Forlì supera anche Chieti e si rilancia in classifica

0

Corroborata dalla vittoria di tre giorni fa con San Severo, l’Unieuro arriva alla sfida con la Lux ancora senza un americano e l’obiettivo di ritrovare quella continuità che consentirebbe ai romagnoli di rilanciarsi in classifica ed attendere con maggiore serenità l’inserimento di Kalin Lucas. Chieti conquista la palla a due ma i primi tre possessi della gara si concludono in un nulla di fatto e sono il fallo ed i conseguenti liberi di Natali a sbloccare il tabellone. L’Unieuro muove per prima il punteggio ma è Chieti ad avere l’approccio migliore con una difesa che punta sull’organizzazione e con un Sims che segna 6 punti consecutivi nel parziale di 8-0 degli ospiti (2-8). Sono passati solo 2’28” ma per Dell’Agnello è già ora di fermare il gioco. Bruttini torna a muovere il punteggio per i padroni con il canestro più fallo poi è Erik Rush con 8 punti personali a propiziare il contro-sorpasso ed il conseguente time-out questa volta per i teatini quando il tabellone segna il 12-10 con 4’32” da giocare. In uscita dall’interruzione è Meluzzi a salire in cattedra per i suoi ma non è sufficiente a chiudere la frazione in vantaggio e che invece vede chiudere Forlì avanti di 3 (22-19).

Tsetserokou firma 5 punti personali per il soprasso Chieti ma dall’altra parte è Rush a rispondere con la tripla per il 25-24. Dell’Agnello mischia le carte cambiando difesa e passando a una zona 3-2 e ciò che ne scaturisce è un parziale di 10-2 che spinge Forlì avanti di 9 (35-26). Amici prova a riaccendere i suoi dall’arco ma con Pullazi l’Unieuro raggiunge la doppia cifra di vantaggio e la mantiene nel finale di frazione chiudendo il primo tempo sul 43-33.

Chieti si riavvicina ancora una volta con Amici (46-37) ma a spaccare l’equilibrio sono 3 triple e 11 punti complessivi di fila di Riccardo Bolpin che annichiliscono letteralmente Chieti e portano Forlì al suo massimo vantaggio (+18, 61-43) attorno a metà della frazione. L’Unieuro trova nella sfuriata del suo n°13 l’antidoto alla scarsa propensione a far circolare di cui prova ad approfittare Chieti che piazza un parziale di 8-0 che riporta i teatini a 10 lunghezze di svantaggio. Giachetti e Pullazi nel finale rimettono le cose in chiaro e mandano in archivio la terza frazione riuscendo ad allungare di un solo punto rispetto all’intervallo (+11, 65-54).

Pullazi apre l’ultima frazione con la bomba poi poco dopo Forlì deve rinunciare a Palumbo a cui vengono fischiati nella stessa azione il quarto fallo ed il successivo tecnico. Pur priva del suo play classe 2000, l’Unieuro tiene a distanza gli avversari ed allunga fino all’86-59 con un parziale nel fase centrale del quarto di 16-2. Con 27 punti di vantaggio e poco meno di due minuti giocare, Dell’Agnello concede spazio ai giovani Ndour, Serra e Zambianchi. Il punteggio è quasi invariato nel finale e la gara si chiude con la vittori dell’Unieuro Forlì sulla Lux Chieti per 91-61.

Unieuro Forli – LUX Chieti 91-61 (22-19, 21-14, 22-21, 26-7)Unieuro Forli: Riccardo Bolpin 21 (3/3, 4/7), Erik Rush 18 (5/10, 2/8), Rei Pullazi 15 (2/4, 2/4), Jacopo Giachetti 12 (4/10, 0/4), Mattia Palumbo 12 (5/6, 0/1), Davide Bruttini 5 (2/4, 0/0), Nicola Natali 4 (0/0, 0/3), Lorenzo Benvenuti 4 (2/3, 0/0), Benjamin Ndour 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Pietro Serra 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 21 / 25 – Rimbalzi: 39 13 + 26 (Rei Pullazi 10) – Assist: 12 (Riccardo BolpinJacopo GiachettiMattia PalumboNicola Natali 2)LUX Chieti: Deshawn Sims 19 (6/12, 0/1), Alessandro Amici 14 (3/5, 2/3), Davide Meluzzi 9 (2/5, 1/6), Matteo Graziani 6 (2/2, 0/2), Kiryl Tsetserukou 5 (2/2, 0/0), Cameron Jackson 4 (2/5, 0/1), Amar Klacar 2 (1/2, 0/1), Luca Cocciaretto 2 (1/2, 0/0), Saverio Bartoli 0 (0/1, 0/2), Nemanja Dincin 0 (0/1, 0/2)Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 28 6 + 22 (Alessandro Amici 10) – Assist: 13 (Alessandro Amici 5)

Giachetti