Finale A2 Old Wild West – Verona passa a Scafati e conquista lo scudetto

0

In un aria di festa Verona vince al Palamangano contro Scafati e conquista lo scudetto A2. Tra gli ospiti Candussi ha registrato una bellissima prestazione ma tra i padroni di casa della Givova va menzionata la bella prestazione del giovane Grimaldi.

Pini sblocca la gara del Palamangano dal pitturato, per De Laurentiis tripla e doppia, Spanghero realizza da fuori. Anche Anderson trova il bersaglio grosso, a De Laurentiis rispondono Pini e nuovamente Anderson. Ikangi prima della tripla di Perrino, Candussi invece dall’area. La tripla di Parravicini anticipa il tap in vincente di Rossato. De Laurentiis risponde a Casarin, Cournooh realizza dopo Candussi sul ribaltamento di fronte e chiude la prima frazione sul 22-23.

Il break di Grimaldi apre il secondo quarto, tripla e appoggio, Candussi riapre le marcature di Verona. Nuova tripla per Grimaldi, Candussi trova il gioco da 3. Nonkovic anticipa la nuova realizzazione di Grimaldi che raggiunge la doppia cifra a referto. Ancora Nonkovic firma il sorpasso Verona, De Laurentiis per il controsorpasso Givova. Ikangi risponde ad Adobah e poi piazza la tripla. Perrino e Nonkovic da 3, anche Adobah si aggiunge alle marcature fuori dal pitturato. Grimaldi si conferma protagonista della seconda frazione, schiacciata e tripla di Grant prima della doppia cifra e di un nuovo centro da 3 di Perrino . La quinta tripla di Grimaldi e la schiacciata di Grant chiudono il primo tempo sul 57-46.

La tripla di Monaldi smuove il punteggio al rientro dalla pausa lunga, Anderson replica. Grant per due volte dall’area, poi trova il bersaglio grosso, ancora Grimaldi aumenta il suo bottino. Candussi replica a De Laurentiis, Casarin chiude il quarto sul 71-65.

Candussi in schiacciata e Perrino in tap in aprono l’ultimo quarto, Caroti e Candussi firmano il sorpasso ospite. Parravicini segna con la tripla, Candussi dall’area, De Laurentiis riavvicina la Givova sul -2. Ancora Candussi e Caroti allungano per la Tezenis. Le nuove triple di Candussi e Adobah mandano Verona a distanza di sicurezza. Sempre Candussi firma quota 100 mentre Perrino firma l’ultima emozione di questa gara e fissa il punteggio finale sul 82-100.

SCAFATI-VERONA 82-100 (22-23, 35-23, 14-19, 11-35)

SCAFATI: Parravicini 8, Rossato 5, De Laurentis 17, Perrino 14, Ikangi 13, Cucci 0, Clarke 0, Grimaldi 19, Monaldi 2, Cournooh 4, Daniel 0.

VERONA: Nonkovic 11, Casarin 7, Candussi 30, Caroti 5, Adobah 13, Pini, Spanghero 5, Anderson 9, Udom 5, Grant 11.