La capolista Biella sconfigge una Treviglio opaca

Caduta dolorosa per la BCC Treviglio che saluta il Pala Agnelli con una sconfitta per mano della capolista Biella con il punteggio di 53-60.

di Adriano Zucchetti

Caduta dolorosa per la BCC Treviglio che saluta il Pala Agnelli con una sconfitta per mano della capolista Biella con il punteggio di 53-60. Una partita caratterizzata da errori e percentuali al tiro molto basse da entrambe le parti, brutta dal punto di vista del gioco, grande fisicità e intensità in una sfida che non ha visto nessuna delle due squadre andare sulla doppia cifra di vantaggio e mantenere l’equilibrio fino alla fine; sul totale dei 40′ è contata di più la freddezza di alcuni giocatori piemontesi (Bortolani su tutti) e lo scarso apporto della panchina trevigliese (solo 2 punti con Borra contro i 14 degli avversari), fattori che hanno permesso ai rossoblu di controllare gli ultimi minuti senza particolari patemi d’animo nonostante la BCC fosse solo a un tiro di schioppo.

Coach Vertemati schiera per la palla a due Caroti in regia, Palumbo e Ivanov sugli esterni, Pacher e D’Almeida sotto canestro; dall’altra parte coach Galbiati manda in campo il quintetto formato da Saccaggi in regia, Bortolani e Polite sugli esterni, Donzelli e Omogbo sotto canestro.

Partono bene gli ospiti con i canestri dall’area di Omogbo e Saccaggi, risponde bene la BCC guidata da un ispirato Palumbo che prima infila la tripla e poi serve un ottimo passaggio a tagliare l’area per la schiacciata di Pacher, Treviglio però soffre dentro il pitturato dove i piemontesi colpiscono ancora con la penetrazione vincente di Bortolani (5-6). Fase centrale del quarto senza grandi sussulti con il divario tra le due formazioni che rimane sotto il pieno possesso, a muovere il punteggio i soli canestri di Borra e Pacher per Treviglio mentre per Biella vanno a segno Polite dall’area e Lombardi con una tripla dall’angolo (9-11). Finale di periodo in cui continua il festival dell’errore da entrambe le parti (menzione di demerito per la percentuale dalla lunga distanza con la BluBasket che somma un terribile 1/9 mentre Biella sfoggia un 1/7), si registrano l’1/2 ai liberi di Pacher e la penetrazione vincente di Lombardi allo scadere che fissano il 10-13 di fine primo quarto.

Treviglio scalda la mano in apertura di secondo parziale con due triple di capitan Reati, i piemontesi rispondon con il canestro al volo di Bortolani ma il pallino è in mano ai bianco-blu in questo frangente di gioco con una difesa molto aggressiva sugli attaccanti avversari e la realizzazione di Pacher che portano alla BCC il pieno possesso di vantaggio (18-15); il canestro dell’ala statunitense suona la sveglia per Biella che dimostra di essere un osso duro reagendo con il gioco da tre punti di Saccaggi e il contropiede finalizzato da Massone che riporta avanti gli ospiti (18-20) e spingono Adriano Vertemati a chiamare il primo time out del match. Il minuto di sospensione non cambia le carte in tavola e Biella allunga ancora con la tripla di Barbante, finalmente però si scuote Treviglio che si riporta a -1 (22-23) con i canestri dall’area di D’Almeida e Reati che ridanno fiato alle ambizioni bianco-blu e costringono questa volta coach Galbiati al time out. La BCC piazza il nuovo sorpasso con la schiacciata di Pacher e la penetrazione di Ivanov, realizzazioni a cui l’Edilnol risponde con il canestro dall’area di Bortolani e l’1/2 ai liberi di Polite che le permettono di mantenere il punteggio in equilibrio; ultimo minuto avaro di emozioni con il solo 1/2 dalla lunetta di Saccaggi che permette ai piemontesi di andare negli spogliatoi avanti di una lunghezza (26-27).

Si ritorna sul parquet del Pala Agnelli con la tripla di Pacher per una BCC molto aggressiva in questi primi minuti, Biella si concede un paio di minuti di studio per poi infilare un piazzato con Donzelli e un gioco da tre punti con Polite (causato dal sanguinosissimo quarto fallo di un nervoso Palumbo) e riportarsi agevolmente davanti, Treviglio però non ci sta e impatta lo score a quota 32 con il gioco da tre punti di D’Almeida. Fase centrale del quarto molto combattuta e intensa con l’equilibrio tra le due squadre che non accenna a rompersi, la BCC trascinata da un ispirato Pacher e l’Edilnol che ruota tutti i giocatori a propria disposizione riuscendo comunque a trovare la soluzione vincente; i trevigliesi tentano l’allungo con la tripla di Caroti ma non riescono a dar seguito alla realizzazione del play di Cecina, dall’altra parte i piemontesi vivono un momento di appannamento in cui non riescono a bucare la retina avversaria muovendo il punteggio solamente con l’1/2 ai liberi di Omogbo (39-37). Ultimo minuto in cui gli ospiti si risvegliano dal torpore con il libero di Omogbo e la realizzazione di Pollone che permette all’Edilnol di chiudere ianche l terzo parziale avanti di una lunghezza (39-40).

Ultimo quarto che si apre con i soliti errori al tiro e il botta a risposta da sotto tra Pacher e Barbante dopo 2′ di gioco, i minuti passano e sul parquet dal Pala Agnelli continua il festival degli errori (e degli orrori) per entrambe le squadre con il solo Bortolani per Biella a muovere il punteggio con tre punti che permettono ai piemontesi di mettere più di un possesso tra sé e gli avversari (41-45). Il minuto di sospensione chiamato da Vertemati a cavallo della metà del quarto sembra svegliare i trevigliesi che trovano una tripla dall’angolo con Reati, pronta la reazione degli ospiti che colpiscono con la stessa misura grazie a un ispiratissimo Bortolani, Treviglio però non molla e accorcia ancora con la schiacciata di Pacher ma ha la colpa di non riuscire a dar seguito a questa realizzazione non sfruttando in attacco le due stoppate consecutive di Borra. Biella dapprima pare non riuscire a bucare la difesa bianco-blu ma poi reagisce al gancio di Pacher infilando un 2/2 dalla lunetta con Omogbo e una tripla importantissima con capitan Saccaggi che meno di 90” dal termine regala ai suoi un +5 (48-53) che sa tanto di colpo decisivo, costringendo Vertemati al time out. La BluBasket esce dal minuto di sospensione con due errori dalla lunga distanza ma anche con un piazzato di Caroti che, a fronte di un 1/4 ai liberi per i piemontesi, li porta all’ultimo e decisivo giro di orologio: colpisce ancora la BCC con la bomba di un super Pacher (53-55), ingenuità difensiva di Ivanov e 2/2 dalla lunetta infilato dal glaciale Bortolani, time out di Vertemati e altro errore dalla lunga distanza per i trevigliesi che subiscono la coltellata finale sulla sirena con un Bortolani che senza pietà da’ l’ultima mazzata alla BluBasket con una tripla quasi da centro campo che sigilla la vittoria della capolista (53-60).

MVP del match è Giordano Bortolani, vera e propria spina del fianco per la difesa trevigliese, freddissimo nel finale a infilare i punti decisivi per il risultato finale, chiude con 17 punti e 4 rimbalzi; decisivi anche Saccaggi (11 punti) e Lombardi (5 punti e 9 rimbalzi).

A Treviglio non basta l’ottima prova di Pacher (top scorer del match con 25 punti e 8 rimbalzi) e la doppia cifra di Reati (11 punti) in una partita in cui hanno pesato i problemi di falli di Palumbo (solo 3 punti) e le prove opache di alcuni altri giocatori, nella speranza che il ritorno al PalaFaccheti previsto per la prossima gara interna ridia brio e energia alla formazione bianco-blu.

BCC Treviglio 53–60 Edilnol Biella (parziali: 10-13, 26-27, 39-40)

BCC Treviglio: Pacher 25, Amboni n.e., Reati 11, Caroti 5, Nani n.e., Palumbo 3, D’Almeida 5, Manenti n.e., Ivanov 2, Taddeo, Borra 2. All. Vertemati

Edilnol Biella: Donzelli 2, Omogbo 8, Barbante 5, Deangeli, Bortolani 17, Saccaggi 11, Pollone 2, Lombardi 5, Massone 2, Polite Jr. 8. All. Galbiati

StatisticheTreviglio: 15/37 da 2, 7/30 da 3, 22/67 totale, 2/3 ai liberi; Biella: 16/34 da 2, 5/24 da 3, 21/58 totale, 13/20 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Gianluca Gagliardi di Anagni (FR), Marco Rudellat di Nuoro (NU), Daniele Calella di Bologna (BO)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy