Ferrara scappa nel secondo tempo e batte l’Urania

0

PRIMO QUARTO: Dopo il canestro iniziale di Raivio dalla media, Vencato e soprattutto Filoni che arrivano facilmente al ferro fanno già chiamare timeout a coach Villa (9-2 al 4′). Milano torna a segnare col gioco a due Raivio – Langston ma la Top Secret sprizza energia da tutti i pori soprattutto grazie ai giovani Basso e Filoni autori di giocate offensive e difensive di assoluto rilievo. Benevelli sblocca l’Urania da tre dopo il +10 estense toccato da Vencato con un gioco da tre punti e, assieme a Montano, riporta sul -3 gli ospiti all’ 8′. Nel finale di quarto un contro parziale ad opera di Panni e Zampini riporta i biancoazzurri sulla doppia cifra di vantaggio e il quarto termina sul 26-14.

SECONDO QUARTO: L’agonismo resta alto: Ferrara segna subito con Fantoni mentra Milano trova buone soluzioni in entrata con Bossi e Langston (28-21 al 13′). Milano deve rinunciare a Montano per problemi di falli ma i lombardi sbagliano davvero tanto dalla lunett restando attardati al cospetto di una Top Secret meno efficace al tiro ma sempre tosta in difesa soprattutto su Raivio e Bossi (33-29 al 18′). Pacher resta offensivamente fuori partita e Raivio dall’arco colpisce per il -1, Basso e Zampini ridanno osigeno a Ferrara che chiude avanti anche all’intervallo col punteggio di 37-33.

TERZO QUARTO: Le ostilità si riaprono con un perentoiro 7-0 estense: Panni recupera e segna nel traffico e finalmente Pacher si sveglia con cique punti e l’Urania corre subito ai ripari con un nuovo timeout. Ancora l’ala americana però segna adll’arco mentre Milano ci mette quasi due minuti a muovere il punteggio con due liberi di Raspino (49-37 al 22′), adll’altra parte Panni dalla media va per il +15 rintuzzato da Raivio con una gran tripla (53–41 al 24′). Nei minuti successivi ancora Raspino prova a scuotere i suoi con la propria energia ma la Top Secret ne ha di più e torna sul +15 con la tripla di Vencato e il tap in schiacciato da Pacher (62-47 al 27′). L’onda lunga estense prosegue con l’appoggo di Zampini e con Dellosto che con una tripla si iscrive alla partita mentre Milano tira solo liberi, si innervosisce e perde Raspino per falli. Ferrara dunque resta salda al comando ed il tabellone recita 72-55.

ULTIMO QUARTO: Due di Langston, Zampini ed una tripla i Montano aprono il quarto. L’inerzia resta a Ferrara grazie alla tripla di Baldassarre ed a Zampini che difende alla perfezione su Bossi e Ferrara scappa sul +20 al 33′. L’Urania prova almeno a chiudere forte allungando la difesa, cosa che le fa recuperare un paio di palloni anche se nella sostanza poco cambia a livello di distacco, quantomeno ridotto fino al 92-77 finale.

Top Secret Ferrara – Urania Milano 92-77 (26-14, 11-19, 35-22, 20-22)
Top Secret Ferrara: A.j. Pacher 19 (5/6, 2/3), Federico Zampini 16 (3/3, 3/6), Alessandro Panni 14 (3/4, 2/6), Luca Vencato 13 (4/5, 1/4), Tommaso Fantoni 11 (4/7, 0/0), Nicolo Dellosto 7 (1/2, 1/1), Patrick Baldassarre 5 (1/2, 1/4), Niccolò Filoni 4 (2/5, 0/2), Beniamino Basso 3 (1/1, 0/0), Pietro Ugolini 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Ricci filippo Galliera 0 (0/0, 0/0).
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 39 8 + 31 (A.j. Pacher 13) – Assist: 22 (Alessandro Panni, Luca Vencato 5).

Urania Milano: Matteo Montano 17 (2/7, 2/9), Nik Raivio 14 (4/8, 2/2), Wayne Langston 12 (4/6, 0/1), Andrea Benevelli 11 (1/2, 3/4), Stefano Bossi 9 (3/4, 1/6), Giorgio Piunti 7 (2/4, 0/2), Tommaso Raspino 7 (0/0, 0/0), Matteo Franco 0 (0/1, 0/0), Daniele Pesenato 0 (0/1, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/1), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Matteo Cavallero 0 (0/0, 0/0).
Tiri liberi: 21 / 36 – Rimbalzi: 26 5 + 21 (Nik Raivio 6) – Assist: 16 (Matteo Montano, Nik Raivio, Stefano Bossi 3).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here