Chieti fa il blitz ed espugna Cento

0

Tramec Cento – LUX Chieti 68-79 (19-16, 21-19, 17-31, 11-13)

Tramec Cento: Christian James 19 (2/5, 5/13), Giovanni Tomassini 12 (1/4, 3/7), Yankiel Moreno 10 (2/2, 1/6), Giacomo Zilli 9 (2/4, 0/0), Auston Barnes 6 (2/3, 0/1), Giovanni Gasparin 5 (1/2, 1/5), Alex Ranuzzi 5 (1/1, 1/2), Matteo Berti 2 (1/1, 0/0), Nicolo Dellosto 0 (0/2, 0/3), Arcangelo Guastamacchia 0 (0/0, 0/0), Marco antonio Re 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Giacomo Zilli 9) – Assist: 13 (Yankiel Moreno 4)

LUX Chieti: Alessandro Amici 21 (4/5, 4/7), Cameron Jackson 17 (8/14, 0/1), Davide Meluzzi 13 (1/6, 3/8), Saverio Bartoli 9 (2/3, 0/1), Tomas Woldetensae 6 (2/4, 0/5), Kiryl Tsetserukou 6 (3/6, 0/1), Karl-johan Lips 5 (0/1, 1/3), Nemanja Dincic 2 (1/1, 0/1), Matteo Graziani 0 (0/2, 0/1), Luca Cocciaretto 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 37 10 + 27 (Cameron Jackson 10) – Assist: 13 (Saverio Bartoli, Tomas Woldetensae 3)

Una Chieti tutto cuore piazza il colpo e torna corsara dalla trasferta centese.

Super prova degli uomini di coach Maffezzoli, trascinati da un Amici in gran spolvero (21 punti) e da una prestazione di grandissimo impatto di Jackson, bravo a togliere le castagne dal fuoco nella fase finale (19 punti e 10 rimbalzi). Detto ciò, non possiamo che applaudire la prova di tutti i nostri effettivi, solidi in difesa e molto bravi nel cercare sempre le soluzioni tattiche favorevoli.

Per i padroni di casa, dopo un avvio super, James si ferma a “soli” 19 punti realizzati.

I biancorossi partono subito forte e si portano sullo 0-4, grazie a Jackson e Bartoli dopo poco meno di un minuto di gioco. I padroni di casa però reagiscono veementemente, non disdegnando l’attacco in contropiede e, dopo meno di 3 minuti di gioco, si portano sull’8-6. Cento continua a macinare bel gioco mentre i tentativi da oltre l’arco degli uomini di coach Maffezzoli si infrangono sul ferro: a 02:27 dal primo mini intervallo i centesi raggiungono il massimo vantaggio (19-10). Amici, da giocatore esperto qual è, suona la carica per i suoi e, con il 2/2 da cronometro fermo di Bartoli, il punteggio al decimo è fisso sul 19-16.

Ranuzzi realizza il + 5 per i padroni di casa ma Chieti cattura molti rimbalzi in attacco e, grazie alla prima tripla di Meluzzi dopo meno di 4 minuti dall’avvio del secondo quarto, si riporta in vantaggio sul 23-25, costringendo coach Mecacci al timeout. Il match continua ad essere vibrante, con capovolgimenti da ambo le parti: James tira con percentuali mostruose da oltre l’arco, con la difesa teatina complice con alcuni pasticci difensivi e a 00:41 dal termine del secondo quarto, coach Maffezzoli chiede un minuto di sospensione sul 36-35. Il finale di periodo è tutto dei padroni di casa, con Zilli che fa 1/2 a cronometro fermo e con la bomba di Moreno: al ventesimo il punteggio è di 40-35.

Gasparin sblocca i suoi ma i biancorossi reagiscono con grande cuore, stringendo le maglie in difesa e mostrando una grandissima fluidità in attacco con le triple di Lips e Meluzzi: dopo poco meno di 4 minuti coach Mecacci è costretto a chiamare timeout per arginare il poderoso parziale di 0-11 della truppa di coach Maffezzoli (42-46). Cento prova a rientrare ma Chieti, trainata da un Amici in formato super, risponde colpo su colpo alle velleità di rimonta centesi: con il canestro da sotto di Tsetserukou coach Mecacci chiede nuovamente il minuto di sospensione a 01:49 dall’ultimo mini intervallo (52-60). I teatini raggiungono il massimo vantaggio con i liberi di Woldetensae (55-66) ma il canestro di Moreno fa terminare il quarto sul + 9 per i teatini, capaci di segnare 31 punti e di recuperare ben 9 palloni (57-66).

Chieti continua a stringere le maglie in difesa e Woldetensae porta nuovamente il vantaggio dei teatini in doppia cifra dopo meno di due minuti di gioco (57-68). Barnes fa 1/2 dalla lunetta e, con una tripla siderale di capitan Meluzzi a meno di tre minuti dall’avvio del quarto, Chieti tocca un nuovo massimo vantaggio (58-71). La gara si fa di colpo farraginosa, entrambe le difese fanno buon gioco contro degli atracchi piuttosto statici: Zilli fa 2/2 dalla lunetta e a 04:42 dal termine della contesa coach Maffezzoli chiama timeout (60-71). Cento rosicchia diversi punti grazie a varie gite in lunetta ma Cameron Jackson, ben servito dai compagni, è di diverso avviso e confeziona 4 punti di fila che costringono coach Mecacci al timeout (65-75 a 02:34 da fine gara). Le velleità di rimonta dei padroni di casa vengono stoppate da un Jackson in gran forma e, al quarantesimo, gli uomini di coach Maffezzoli possono festeggiare un importantissimo successo esterno (68-79).

Federico Ionata – Staff Comunicazione Lux Chieti Basket 1974

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here