Gara senza storia con un Wood scintillante, Trieste asfalta Imola

0

PALLACANESTRO TS 2004 – AGET IMOLA 89-59 (24-18, 18-14, 26-17, 21-10)

L’imperativo di Trieste era vincere e così è stato; Imola sembra rassegnata al suo destino: resiste per un pò, abbozza un rientro in partita ma non dà mai l’impressione di poter portare a casa i due punti. Buona la cornice di pubblico al Palatrieste merito anche delle iniziative avviate dalla Società giuliana per chiamare a raccolta i propri tifosi in una gara determinante per il suo futuro.

Coach Dalmasson parte con Ruzzier, il neo arrivato Wood, Coronica, Harris e Di Liegro; i primi cinque di Imola Iannone, Young, Niles, Dordei e Poletti. Trieste mostra subito di voler fare la partita: Wood detta i ritmi del gioco giuliano e si dimostra da subito uno che attacca il canestro: per Imola Young al rientro dall’infortunio viene limitato al meglio dal giovane triestino Coronica;gli scarichi di Wood mettono in ritmo anche Di Liegro ed ecco crearsi il primo parziale triestino. A fine quarto 24 a 18 per Trieste con Wood già a quota 11 e Di Liegro a quota 7; per Imola 8 punti di Niles e 6 di Dordei frutto di due bombe su altrettanti tentativi.

Nel secondo quarto Trieste parte con capitan Carra, Wood, Tonut, Harris e Candussi;risponde Imola con Iannone, Maccaferri, Niles, Dordei e Poletti; l’Aget abbozza un rientro ma viene ricacciata costantemente indietro dalla squadra di coach Dalmasson che gioca bene in attacco anche contro la zona e difende con moltissima intensità; si và all’intervallo sul 42 a 32.

Trieste inizia il terzo quarto con la stessa intensità del secondo; sugli scudi sempre Wood e Di Liegro, ma tutta la formazione giuliana gioca bene con il coach che ruota tutti e 10 i suoi giocatori; segnali di risveglio da Young ma sembra un fuoco di paglia, Imola sembra rassegnata e continua a fare errori banali, Trieste non abbassa mai l’intensità proprio per evitare eventuali rientri ospiti; parziale dei padroni di casa e finale di quarto che sembra chiudere l’incontro: 68 a 49 per Trieste.

Ultimo quarto che serve solo a dare conferme e certezze a Trieste e ad aumentare il divario tra le due formazioni; troppo poco per Imola in quella che poteva essere una delle ultime possibilità di rientrare nella lotta alla salvezza.

Per Trieste va elogiata in toto la squadra, ma una menzione particolare per il neo arrivato Wood (che è probabilmente quel tipo  di giocatore che serviva a coach Dalmasson), per Coronica che ha annullato Young, per Di Liegro ed Harris che continua con costanza a dare il loro contributo alla causa giuliana.Per Imola come si diceva troppo poco per tentare l’impresa;si salva Niles, male Young, male Dordei e male tutto il reparto lunghi: errori offensivi ma anche praterie in difesa. Sembra che ormai ci sia una comune rassegnazione alla retrocessione.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Fossati 2, Tonut 3, Harris 16, Ruzzier 5, Coronica, Di Liegro 14, Candussi 4, Carra 12, Urbani 2, Wood 31

AGET IMOLA: Maccaferri 3, Folli, Young 10, Gorrieri, Poletti 7, Mastellari, Dordei 10, Niles 21, Mancin 2, Iannone 6.

NOTE: LIBERI TS 14/17 (Carra 7/7) IMOLA 19/31 (Iannone 4/4); 3 PUNTI TS 5/21, IMOLA 4/18; RIMBALZI TS 48 (Di Liegro 12, Candussi e Wood 9) IMOLA 35 (Niles 9)

Fotogallery a cura di Dario Cechet

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here