La Leonessa torna a ruggire contro Veroli: basterà per uscire dal tunnel?

0

 

BRESCIA: Fultz, Giddens, Loschi, Slay, Rinaldi

VEROLI: Sanders, Casella, Tomassini, Samuels, Cittadini

Arbitri: Ciaglia, Fabiani, Scudieri

Parziali: 15-15, 34-26, 48-39, 70-61.

19esima giornata del campionato di DNA Gold Veroli giunge a Brescia per affrontare una Leonessa barcollante, ma come al solito sostenuta dal caldissimo pubblico che anche oggi ha praticamente riempito il Pala San Filippo. Veroli parte forte con Cittadini e con i suoi due americani, ma quest’oggi i ragazzi di coach Martelossi giocano con una rabbia agonistica mai vista in campo in questa stagione. Per Brescia un positivissimo Rinaldi riesce a sfruttare al meglio gli assit dei compagni; ma al dilá dei meriti offensivi, la vera chiave è la difesa e la voglia di lottare su ogni pallone. Essi in canoi dalla truppa di coach Martelossi.

7-0 di parziale in apertura di secondo quarto in favore dei padroni di casa e coach Ramondino è costretto a fermare la partita. Le squadre ritornano in campo ma è ancora la difesa di Brescia a recuperare palloni preziosissimi per lanciare il contropiede, ma i laziali sono bravissimi a impedire ai padroni di casa di trasformerei i palloni recuperati in punti facili, così veroli rimane a contatto. la centrale del latte sembra aver ritrovato la fluidità offensiva persa negli ultimi due mesi e non solo quella, Robert Fultz sembra rinato, sono suoi infatti gli ultimi sei punti della centrale prima del time out di coach Ramondino sul 30-21 in favore dei padroni di casa. Casella e Blizzard provano a ricucire lo strappo, si va all’intervallo sul 34-26 in favore della Leonessa.

Si ricomincia e Sanders prova a scuotere i suoi con una bella tripla in transizione, di bella accetta la sfida e ricambia con la stessa moneta. Ma ancora Sanders fa impazzire la difesa bresciana con un paio di zingarate che terminano con due assist per Alessandro cittadini e veroli si riporta fino a -4. Ma Di bella e soci ricacciano veroli a -9 (44-35) con 4 minuti da giocare. Ne segue una fase concitata del match dove entrambe le squadre costruiscono tanto ma capitalizzano poco, il quarto si chiude sul 48-39.

Samuels in mismatch con Cuccarolo alza la parabola e infila una gran tripla riportando i suoi a -6, ma ci pensa Fabio di bella ad allontanare la minaccia di rimonta ospite servendo un paio di assist, il primo per il potenziale gioco da tre punti del cobra Bushati e il secondo è un’alzata per la schiacciata di jr Giddens (52-42). Di bella in penetrazione subisce fallo, coach Ramondino eccede con le proteste che gli costano un falò tecnico, 4/4 ai liberi per il capitano Fabio di bella, brescia vola a +14. Blizzard e marco rossi provano a ricucire, almeno parzialmente, il divario; grazie ad un paio di contropiede gli sputi si riportano fino a -10 a 3 minuti dalla fine. Niente problema Fultz da 3 e Giddens in estensione piena mettono a segno altri 5 punti, veroli ci prova fino alla fine, ma stasera la leonessa è tornata a ruggire! 70-61 il risultato finale.

MVP BasketInside: Fabio Di Bella. In condizioni fisiche non ottimali disputa una partita di grande cuore, una partita da capitano!

BRESCIA: Bushati 10, Slay 2, Procacci ne, Rinaldi 10, Loschi 4, Fultz 12, Di Bella 11, Cuccarolo 2, Giddens 19, Maspero ne. All. Martelossi.

VEROLI: Sanders 13, Cittadini 15, Rossi 7, Tomassini 0, Samuels 8, Giammò ne, Blizzard 8, Casella 7, Fabiani 0, Carenza 3. All. Ramondino

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli & Riccardo Cherubini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here