Ferentino torna a sorridere: battuta in volata la Viola

La FMC Ferentino ritrova la vittoria tra le mura amiche contro la Viola Reggio Calabria con cui era stato definito nelle scorse settimane lo scambio Marcus Gilbert–Ivica Radic.

di Nicola Lupo, @NikiLupo25

Dopo la sconfitta subita nella scorsa giornata contro Latina, la FMC Ferentino ritrova la vittoria tra le mura amiche contro la Viola Reggio Calabria con cui era stato definito nelle scorse settimane lo scambio Marcus Gilbert–Ivica Radic. Proprio Gilbert si è rivelato il top scorer della Viola con 18 punti accompagnati da 6 rimbalzi, ma la sua prestazione non è bastata agli ospiti per espugnare il Ponte Grande. Dall’altra parte, una grande performance del solito B.J. Raymond (18 punti, 9 rimbalzi, 11 falli subiti) ha permesso agli amaranto di conquistare così un’importante vittoria che gli allontana ulteriormente dalla zona calda della classifica.

Buon avvio da parte di Ferentino che spinge subito sull’acceleratore e si porta sul 7-0 dopo soli due giri di orologio. La Viola si sblocca con due triple messe a segno da Rossato e Fabi, ma i padroni di casa vogliono subito mettersi in fuga e piazzano un ulteriore break che vale il +9 di vantaggio (18-9 a metà del primo quarto). Gli ospiti non riescono a reagire e così coach Paternoster deve chiamare il primo timeout del match sul 20-12 a 4′ dalla prima sirena. È la scossa che permette alla Viola di rientrare in partita ed impattare sul 22-22 dopo un parziale aperto da una schiacciata dell’ex di giornata Marcus Gilbert. Per Reggio Calabria c’è tempo anche per la tripla del sorpasso firmata da Marulli: il primo quarto si chiude sul 22-25 per la Viola.

Gli ospiti alzano il ritmo e trovano due canestri in contropiede, mentre Ferentino risponde con una bomba di Carnovali. Reggio rimane in vantaggio dopo le triple di Baldassarre e Voskuil, con la FMC che insegue grazie ai punti messi a referto da Radic. Caroti colpisce dall’arco e porta la Viola sul +5 dopo i tentativi di sorpasso da parte dei padroni di casa. Raymond segna quattro punti consecutivi che permettono a Ferentino di andare all’intervallo con un solo punto di svantaggio sulla Viola: 41-42 il punteggio dopo due quarti.

Terzo quarto che si apre all’insegna dell’equilibrio, con Ferentino che raggiunge la Viola sul 47-47. Rossato e Gilbert firmano un mini-break, ma dalla parte opposta risponde la FMC con il long two di Raymond e torna in vantaggio con una tripla di Musso (52-51). Negli ultimi minuti del terzo quarto si susseguono sorpassi e controsorpassi fino al timeout chiamato da coach Paternoster sul 57-56 a favore di Ferentino. Un’altra tripla di Musso porta gli amaranto a due possessi di vantaggio, ma arriva puntuale la risposta di Voskuil che colpisce nuovamente dall’arco. Si va all’ultimo mini-intervallo sul 62-61 per Ferentino.

Voskuil apre l’ultimo quarto del match con un canestro che vale il nuovo vantaggio calabrese, ma Ferentino trova l’energia per costruire un parziale di 9-0 che vale il +8 dopo i primi cinque minuti del quarto. La Viola fatica a reagire e Raymond ne approfitta per realizzare la bomba del massimo vantaggio targato FMC: 74-63 e timeout immediato chiamato da Reggio Calabria. Al rientro in campo Gilbert prova a dare una scossa ai suoi, prima realizzando dall’arco e poi costruendo un gioco da tre punti. Caroti completa il break portando la Viola nuovamente in partita, ma Guarino rimanda gli ospiti a -6 quando manca un solo minuto alla fine. Gilbert viene lasciato libero e realizza la tripla del -3 a 40 secondi dal termine e costringe Ferentino alla palla persa sulla rimessa, ma lo stesso Gilbert non riesce a segnare la bomba del pareggio. Raymond fa 2/2 dalla lunetta e la FMC torna a sorridere: 81-76 il risultato finale.

FMC FERENTINO – VIOLA REGGIO CALABRIA 81-76 (22-25; 19-17; 21-19; 19-15)

Ferentino: Guarino 12, Imbrò 11, Raymond 18, Musso 10, Radic 10, Gigli 13, Ianuale n.e. Mastrangeli n.e., Carnovali 7, Bertocchi n.e., Benvenuti n.e., Datuowei n.e. Coach: Paolini.

Reggio Calabria: Voskuil 14, Caroti 7, Guariglia 4, Guaccio, Gilbert 18, Taflaj n.e., Babilodze n.e., Marulli 7, Rossato 7, Baldassarre 10, Fabi 9, Pandolfi n.e. Coach: Paternoster.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy