Di Bella e Slay non bastano. L’Orlandina ha la meglio su Brescia

0

Prima giornata del girone di ritorno, l’Orlandina torna a giocare al PalaFantozzi contro Brescia di coach Martellossi. Le due formazioni scendono in campo ma il Poz non fa partire Mays rientrato dall’infortunio inizia con con Soragna, Laquintana, Nicevic, Portannese ed Archi, mentre per Brescia ci sono Bushati, Slay, Procacci, Fultz e Giddens. L’Orlandina vince la palla a due e insacca i primi due punti della gara. Al 2′ la tripla di Bushati porta gli ospiti al vantaggio, ma dall’altra parte del campo c’è l’americano Archie che la mette dai 6.75 e continua a d avanzare con Portannese in penetrazione 12-7 al 3′. Al 9′ Brescia ritorna in vantaggio, ma coach Pozzecco fa entrare Mays che non concede alla compagine ospite di aggiundicarsi i primi dieci minuti della gara che termina 23-23.

Nel secondo periodo inizia bene Brescia che firma un parziale di 4-0 sui siciliani. La formazione di coach Martellosi continua ad aumentare il vantaggio, gli orlandini tentano il recupero con Portannese da tre e la schiacciata di Archie consente di arrivare al -3, ma non aiuta il fallo tecnico chiamato a Gianmarco Pozzecco. Ci pensa un super Archie a riportare l’Orlandina in partita tornando avanti al 17′ (40-38). Anche se con qualche difficoltà, l’Upea rientra negli spogliatoi +5 sui bresciani: bene Marco Portannese che arriva a quota 11 punti, 10 invece per Nicevic e 13 per Dominique Archie arricchiti da 4 rimbalzi. Per Brescia arriva a 10 punti realizzati Fabio Di Bella, 9 per l’ex paladino Slay e 8 per Bushati.

Nicevic apre il terzo parziale del match 50-43. La tripla di Di Bella al metà del periodo per il -3 su Capo d’Orlando, ma risponde capitan Soragna con due triple consecutive e con i suoi punti dalla lunetta dopo il fallo tecnico a coach Martellossi, l’Orladina conquista il massimo vantaggio +11 al 26′. È Nicevic che allunga su una Brescia che non molla con una spettacolare schiacciata di tamar Slay, ma il quarto termina con l’assist i Basile che va a servire Portannese sottocanestro a sirena (75-61).

Nell’ultimo quarto arriva un fallo tecnico anche per Bushati che porta Mays in lunetta per il 79-63. I ragazzi del Poz rimangono concentrati sulla gara rimanendo in netto vantaggio per tutto il quarto. Al 36′ Giddens è costretto a terminare la sua gara dalla panchina dopo il suo quinto fallo commesso su Archie. Il Poz rompe il gioco e chiama i suoi in panchina dopo la tripla di Slay che accorcia lo svantaggio di Brescia. Quinto fallo anche per Rinaldi a 2 minuti dalla fine del match. Continua a crederci Brescia che, dopo Slay e Loschi da tre, arriva a -6 sull’Upea. Sulla sirena dei 24” c’è la tripla per Teo Soragna e con il piccolo Laquintana dalla lunetta Capo d’Orlando è a +7 a 30 secondi dalla fine della gara. Portannese fa scorrere il cronometro nell’ultima azione e l’Upea vince 97-90. Sono ben cinque i giocatori orlandini ad andare in doppia cifra: Soragna 16 punti, Laquintana 11, Nicevic 22, Portannese 15 ed Archie 21.

UPEA ORLANDINA BASKET – CENTRALE DEL LATTE BRESCIA 97-90 (23-23, 48-43, 75-61, 97-90)

ORLANDINA: Busco n.e., Basile 3, Soragna 16, Laquintana 11, Benevelli 3, Nicevic 22, Portannese 15, Mays 6, Archie 21, Ciribeni n.e.. Allenatore Gianmarco Pozzecco.

BRESCIA: Bushati 10, Slay 26, Procacci 5, Rinaldi 4, Loschi 9, Fultz 4, Di Bella 24, Cuccarolo 2, Giddens 6, Maspero. Allenatore Alberto Martellossi.

Fotogallery a cura di Salvatore Di Pane