Forlì con immensa forza d’animo porta a casa la partita per 74-70, con tanto di sofferenza finale

di Simone Casadei

Una Fulgor Libertas decimata riesce ad avere la meglio di una combattiva Assigeco Casalpusterlengo, ottenendo due fondamentali punti in virtù del 74-70 finale. Dopo aver condotto per tutta la partita (addirittura +20 Forlì nel finale del terzo periodo), infatti, i lombardi, complice la comprensibile stanchezza fisica dei forlivesi, riescono nel finale di gara a pareggiare la situazione. Ma, con grande cuore e forza d’animo, i ragazzi di coach Finelli riescono ad imporsi, scatenando la gioia del pubblico di casa. Per Forlì sono 22 i punti messi a segno da Saccaggi, a cui vanno ad aggiungersi 8 rimbalzi ed 8 assist, mentre per l’Assigeco in doppia cifra vanno i soli Carrizo (14) e Donzelli (11). Da segnalare le assenze di Becirovic e Zizic, mentre Abbott rimane seduto in borghese a bordocampo. Patron Boccio, invece, arriva al ‘PalaCredito’ ad inizio secondo quarto sommerso dagli insulti del pubblico forlivese.

Forlì scende in campo col coltello tra i denti, con un parziale iniziale di 7-0 in suo favore che costringe coach Zanchi a chiamare immediatamente il time-out. Punto su punto l’Assigeco riesce a tornare in partita, col punteggio fissato sul 12-8 Fulgor Libertas al 5’. Nonostante sia riuscita a ristabilire il punteggio, comunque, la circolazione di palla in attacco per Casalpusterlengo è davvero pessima, permettendo ai padroni di casa di allungare nuovamente. Il primo periodo si conclude sul 23-15 in favore dei ragazzi di coach Finelli.

Un ispiratissimo Lorenzo Saccaggi continua a ‘macinare’ giocate di elevato livello per i forlivesi anche nella terza frazione, con i lombardi che si avvicinano alla Fulgor Libertas solamente sul -5 (26-21) del 2’ di gioco. Da questo momento, infatti, si apre un parziale di 9-0 di in favore di Forlì, che porta così la squadra di Finelli sul 35-21 del 6’, break interrotto da un appoggio a canestro di Sant Roos. Dopo un accenno di reazione targato Casalpusterlengo, il gioco da tre punti nel finale di Bruttini permette ai padroni di casa di andare alla pausa lunga sul +14, 41-27 all’intervallo. In doppia cifra per Forlì vanno finora Saccaggi (12, con 5 rimbalzi e 5 assist) e Bruttini (11 e 8 rimbalzi), mentre per l’Assigeco i top-scorers sono Vencato e Donzelli, entrambi a quota 5 punti.

Continua anche nel secondo tempo la personale ‘crociata’ degli italiani della Fulgor Libertas. Due triple in successione di Carraretto e Saccaggi, infatti, conducono i padroni di casa sul +19 (51-32) del 6’ di gioco. L’aggressività difensiva da parte dei forlivesi continua ad essere veramente elevatissima, mentre in attacco le ‘bocche di fuoco’ Carraretto e Saccaggi non perdonano. Totalmente assente dal campo, invece, la squadra di coach Zanchi, che non riesce tantomeno ad infierire in attacco tirando con pessime percentuali dal campo. Dopo aver toccato il +20 durante l’ultimo minuto, la tripla allo scadere di Alessandri fissa il punteggio sul 62-47 di fine terzo periodo.

Strepitoso rientro in campo di Casalpusterlengo, con Forlì che vede il vantaggio assottigliarsi fino al +9 (62-53) del 2’. La Fulgor Libertas non riesce più a trovare la via del canestro, complice anche il sopravvento dell’inevitabile stanchezza fisica dovuta ad una rotazione di uomini davvero ai minimi termini. Parziale di 14-0, così, dell’Assigeco, che si riporta sul -3 (64-61) a 6’ dal termine della gara. Si entra così nei 3’ conclusivi del match con Forlì ancora in vantaggio sul 66-64. I lombardi portano la situazione in parità sul 68-68 in seguito al 2/2 ai liberi di Donzelli, mentre, nell’azione successiva, la tripla di capitan Frassineti riporta in vantaggio i forlivesi: 71-68 a 30” dalla fine. Sul ribaltamento di fronte pessima gestione da parte dei ragazzi di coach Zanchi, col finora discreto Alessandri che commette una pesantissima infrazione dei 24” e consegnando, di fatto, la gara alla Fulgor Libertas. 74-70, così, il punteggio finale, con Forlì che può così giustamente darsi alla pazza gioia in mezzo al campo sul ‘Romagna Mia’ intonato dal pubblico di casa.

MVP BASKETINSIDE.COM: MATTEO FRASSINETI. Probabilmente la ‘palma’ di migliore in campo andrebbe assegnata a Lorenzo Saccaggi, ma a cuor di capitano non si comanda. Il forlivese doc, infatti, mette a segno la decisiva tripla nel finale di gara in un match maledettamente complicatosi per la Fulgor Libertas. Non la miglior partita di Frassineti, questo va detto, ma l’importanza della ‘bomba’ allo scadere gli vale il premio di MVP. Conclude la gara con 18 punti messi a referto.

FULGOR LIBERTAS FORLI’ – ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 74-70 (23-15; 41-27; 62-47; 74-70)

FORLI’: Criveto ne, Agatensi ne, Nero ne, Carraretto 14 (1/4, 4/9), Frassineti 18 (4/7, 2/8), Bruttini 15 (6/8, 0/1), Saccaggi 22 (4/6, 4/9), Andreaus 3 (1/3 da 3), Saletti 0, Brighi 2 (1/1, 0/1). All.: Finelli.
Tiri Liberi: 9/10 – Rimbalzi 32 (Bruttini 12) – Assist 12 (Saccaggi 8) – Palle Perse 12 (Saccaggi 4) – Palle Recuperate 7 (Bruttini 3).

CASALPUSTERLENGO: Poletti 3 (1/2), Vencato 7 (2/5, 1/2), Chiumenti 8 (4/5, 0/1), Ricci 2 (1/4), Young 6 (2/8, 0/4), Sant Roos 6 (2/7, 0/5), Donzelli 11 (2/3, 1/2), Spissu 6 (0/1, 2/4), Carrizo 14 (1/2, 4/4), Alessandri 7 (0/3, 1/3). All.: Zanchi.
Tiri Liberi: 13/18 – Rimbalzi: 39 (Chiumenti 6) – Assist 12 (Sant Roos, Alessandri 4) – Palle Perse 12 (Chiumenti, Sant Roos, Spissu, Alessandri 2) – Palle Recuperate 5 (Vencato, Alessandri 2).

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy