FINALE G3 – Hickey monumentale, Cantù passa a Trieste e tiene viva la serie

0

Trascinata dai 29 punti di un clamoroso Hickey, Cantù passa a Trieste 73-74 e tiene aperta la serie contro Trieste. Si ferma quindi a otto la striscia aperta di vittorie dei giuliani, incapaci di contrastare le giocate del folletto americano. Una gara combattuta e in equilibrio per due quarti, poi Cantù domina il terzo periodo e con un break di 9-23 scappa via pur priva di Moraschini (brutto infortunio al ginocchio a fine primo tempo). Al trentesimo Burns è costretto a uscire per falli e Trieste inizia a risalire, galvanizzata anche da un Reyes on fire. Nel finale Cantù trema, ma il tiro di Brooks sulla sirena non va a segno dando così il via alla festa della panchina ospite. Si torna in campo tra due giorni per gara 4.

Trieste: Ruzzier, Brooks, Reyes, Candussi, Vildera
Cantù: Hickey, Bucarelli, Moraschini, Nikolic, Young

CRONACA – Anche gara tre si apre nel segno di Trieste, con Ruzzier e Candussi a segno per il 6-2. Nikolic inchioda il meno due, ma Menalo dall’arco risponde prontamente per il 9-4. Si sblocca anche Reyes dalla distanza, obbligando Cagnardi al timeout sul 12-4. Nikolic prova a mettersi in evidenza con due canestri in fila, ma Brooks trova l’ennesima tripla biancorossa del 15-8. Botta e risposta Nikolic-Ruzzier dall’arco, poi è il turno di Hickey prima e Baldi Rossi poi per il 20-17. L’ultimo sussulto è un’altra tripla canturina con Cesana che firma il 20-20. Un 2+1 di Baldi Rossi apre la seconda frazione di gioco. Ancora una giocata di Baldi Rossi (22-25), poi Hickey a segno e Cantù allunga a più cinque. Moraschini realizza il più sette, mentre i padroni di casa rispondono con i due punti di Filloy che valgono il 26-31. Hickey colpisce da tre punti, Nikolic con il piazzato e Cantù vola via sul 26-36. Filloy interrompe il digiuno dei giuliani, poi è Ferrero a trovare una magia con tripla e libero supplementare per il 33-36. Cantù non si sblocca e Ferrero punisce ancora da tre punti per un clamoroso 10-0 di parziale che vale la parità mentre la squadra di Cagnardi perde Moraschini costretto a uscire per un brutto infortunio al ginocchio. Al ventesimo è ancora pareggio sul 36-36. Nel terzo quarto è Burns il primo a trovare la via del canestro dopo due minuti. Hickey segna due canestri in fila e Cantù ritorna avanti di due possessi sul 36-42. Vildera in lunetta ferma il parziale ospite, ma Hickey continua nel suo show offensivo per il 38-44. Il play americano allunga ulteriormente (41-48), costringendo Christian al timeout. Al rientro è ancora il numero ventidue canturino a infiammare la partita, con il 2+1 che vale la doppia cifra di vantaggio sul 41-51. La formazione di casa accusa il colpo e Hickey in stato di onnipotenza recupera e converte a canestro l’ennesimo canestro del 41-53. Baldi Rossi insacca dall’arco ed è fuga ospite sul 42-58. Reyes prova a svegliare i compagni con una gran schiacciata mentre Cagnardi perde per falli Burns dopo Moraschini per infortunio. Al 30′ è 45-59. Nell’ultima frazione Vildera da una parte e Nikolic dall’altra aprono il quarto. Reyes e Filloy tornano a segnare dall’arco (53-63), ma Baldi Rossi tutto solo riscrive più dodici ospite. Reyes prova a prendersi Trieste sulle spalle, con cinque punti in fila che riportano in scia i padroni di casa sul 58-65. Filloy riduce ulteriormente il divario, con i liberi del 60-65. Baldi Rossi sblocca i brianzoli (60-67), ma Brooks replica dall’arco per il meno quattro. Un’altra magia di Hickey riallontana l’Acqua S.Bernardo ma Vildera risponde da sotto per il 65-69 a 3’12”dalla fine. Hickey fa ancora una volta il fenomeno con una tripla pazzesca (65-72), mentre l’1/2 di Vildera vale il 66-72. Nikolic schiaccia il più otto, Ruzzier è glaciale in lunetta e a due minuti dal termine è 68-74. Cantù non fa canestro e Reyes la riapre sull’azione seguente, con la tripla del 71-74 a un minuto dal termine. Cagnardi chiama timeout, ma al rientro Cantù non la chiude e Filloy insacca il 73-74 a ventidue secondi dal termine. Fallo imminente su Bucarelli, con diciotto secondi dal termine: il numero ventuno fa 0/2 ma Trieste latita nell’andare a canestro e a tre secondi dalla fine Hickey subisce il fallo che sa tanto di titoli di coda. Il play americano sbaglia però inaspettatamente il primo libero e su consiglio della panchina, sbaglia volontariamente il secondo. La palla però carambola fuori e con meno di due secondi dal termine, Christian chiama timeout. Al rientro Brooks prova il tiro che vale la Serie A, ma il ferro sorride a Cantù. Finisce 73-74.

MVP BASKETINSIDE.COM: Hickey

Pallacanestro Trieste – Acqua S.Bernardo Cantù 73-74 (20-20, 16-16, 9-23, 28-15)

Pallacanestro Trieste: Justin Reyes 23 (4/5, 3/6), Ariel Filloy 12 (2/2, 2/7), Eli jameson Brooks 9 (0/2, 2/7), Michele Ruzzier 8 (0/2, 2/4), Giovanni Vildera 7 (2/3, 0/0), Giancarlo Ferrero 7 (0/0, 2/2), Francesco Candussi 4 (0/0, 1/2), Leo Menalo 3 (0/0, 1/1), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0), Stefano Bossi 0 (0/0, 0/1), Matteo Rolli 0 (0/0, 0/0), Danny Camporeale 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 23 3 + 20 (Justin ReyesAriel FilloyEli jameson BrooksMichele RuzzierGiovanni VilderaGiancarlo FerreroFrancesco Candussi 3) – Assist: 11 (Michele Ruzzier 5)

Acqua S.Bernardo Cantù: Anthony Hickey 29 (8/14, 3/7), Filippo Baldi rossi 17 (5/9, 2/5), Stefan Nikolic 15 (6/8, 1/2), Christian Burns 6 (3/3, 0/1), Riccardo Moraschini 4 (1/2, 0/2), Luca Cesana 3 (0/0, 1/3), Lorenzo Bucarelli 0 (0/4, 0/3), Solomon Young 0 (0/2, 0/1), Nicola Berdini 0 (0/0, 0/0), Curtis Nwohuocha 0 (0/0, 0/0), Gabriele Tarallo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 29 10 + 19 (Filippo Baldi rossi 9) – Assist: 9 (Stefan Nikolic 4)