Cinciarini è freddo, Ravenna batte Ferrara di uno

0

Orasì Ravenna 79-78 Top Secret Ferrara (21-18; 19-26; 20-20; 19-14)

Orasì Ravenna: Tilghman, Arnaldo, Cinciarini, Sullivan, Simioni

Top Secret Ferrara: Mayfield, Vildera, Fabi, Vencato, Pacher

Palla a due vinta da Ravenna che apre anche le marcature con un canestro di Lewis Sullivan dal post basso con anche il fallo subito. Per Ferrara immediata risposta di Fabi da 3 punti, tiratore da 43% da oltre l’arco e da 4/8 la settimana scorsa nella sconfitta di Verona. La prima parte del quarto è caratterizzata da alti punteggi e buoni attacchi con difese rivedibili: per Ravenna la zona non aiuta, con Ferrara che ha segnato alcune triple con molto spazio. La seconda parte del quarto vede un miglioramento nelle difese, ma con costanti problemi ai tiri liberi. Il primo quarto finisce 21 a 18 per Ravenna con 9 punti per Sullivan: 8/15 combinato ai liberi per le squadre.

Il primo canestro del quarto è di Petrovic, appena entrato nella partita. Per Ravenna risposte di Gazzotti ed Oxilia. Ravenna con un quintetto basso (Gazzotti da 5 e Oxilia da ala grande) ha aumentato i ritmi, permettendole di giungere sul +8 a 7 minuti dalla fine del secondo quarto. Nella parte centrale del quarto Ferrara ha potuto recuperare terreno, portandosi sul -3 e costringendo coach Lotesoriere a chiamare time out. Per Ravenna, bruttissime difese che permettono a Ferrara di allungare. Il quarto finisce 40 a 44 per gli ospiti con Fabi top scorer con 12 punti e 4/5 da 3 punti.

Il quarto si apre con il primo canestro della partita di AJ Pacher con un semigancio dall’area. Per Ravenna, immediata risposta di Tilghman. Ottima partenza per gli ospiti che si portano sul +10 a 7 minuti dalla fine del quarto, sul 44 a 54. Per i padroni di casa riposo forzato di Sullivan con 3 falli, che di certo non aiuta per la rimonta. Per gli ospiti, ottimi Mayfield che sta trascinando Ferrara. Il quarto si chiude con una buona rimonta di Ravenna, che si porta a -4 sul 60 a 64.

Il quarto finale si apre con un libero segnato da Oxilia. Per gli ospiti continua la serata di grazia da oltre l’arco, con percentuali superiori al 50%. Per Ravenna buona prestazione della squadra con 6 giocatori con oltre 9 punti e 5 in doppia cifra a 5 minuti dalla fine, con il giovane Berdini che ha messo in luce le sue qualità tecniche con 9 punti. Ravenna grazie a Tilghman è riuscita a superare Ferrara a 3 minuti dalla fine con un tiro del playmaker americano alto almeno 6 metri e con fallo subito. Finale al cardiopalma, con Ravenna che aveva il possesso per vincere la partita: due liberi di Cinciarini permettono a Ravenna di battere Ferrara sul punteggio di 79 a 78.

Orasì Ravenna: Tilghman 17, Oxilia 11, Sullivan 11, Denegri 1, Galletti, Arnaldo, Gazzotti 10, Cinciarini 16, Martini, Berdini 9, Simioni 4

Top Secret Ferrara: Mayfield 21, Filoni, Pianegonda, Panni 6, Zampini 8, Vildera 6, Petrovic 10, Fabi 13, Fantoni 4, Vencato 5, Pacher 5, Manfrini

MVP: