Chieti supera la JB Monferrato e blinda il terzo posto nel girone salvezza

0

Caffè Mokambo Chieti – Novipiù Monferrato Basket 84-77 (23-28, 15-14, 20-14, 26-21)

Caffè Mokambo Chieti: Darryl Jackson 28 (3/7, 6/12), Terrence Roderick 27 (4/10, 5/7), Martino Mastellari 10 (1/1, 2/3), Saverio Bartoli 6 (1/2, 1/2), Andrea Ancellotti 4 (2/5, 0/0), Gabriele Spizzichini 4 (1/3, 0/0), Michele Serpilli 4 (2/6, 0/2), Elhadji Thioune 1 (0/0, 0/0), Thomas Reale 0 (0/1, 0/1), Riccardo Febbo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Terrence Roderick 13) – Assist: 13 (Terrence Roderick 5)

Novipiù Monferrato Basket: Kodi Justice 27 (4/7, 5/12), Quinn Ellis 17 (4/6, 3/8), Alvise Sarto 11 (1/1, 3/5), Niccolo Martinoni 9 (4/8, 0/1), Aaron Carver 6 (3/5, 0/0), Luca Valentini 5 (1/1, 1/3), Gianmarco Leggio 2 (1/1, 0/2), Matteo Ghirlanda 0 (0/0, 0/1), Matteo Formenti 0 (0/1, 0/1), Lorenzo Mele 0 (0/0, 0/0), Karl markus Poom 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 7 – Rimbalzi: 32 6 + 26 (Aaron Carver 11) – Assist: 15 (Kodi Justice, Quinn Ellis 4)

La Mokambo centra la rimonta dopo un impeccabile terzo quarto e, avendo la meglio su Monferrato, conclude il girone salvezza al terzo posto, aggiudicandosi quindi il favore del fattore campo.

Per i biancorossi il top scorer è Jackson (28 punti), seguito a ruota da Roderick (27 punti, 13 rimbalzi e 5 assist, per un sontuoso 32 di valutazione). Ai monferrini non bastano i 27 di un mai domo Justice.

Per conoscere l’avversario dei teatini ai playout, si dovrà aspettare la sfida di giovedì tra Stella Azzurra e Ravenna.

Casale parte forte e, con il lob di Justice e con la bomba di Sarto si porta sullo 0-5 dopo poco meno di 2 minuti di gioco.
Chieti continua la sua impasse offensiva, Carver realizza dalla media e così, dopo poco meno di 3 minuti di gioco, coach Rajola chiama timeout (0-7).
Sarto realizza da oltre l’arco, Spizzichini in penetrazione subisce fallo e dalla lunetta prova ad accorciare per i suoi (2-10).
La Mokambo non riesce a sbloccarsi dal campo e approfitta delle gite in lunetta: al giro di boa del primo quarto, Roderick fa arrestare il punteggio sul 4-10.
Ellis va a segno in penetrazione ma Roderick va a segno da oltre l’arco: a 04:32 dal termine del primo quarto, il parziale è di 7-12.
Roderick risponde presente ma Martinoni e Justice rispediscono Chieti sul -8 a 03:31 dal primo mini intervallo (9-17).
Sarto rimette Casale sulla doppia cifra di vantaggio ma i liberi di Mastellari riportano Chieti sul -8 a poco meno di 3 minuti da fine quarto (11-19).
Martinoni e Justice continuano a colpire la difesa biancorossa ma i teatini si sbloccano in attacco e, con le bombe di Mastellari e Bartoli e il tiro dalla media di Jackson, accorciano al decimo (23-28).

Dopo un avvio sprint di Casale firmato Leggio-Valentini, la Mokambo trova il suo ritmo in attacco con la penetrazione di Bartoli e la tripla di Jackson dopo 1 minuto e mezzo di gioco (28- 32). Chieti continua a stringere le maglie in fase diffensiva e, con il canestro dalla media di Roderick dopo 2 minuti di quarto, coach Comazzi chiama timeout sul 30-32.
Valentini riporta i suoi sul +5 ma Jackson dalla lunetta e Serpilli dalla media riportano Chieti sul -1 al giro di boa del secondo periodo (34-35).
La gara prosegue sul filo dell’equilibrio, con Casale che realizza e Chieti che risponde, senza però riuscire a piazzare la zampata del sorpasso: a 01:30 dal termine del secondo periodo, il parziale è di 36-39.
Le difese aumentano di intensità ma Justice colpisce dalla lunga distanza: a 00:53, sul timeout di coach Rajola, il parziale è di 36-42.
Spizzichini realizza a due secondi da fine quarto, coach Comazzi prova a disegnare lo schema durante il timeout da lui richiesto ma la palla si infrange sul ferro: al ventesimo il parziale è di 38- 42.

Martinoni ed Ellis vanno a segno da due, la Mokambo risponde col canestro da sotto di Serpilli e la bomba in transizione di Jackson: Chieti torna sul -3 dopo 3 minuti di gioco (43-46).
Justice colpisce dalla lunga distanza, Ancellotti fa sentire i suoi centimetri sotto le plance: dopo poco più di 3 minuti di quarto, il parziale è di 45-49.
Roderick va a segno dalla lunga distanza ma Justice risponde dalla media: al giro di boa del terzo quarto il parziale è di 48-51.
Sarto realizza dalla lunga distanza e riporta i suoi sul +6 ma due triple consecutive di Roderick permettono ai biancorossi di trovare la parità a quota quota 54: a 3 dall’ultimo mini break, coach Comazzi chiama timeout.
Ancellotti porta per la prima volta i suoi in vantaggio ma Justice pareggia a 2 da fine quarto (56-56).
Roderick realizza dopo una magia in penetrazione, la tripla di Justice si infrange sul ferro: al trentesimo, il parziale è di 58-56.

La Mokambo parte forte e, con la bomba di ed un taglio flash di Jackson, tocca il proprio massimo vantaggio dopo 1 minuto di quarto, con coach Comazzi che è costretto al timeout (63- 56).
Le difese aumentano d’intensità, Ellis colpisce dalla lunga distanza, Roderick è lesto a rispondere ma lo stesso Ellis lo ripaga con la stessa moneta: dopo più di 3 minuti di gioco, coach Rajola decide di parlarne con i suoi (66-62).
La Mokambo esce bene dal timeout e, con la tripla di Jackson, si riporta sul +7 a 05:41 dal termine della partita (69-62).
Roderick non smette di incantare e, con un jumper, porta Chieti sul massimo vantaggio (71- 62).
Martinoni fa 1/2 a cronometro fermo, il floater di Jackson fa esultare i tifosi biancorossi e porta Chieti sulla doppia cifra di vantaggio a 4 dal termine (73-63).
Jackson continua ad incantare da oltre l’arco, Justice reagisce per i suoi a cronometro fermo (76-65 a 03:22 dalla sirena finale).
Bartoli in lunetta fa 1/2 e coach Rajola, dopo la tripla di Justice e la schiacciata di Ellis, decide di chiamare un minuto di sospensione a 02:20 dalla conclusione della sfida (77-70).
Mastellari dalla lunga distanza rimette i suoi sulla doppia cifra di vantaggio, subito cancellata dalla gita in lunetta di Justice (80-72 a 01:58 da fine periodo).
La difesa aggressiva di Casale permette ai suoi di recuperare diversi palloni e, con il canestro in transizione di Ellis e la tripla di Justice, Monferrato si riporta pericolosamente sull’80-77 a 00:47 dal termine della gara.
Le mani di Jackson dalla lunetta non tremano e questa volta è coach Comazzi a chiedere il minuto di sospensione a 27 secondi dalla conclusione della sfida (82-77).
Justice non trova il canestro dalla lunga distanza, Roderick sigla il definitivo +7 per Chieti: sulla sirena finale, il tabellone recita 84-77.

Uff. Stampa Chieti Basket 1974