La Manital corona un anno magico, Brescia si arrende all’overtime

0
 
 “CATER PILLA” – Prosegue la striscia positiva della Manital che ormai ha abituato i propri tifosi ai finali da cardiopalma, contro i “leoni” lombardi rischia grosso in un paio di circostanze, ma alla fine riesce a spuntarla con caparbietà e carattere. Ottima la prova di Mancinelli, bene tra i locali anche Steele e Wojciechowski, mentre ai biancoazzuri non bastano Rinaldi e Giddens in formato super. I bresciani lasciano sul parquet un match combattuto e divertente, sfoggiando una buona prova corale e mani buone dall’arco a dispetto di una condizione che alla vigilia non sembrava al top.  Pillastrini si gode ancora un successo di prestigio contro una diretta avversaria e chiude un anno magico della pallacanestro torinese .
TORINO Record di pubblico al Ruffini per la sfida  per il secondo posto tra Torino e Brescia, nutrita la presenza della tifoseria ospite.I torinesi schierano Bower, Steele, Mancinelli, Evangelisti ed Amoroso, Martelossi  risponde mandando sul parquet Rinaldi, Loschi, Di Bella, Giddens e Slay

AVVIO EMOZIONANTE Apre le marcature Rinaldi,  Evangelisti scalda subito la mano dalla distanza, poi Slay  e Giddens lasciano intendere che i bresciani non regaleranno nulla e siglano il nuovo vantaggio ospite. I gialloblù si affidano a due ottimi spunti di Bower e Mancinelli (gioco da tre punti) ed operano il primo sorpasso. L’ala azzurra  è scatenata difende, recupera ed innesca Bower, iniziativa subito pareggiata dai due americani della Leonessa.Il quarto si infiamma dall’arco  con le conclusioni chirurgiche di Slay, Giddens e Loschi,  la Manital resta incollata con le incursioni di Kuba ed Evangelisti . I bresciani bussano ancora dalla distanza con Slay, l’ex Gergati si inventa un canestro nel traffico poi confeziona la giocata del quarto regalando un pallone d’oro a Kuba per la schiacciata plastica. Slay, Giddens e Fultz con un piazzato animano un finale in cui Brescia non sbaglia un colpo, la Manital si mantiene a contatto dalla lunetta. Si chiude con gli ospiti avanti di un punto (25 – 24).Giocata del quarto : l’assist di Gergati per Wojciechowski

MANCIO E GIDDENS MATTATORI Il copione del finale di quarto si ripete anche in avvio del secondo con Fultz che infila il piazzato e si ripete dalla distanza, mentre  i gialloblù replicano nel pitturato con Amoroso e Wojciechowski. L’allungo propiziato dall’arcobaleno di Giddens  costringe i padroni di casa al time out. E’ Bower a rompere gli indugi al rientro, mentre un gran lavoro difensivo di Cuccarolo limita i lunghi gialloblù (2 stoppate e un paio di rimbalzi offensivi per lui).Una tripla dall’angolo di Sandri riporta i torinesi ad un soffio, ma Giddens sull’altro fronte è immarcabile quanto Di Bella e con la tripla di Bushati  gli ospiti corrono al nuovo massimo vantaggio (33 -41 a 3’ dalla fine del quarto). Nei minuti finali si sblocca Steele dall’arco,le ali sono protagoniste con Mancinelli e Rinaldi  autori di un paio di pregevoli conclusioni a testa.Il tap in di Fultz è pareggiato da quello acrobatico di Kuba che riceve in elevazione direttamente dalla rimessa e corregge a tabellone. Si va all’intervallo con gli ospiti che conducono di quattro lunghezze (43 – 47)

Giocata del quarto : la tripla di Bushati che spezza gli equilibri a metà quarto

GRANDE EQUILIBRIO L’avvio non delude, apre i giochi Rinaldi che va fino in fondo,ma la Manital si scatena,sospinta da un Ruffini incandescente e  mette la freccia con le iniziative di Mancinelli in semigancio, Steele ( piazzato), Evangelisti (tripla) (50 – 49). Il tap in di uno spinoso Rinaldi riporta avanti i lombardi, ma Wojciechowski smarcato da Mancinelli tira dalla lunga come un piccolo ed impatta nuovamente (53 – 53). Le difese prendono il sopravvento, con le due squadre che forzano troppo dal perimetro, è nuovamente Wojciechowski a muovere il punteggio con un’altra conclusione pesante.Iniziano gli ultimi due giri di lancetta con Giddens che scalda la mano dalla distanza, lo stesso  fa Amoroso sull’altro fronte concretizzando un possesso sulla sirena.La Leonessa non si scolla e chiude il quarto con un’altra incursione dell’ottimo Rinaldi, reattivo a  rimbalzo.

Giocata del quarto : la tripla di Amoroso allo scadere dei 24”

LA SFIDA INFINITA Sono biancazzurri a segnare per primi con un ispiratissimo Giddens nel traffico, la Manital è costretta a ribaltare sovente il gioco ma riesce a smarcare bene  Mancinelli dalla distanza. In evidenza Sandri con due recuperi, ma sono gli ospiti a trovare la via del canestro ancora con Giddens (62 – 62 al 4’).La coppia Mancinelli  Sandri recupera un pallone che manda in confusione Slay, il fallo antisportivo  frutta però un solo punto ai gialloblù.Il viaggio in lunetta successivo è più fortunato per i padroni di casa : Gergati realizza entrambi i liberi. La Manital avrebbe un paio di occasioni per infierire, ma è precipitosa e fnisce per farsi punire ancora da Slay e da Rinaldi dopo un rimbalzo offensivo. Ci pensa quindi Bower  a infiammare il Ruffini ben liberato da un’azione corale, subito dopo Mancinelli  trova il semigancio del sorpasso. Il  pareggio è una magia di Giddens con Torino che preme sul perimetro ma si perde  l’ala statunitense  che decolla e schiaccia indisturbata, innescata direttamente dalla rimessa. E’ overtime.

Giocata del quarto : la schiacciata finale di Giddens

STEELE E MANCIO  DECISIVI Mancinelli apre le marcature nel primo overtime, Slay realizza a cronometro fermo, poi è Steele a premere il grilletto dalla distanza. Amoroso elude Cuccarolo e lo batte sul lato forte, Martelossi ordina il time out. I bresciani ritrovano mordente con Slay dalla lunga e Giddens dalla lunetta e pareggiano. Steele è scatenato dalla distanza, Bower è ingenuo e si fa fischiare un fallo tecnico che Slay e Fultz concretizzano  impattando nuovamente (79 -79).Mancinelli  si procura un fallo e non sbaglia dalla lunetta , Gidden invece stavolta forza, Amoroso recupera rimbalzo subisce fallo ed arrotonda il punteggio finale 82 -79. Tutto il Ruffini si alza in piedi per applaudire la Manital che vola a quota 20 in classifica

Giocata del quarto : la tripla di Steele.

Manital Torino – Centrale Latte Bs 82-79 dts (24-25, 19-22, 16-11, 10-11, 13-10)

Manital Torino: Mancinelli 23 (6/12, 2/5), Evangelisti 9 (1/1, 2/7), Chessa, Sandri 3 (0/1, 1/1), Amoroso 8 (2/4, 1/8), Wojciechowski 14 (4/4, 2/2), Steele 11 (1/4, 3/5), Bowers 8 (3/9, 0/1), Gergati 6 (1/2, 0/4) N.E.: Baldasso . Allenatore:Pillastrini

Tiri Liberi: 13/19 – Rimbalzi: 29 17+12 (Bowers 7) – Assist: 12 (Mancinelli 5)

Centrale Latte Bs: Bushati 3 (1/3 da tre), Slay 18 (3/6, 3/10), Procacci, Rinaldi 14 (7/9), Loschi 3 (0/1, 1/3), Fultz 11 (4/10, 1/5), Di Bella 2 (1/3, 0/1), Cuccarolo 2 (1/4), Ray Giddens 26 (8/12, 2/5), Maspero. Allenatore:Martelossi

Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 49 28+21 (Ray Giddens 17) – Assist: 13 (Fultz, Di Bella 4) – Cinque Falli: Rinaldi

Fotogallery a cura di Marco Magosso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here