Forlì trionfa su Biella con qualche sofferenza finale

di Simone Casadei

Rischiando nel finale la rimonta targata Angelico Biella, la Fulgor Libertas Forlì di coach Finelli ritorna alla vittoria vincendo per 83-79 sugli avversari piemontesi. Partita dominata in lungo e in largo dai padroni di casa (massimo vantaggio il +13 di fine terzo periodo in favore di Forlì), fino a quando, negli minuti finali di partita, la squadra di coach Corbani si riporta sotto grazie alle triple di un Voskuil fino a quel momento pressoché nullo. Da sottolineare, per i biancorossi, la prestazione di Abbott (32 punti e 5 rimbalzi) e di Becirovic (15, con 5 rimbalzi e 6 assist), mentre, per i piemontesi, quelle di Raymond (17, con 12 rimbalzi) e De Vico (17 anche per lui).

1° Quarto: Ritmi molto elevati in avvio di partita, con un grande equilibrio tecnico tra le due squadre. Molto aggressiva la difesa forlivese, che, grazie ad un elevato numero di palle recuperate, ‘piazza’ un parziale di 11-0 in suo favore portandosi sul 13-4 dopo 4’ minuti di gioco. Per quanto riguarda Biella, invece, è senza dubbio Benjamin Raymond il più attivo dei suoi. Dopo un fallo tecnico fischiato a Voskuil, la squadra di coach Corbani ne esce ‘rivitalizzata’, rimontando fino al 16-13 del 6’. Breve allungo dei padroni di casa, infine, nei minuti finali della prima frazione, mentre Biella, al momento, è troppo dipendente dal solito Raymond. 28-21 al termine del primo quarto.

2° Quarto: Nella prima metà del secondo periodo sale in cattedra Sani Becirovic, che mette in mostra al pubblico del ‘PalaCredito’ tutto il talento che ha nelle corde. Dopo aver servito due assist delizioso verso Abbott e Zizic, lo stesso Sani-boy conclude con una tripla il mini-parziale forlivese: 39-30 al 6’ di gioco. Per i piemontesi malissimo Alan Voskuil, ancora a secco in termini realizzativi e decisamente troppo nervoso (già tre falli fischiati nei suoi confronti). Punteggio bloccato, ora, sul terreno di gioco, e l’incontro è dominato dalle difese delle due squadre. Si va così alla pausa lunga sul punteggio di 42-34 in favore della Fulgor Libertas. Da segnalare le prestazioni di Becirovic, Abbott (entrambi a quota 10) e Bruttini (4, ma ben 8 rimbalzi) per Forlì, e quelle di Raymond (11) e De Vico (9) tra le fila dell’Angelico.

3° Quarto: Ottimo rientro in campo da parte di Biella, che si porta sul -4 (44-40) dopo 3’. Tocca così ad Abbott rimettere in carreggiata i suoi, segnando 8 punti nel giro di un paio di minuti: allungo Forlì di metà periodo sul 53-42. Aumenta, ora, l’intensità in campo, ma l’imprecisione al tiro è alta da parte di entrambe le squadre. Arrivano, intanto, solo all’8’ i primi due punti del match di Voskuil, con un 2/2 del danese dalla lunetta. Il solito Abbott continua a trascinare i suoi in attacco, con il terzo quarto che scorre via sul 63-52 finale.

4° Quarto: Rientra ancora molto bene l’Angelico, che si riporta velocemente sul -5 (67-62). Soffre terribilmente ora la truppa di coach Finelli, che si ritrova costantemente a dover subire le scorribande dei piemontesi. Trascinata dal solito Ty Abbott e grazie all’ennesimo fallo tecnico fischiato nei confronti di Biella, Forlì si porta sul +13 (78-65) a 3’ dalla fine della gara. Da questo momento non riesce davvero più a segnare la Fulgor Libertas, mentre l’Angelico, con una serie di triple di un Voskuil finora totalmente in ombra, mette a segno un parziale di 9-0 che vale il 78-74 dell’ultimo minuto di gioco. Ancora il danese a segno con una tripla da quasi metà campo per il -2 Biella (79-77) a 15” dalla sirena finale. Sul ribaltamento di fronte, però, il migliore in campo della partita, vale a dire Abbott, fa 2/2 ai liberi che, di fatto, chiude definitivamente il match in favore dei forlivesi.

MVP BASKETINSIDE.COM: TYSHAWN ABBOTT. La partita dell’americano si può riassumere in un solo aggettivo: Maestosa, con la ‘m’ maiuscola. Mette a segno ben 32 punti con ottime percentuali (55% da 2, 67% da 3, 100% ai liberi), senza concedere mai pause alla sua pericolosità offensiva. A questo si va poi ad aggiungere l’elevata intensità difensiva con cui ha chiuso puntualmente il ‘cecchino’ Voskuil, lasciandogli segnare i primi punti dal campo della sua partita solamente a metà dell’ultima frazione. Arrivato a Forlì senza i tanti ‘complimenti’ concessi ai vari Becirovic e Zizic, Abbott si sta rivelando, finora, un grandissimo acquista da parte della società romagnola.

FULGOR LIBERTAS FORLI’ – ANGELICO BIELLA 83-79 (28-21; 42-34; 63-52; 83-79)

FORLI’: Abbott 32 (6/11, 6/9), Criveto ne, Becirovic 15 (3/7, 1/6), Carraretto 8 (2/3, 1/6), Frassineti 4 (1/5, 0/3), Zizic 7 (2/3), Bruttini 6 (3/6) Saccaggi 9 (3/6, 0/2), Andreaus 2 (1/1, 0/1), Saletti ne, Brighi ne. All.: Finelli.

BIELLA: Chillo 2 (1/2), Laquintana 10 (2/5, 2/3), Infante 2 (1/1), Lombardi 11 (3/4, 1/3), Berti 5 (1/3, 1/2), Raymond 17 (4/11, 2/6), Chiavassa ne, Voskuil 15 (0/2, 3/9), De Vico 17 (2/3, 2/4), Danna ne, Marzaioli 0 (0/2, 0/1). All.: Corbani.

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy