Chiusi sempre più giù, passa Verona

0

Umana Chiusi – Tezenis Verona 59-64 (12-13, 14-17, 25-18, 8-16)

Umana Chiusi: Lorenzo Raffaelli 11 (1/3, 3/6), Marco Ceron 11 (2/3, 2/7), Luca Possamai 10 (5/8, 0/0), Austin Tilghman 9 (0/8, 1/1), Alessandro Chapelli 6 (3/4, 0/0), Nicolo Dellosto 5 (1/2, 1/3), Davide Bozzetto 4 (1/2, 0/2), Mihajlo Jerkovic 3 (0/4, 1/3), Alessandro Zani 0 (0/0, 0/0), Matteo Martini 0 (0/0, 0/0), Giulio Lorenzoni 0 (0/0, 0/0), Maksim Brinza 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 34 12 + 22 (Mihajlo Jerkovic 8) – Assist: 10 (Mihajlo Jerkovic 3)

Tezenis Verona: Gabe Devoe 21 (3/8, 4/8), Francesco Stefanelli 14 (4/7, 2/7), Kamari Murphy 10 (3/6, 0/0), Giulio Gazzotti 9 (3/6, 0/0), Lorenzo Penna 8 (1/2, 1/1), Ethan Esposito 2 (1/6, 0/0), Liam Udom 0 (0/1, 0/2), Federico Massone 0 (0/2, 0/2), Nemanja Gajic 0 (0/0, 0/0), Alberto Morati 0 (0/0, 0/0), Mouhammed falilou Mbacke 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 31 9 + 22 (Giulio Gazzotti 8) – Assist: 15 (Lorenzo Penna 4)

La San Giobbe non riesce ad andare oltre agli applausi nel turno infrasettimanale con Verona e nonostante la grande prova esce sconfitta dal PalaPania. Gli scaligeri partono forte, ma i Bulls nel primo quarto sono un diesel che si riscalda azione dopo azione. Non eccelsa la qualità, sono le difese a fare la voce grossa e il punteggio ne risente. Il primo periodo va in archivio sul 12-13. Al rientro cambia di poco il copione dell’incontro: Verona prova ma la San Giobbe alza il muro. Fa fatica Tilghman, prova a trovare il guizzo Ceron e tiene a galla i suoi nonostante la spallata di Verona a metà quarto (il massimo vantaggio di dieci punti). Nel finale l’Umana rientra, serra ancora le fila e chiude sotto 26-30. Secondo tempo a chiare tinte biancorosse. La formazione allenata da Bassi imprime il proprio ritmo, recupera il divario e trova il vantaggio. Le percentuali da tre si alzano e i venticinque punti segnati nella terza parte dell’incontro ne sono dimostrazione. All’ultimo intervallo il tabellone dice 51-48. Ultima frazione con Verona che, con pazienza impatta. La San Giobbe ci prova in tutti i modi ma non mantiene la continuità ad andare a bersaglio dei dieci minuti precedenti. Gli scaligeri fanno forza sui soli otto punti messi a referto e portano a casa la contesa. Il finale del PalaPania è 59-64. 

Ufficio Stampa S.S.D. San Giobbe Basket Etruria a.r.l.