Il resoconto di gara 3 delle semifinali play-off

Il resoconto di gara 3 delle semifinali play-off

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Ormai Rieti ad un passo dalla finale. Ora non bisogna sottovalutare Ferrara che potrebbe fare un gara piena d’orgoglio domenica. Il vantaggio per Rieti è di giocare ancora in casa e bisogna archiviarla subito questa serie. Ancora questa volta il migliore in campo è stato l’immenso Melvin. Ha fatto la sua solita partita (19 punti conditi da 11 rimbalzi), ad aiutarlo è stato Mobley con 18 punti, mentre Pearson ha chiuso la gara solamente con 9 punti allattivo. La partita questa volta è stata sempre condotta fin dall’inizio da Rieti, che subito dai primi minuti ha allungato e nell’ultimo quarto è stata pura accademia. Al 5 eravamo già sul +9 quando Melvin va a segnare. Subito dopo la Carife abbozza un tentativo di rimonta dopo una tripla di Lestini e il primo quarto si conclude sul punteggio di 22-18. Ad inizio secondo quarto si entra in clima playoff e la partita si scalda, ma dopo 4 minuti Rieti si porta immediatamente sul +9 con una tripla di Feliciangeli e da qui Ferrara non è più riuscita a rimanere in partita. Ha mantenuto il vantaggio con Mobley e lo ha rafforzato, portandolo sul +11, alla fine del primo tempo.

Al ritorno in campo si assiste ad un bruttissimo terzo quarto, le due squadre entrano in campo molto fredde e alla fine la terza frazione si conclude con Rieti in vantaggio per 54-42. Nel quarto quarto la musica non cambia, anzi i laziali riescono ad incrementare il proprio vantaggio con il solito Melvin che nel finale esalta il pubblico con sue stoppate e qualche giocata delle sue. Da notare anche il nervosismo dei giocatori di coach Dalmonte, tra cui Maestrello, che si è beccato un tecnico e i fischi del pubblico.

Domenica per gli estensi scatta l’ultima chance per un posto in finale. Ci vorrà una grande prova, ma in casa della NoiSport sarà molto dura. Se dovesse vincere a questo punto leverebbe il piede di Rieti che si trova in finale. I reatini invece dovranno stare molto attenti soprattutto al duo americano Darby-Thomas. Darby in questa partita è stato reso evanescente con solamente 8 punti a referto, mentre Thomas è rientrato nel normale piazzando 18 punti. Se dovessero sfoderare una gran partita ci sarà bisogno anche di Pearson in termini offensivi. Appuntamento per domenica al PalaSojourner per una sfida assolutamente da non perdere

Premiata Montegranaro Pepsi Caserta 85-77 (2-1)

La Sutor Montegranaro vince gara 3 e si porta sul 2 a 1 nella serie con la possibilità di avere a disposizione due match ball, il primo dei quali Domenica sera davanti ai propri tifosi. Una Pepsi che conferma la sua Colson dipendenza in una gara dove riceve ben poco dal collettivo e il solo Sean è riuscito a metterci quella determinazione che serviva ai casertani.
Inizio con le difese che prevalgono sugli attacchi che faticano a trovare la retina e dopo 5′ di gioco le squadre sono in parità (5-5). Serie di falli e tripla di Maresca che firmano il più quattro con la squadra casertana già con il problema dei falli con Gamal e Matthews a quota tre. Bencaster, tornato ai suoi livelli, spara la tripla del meno uno ma Pillastrini è costretto a stravolgere il quintetto e manda in campo Vitali, De Vecchi e Chiaramelli e la Sutor si ritrova per la prima volta sotto con la tripla di Colson per il 15 a 16. In chiusura sono ancora i padroni di a riportarsi avanti con una bomba da distanza abissale del neo entrato Vitali che sigla i primi 10 sul 18 a 16.Il secondo quarto parte subito a vantaggio di Caserta che piazza un parziale di 7-0 e si porta sul +5. Montegranaro continua a sbagliare da tre. La percentuale dai 6,25 sarà bassissima alla fine per i marchigiani e in quel momento Caserta ne approfitta e va sul 20-27. Poi Matthews sbaglia un po di tiri e regala contropiede alla Sutor, che con una break di 14-5 si riporta avanti. Matthews va a commettere il quarto fallo nel terzo periodo, realizzando una bomba dopo che Childress aveva regalato il +6 alla propria squadra. Dopo arriva il Vitali-show che piazza altre due triple (alla fine chiuderà con 18 punti e 6/8 da tre) e Caserta comincia ad esser stanca e si intestardisce, così i sutorini ne approfittano e nell’ultimo quarto toccano il +12. Anche se Caserta prova una piccola rimonta portandosi sul -6, ma nulla da fare, Montegranaro vince e si ritrova ad un passo dalla finale, ora bisognerà chiudere la serie domenica ed evitare brutte sorprese.Mvp della gara Childress per i marchigiani e Matthews per i campani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy