Gelo a Forlì, il Credito di Romagna domina ma nel finale l’Angelico porta a casa il match. Finale 67-69

0

FORLI’ – Si decide tutto negli ultimi dieci secondi, dove il solito Voskuil stavolta ci mette la mano in fase difensiva e manda all’aria il piano di Forlì di giocarsi il tutto per tutto domenica prossima in casa di Trieste. Il match si mette subito bene per Forlì che, per quasi 30’ minuti, tiene a bada un’Angelico Biella scesa in Romagna con l’intento di fare lo scherzo a Forlì, L’entusiasmo e la voglia di fare di Ferguson&C. è ampliato dal calore dei presenti al palazzo che provano a trascinare le gesta dei propri beniamini, ma un primo tempo esemplare lascia ben sperare la squadra di Galli, superiore sia in fase di difensiva sia in rimessa con il solito Crow e Ferguson che, dal perimetro, mettono Biella alle corde. Cain in mezzo mette alle strette Infante e Hollis, il quale, stasera, si mette poco in mostra nella prima parte del match a differenza di Raspino che è il mattatore dei primi 20’ difesa solida dell’ala di Corbani e punti nelle mani che tengono sempre in corsa la squadra piemontese. Il secondo tempo di Biella però è super, senza tante pretese in campo e grazie anche agli errori in fase conclusiva di Forlì l’Angelico si riporta sotto grazie a Voskuil e Infante che mettono a disposizione di Corbani, fisico e tecnica, Forlì dal canto suo difende male e con poca organizzazione, qualche “folata” di Ferguson e il peso nel pitturato di Cain riportano l’entusiasmo in casa forlivese, tanto da riportarsi avanti a +9, a pochi minuti dal termine. Il black out finale e l’ottima organizzazione di Biella riportano Infante e Raspino a canestro e, a 2’ dal termine, Voskuil con la tripla rimette gli equilibri in parità. L’altalena di azioni finali con il susseguirsi di falli mantengono il punteggio sempre in parità fino a quando Hollis riporta dalla lunetta l’equilibrio verso l’Angelico che mantiene il punteggio al sicuro fino alla fine quando una ripartenza di Ferguson fa ben sperare i padroni di casa, ma viene spenta in fase difensiva dalla furbizia di Voskuil, abile nel capire le intenzioni della guardia di coach Galli. Per Forlì nulla è ancora perduto, ma la sconfitta odierna lascia l’amaro in bocca soprattutto dopo 30’ dominati e le speranze di permanenza in Adecco Gold sono ormai ridotte ad un lumicino.

Top Player Basket inside: Infante 19pt (Angelico Biella)  CREDITO DI ROMAGNA FORLI’ VS ANGELICO BIELLA 67-69  1°Quarto – Subito Cain a rimbalzo su Infante che cerca di chiudere il tiro di Hollis, in uscita dall’area Ferguson macina gioco e chiude una tripla fantastica che fa ben sperare.Bomba di Raspino che riporta gli equilibri in campo, ma Forlì non demorde e prova ancora la tripla con Ferguson, però è con Bloise che ribatte in transizione mettendo la tripla giusta che porta avanti Biella 04-06. Marcatura asfissiante di Voskuil su Ferguson, il gioco di Forlì ne risente, Raspino per gli ospiti è il più in palla sia in difesa che in avanti. Ferguson gioca di velocità su Voskuil, l’americano di Biella ne risente ed il “folletto” di Forlì piazza facile l’entrata per il 10-08 Forlì. Voskuil scalda le mani dalla distanza e mette la prima tripla che fa tremare il Palacredito di Romagna, Forlì però non demorde e rimane in corsa con Crow che realizza facile in entrata, ma la ripartenza di Raspino spiazza la difesa di casa e costringe Saccaggi al fallo, lo stesso Rampino mette i liberi a disposizione e Biella prova a ricucire il punteggio sul 14-11. Crow fa tremare la retina e Forlì passa sul 16-13, con Hollis per Biella ancora in ombra ma ottimo comunque in difesa dove nel pitturato prova ad infastidire Cain. Buon impatto difensivo sul match per Eliantonio a rimbalzo tiene a distanza Lombardi e in avanti fa vale il fisico su Raspino, il pubblico di casa apprezza. (18-14) Forlì.  2°Quarto – Biella riparte senza Hollis in ombra quest’oggi nel primo parziale, per Forlì in campo Basile per Saccaggi e riconferma per Eliantonio, ma è Biella con Berti a dettare i ritmi in campo e Forlì chiusa a difendere ogni centimetro della propria metà campo. Cain ovunque in avanti chiude il 20-14 Forlì poi sulla ripartenza di Biella ripiega in difesa e conquista il rimbalzo su Lombardi, Eliantonio dalla mezza mette a referto i primi punti di giornata poi in difesa si prende il fallo di Hollis, buon momento per Forlì avanti 22-14. Tripla di Basile che si prende gli applausi del pubblico, Forlì riparte con Berti che perde palla sulla pressione di Basile che mette il suo 5° punto di giornata, Biella fuori partita, non riesce a macinare gioco e con i suoi uomini migliori non riesce a trovare soluzioni. (28-14) Forlì. Voskuil in ritmo dopo lo stoppone di Hollis su Cain, mette la tripla del rilancio di Biella, ma i falli in casa Angelico cominciano a crescere e coach Corbani scarica la tensione del momento sui suoi giocatori. Biella cresce con Infante che, in attacco, è più lesto di Rosignoli ed Eliantonio, il gap nel punteggio si accorcia anche grazie alle mani di Voskuil e Raspino chirurgici dalla distanza. (28-22) Forlì. Coach Galli rimette il bomber Crow e Cain in campo cercando di chiudere il tempo in avanti e riportare gli equilibri iniziali, ma Biella difende bene e passare per gli uomini di coach Galli è più dura. Raspino per Forlì è la spina nel fianco, in entrata e dalla distanza mette in difficoltà Forlì che nonostante tutto tiene a distanza le sorti di Biella grazie alla difesa super messa in atto dagli uomini di Galli, Sergio ruba palla a Berti e mette a canestro la ripartenza e il libero dopo fallo dello stesso Berti. (35-25) Forlì. Clima caldissimo fra Voskuil e Saccaggi che non se le mandano a dire ma Crow mette a posto tutti mettendo la tripla del 38-26, sulla ripartenza però Basile commette il suo 3° fallo personale che manda su tutte le furie coach Galli. Half Time Credito di Romagna Forlì vs Angelico Biella 38-26 3°Quarto – Forlì riparte in difesa su Bloise, ma è il libero Infante ad aprire le danze del secondo tempo, 38-28 Forlì nonostante la mano di Hollis inizia a scaldarsi. Biella in campo con un’altra marcia, Forlì fatica a concludere, mentre Raspino e compagni si muovono bene in difesa, la palla persa di Ferguson in attacco e la realizzazione di Bloise per il 38-33 è lo specchio di questo secondo tempo partito on il freno a mano tirato per Forlì. Cain suona la carica liberandosi di Infante e realizzando in faccia a Hollis ma è lo stesso lungo di Biella che, nella ripartenza, mette la tripla del -4, Biella torna in partita. Voskuil dopo il fallo di Crow riporta gli equilibri dalla lunetta ma, nella rimessa, Sergio perde una palla incredibile che rimette Biella nella metà campo dei padroni di casa conquistando un possesso. Parziale 40-39 Forlì. Ferguson ribatte a Bloise con la stessa moneta, la tripla che riporta avanti Forlì ma la partita la comanda Biella, più precisa e più vogliosa di portare a casa la vittoria. Cain carica i compagni un po’ spenti, la vittoria quest’oggi è troppo importante, il lungo si prende il fallo del giovane De Vico  riporta avanti Forlì sul 49-45.Altalena in campo ma Crow guardando negli occhi Voskuil lo spiazza con la sua arma migliore, il tiro dalla distanza che riporta ossigeno nei polmoni di Forlì ora di nuovo avanti 52-45 incitato dai 3000 accorsi al Pala Credito di Romagna. Hollis fa l’americano e segna un canestro da antologia su Eliantonio, Cain e Crow ribattono con tanto ardore e poca tecnica ma la sostanza che serve oggi è il punteggio, 58-49 che premia Forlì. Gloria anche per Rosignoli che mette i liberi dalla lunetta dopo il terzo fallo di Berti ma è Hollis che chiude il parziale con un canestro in entrata che riporta il punteggio sul 60-51 per Forlì.

Voskuil al termine del match
 4°Quarto – Si ricomincia con il terzo fallo di Ferguson che manda su tutte le furie coach Galli, Basile e Saccaggi dettano il gioco per la squadra forlivese con Rosignoli ed Eliantonio in campo a dettare legge contro Infante e HollisSaccaggi mette il 10°pt personale prendendosi gioco di un nervoso Voskuil più propenso a distribuire falli e parole che gioco. Rientra Ferguson che chiede il supporto del pubblico e suona la carica hai compagni ma è Raspino che realizza il 62-54 ora Forlì deve stringere i denti e cercare il concreto per portare a casa il match. Infante, due su due in due ripartenze e 16pt a tabellino, mette in difficoltà Forlì che non riesce a concludere a dovere, Biella si riporta sotto a -2 e per Forlì è tutto da rifare, cala il gelo sul Pala Credito di Romagna. Parziale 64-60 Forlì. Infante mette il 19esimo punto grazie alla tripla dalla distanza, Forlì incredula spreca in attacco con Crow, nella ripartenza la bomba di Raspino non entra ma Lombardi costringe al fallo Sergio, dalla lunetta riporta in parità il punteggio 64-64 .Partita altalenante dove entrambe le squadre provano a riprendere il cammino, ma è Voskuil che mette a tacere tutto con la tripla del sorpasso 64-67, a 39” dal match Cain ferma un’entrata di Infante e Ferguson, si ritrova in lunetta dopo fallo di Bloise, ne realizza uno solo ma Sergio nel rimbalzo commette fallo su Hollis che dalla lunetta realizza solo un tiro a disposizione e riporta avanti +3 Biella a 35” dal termine. Hollis di nuovo a rimbalzo si prende il 4° fallo di Basile e dalla lunetta sigla il 69-65, Cain nella ripartenza chiude su assist di Ferguson e riporta sotto Forlì, ormai si gioca sul filo del rasoio questi ultimi secondo a disposizione, Forlì vuole la vittoria e venderà cara la pelle. Infante in lunetta per chiudere il match, ma sbaglia la prima a disposizione, un battibecco Cain vs Hollis infastidisce il pubblico e il lungo di Biella che sbaglia anche il secondo, ma nella ripartenza a razzo di Ferguson è Voskuil che capisce l’intento della guardia di Forlì e chiude il match recuperando la palla.Finale 67-69 Biella Credito di Romagna Forlì: Basile 5, Cain 18, Mascherpa ne, Ravaioli ne, Crow 15, Ferguson 12, Saccaggi 10, Eliantonio 2, Sergio 3, Rosignoli 2. Allenatore: Massimo Galli Angelico Biella: Murta 0, Raspino 12, Infante 19, Lombardi 1, Giacomelli ne, Berti 0, Voskuil 13, De Vico 2, Hollis 14, Bloise 8. Allenatore: Fabio Corbani

Fotogallery a cura di Genny Cangini