopo un pasticcio offensivo dei locali riporta la Lux a – 4 (46 – 42 a 27′ 40″).Chieti sbaglia palloni invitanti, Cotton fa respirare i suoi ma la Lux ormai tiene (48- 43 al terzo gong). Petrovic e Bozzetto muovono lo score in un inizio di quarto periodo da horror offensivo (50-45 al 34′), Williams porta Chieti a – 3 prima di una tripla ossigeno di Cotton (53-47 al 35′). Petrovic esalta Cento e Moreno da 3 allunga sul + 10 (59-49 al 36’30”), la tripla del + 15 siglata dal play italo – cubano (65-50 al 39′) manda agli archivi il match con la firma del migliore in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy