La Orsi Tortona è spietata. Batte Ferentino e continua il sogno bianconero

Guidata da Coesey (20 pt.) e Greene (19 pt.) la Orsi Tortona vince contro un’ ostica Ferentino ( 78 – 69) e conferma il secondo posto in classifica.

di Matteo Armana

Ventunesima giornata del campionato di serie A2 – girone Ovest, la Orsi Totona ospita tra le mura del Pala Ferraris di Casale Monferrato la FMC Ferentino. I bianconeri, reduci dalla convincente trasferta di Roma e  forti del momentaneo secondo posto in classifica con 26 punti, non vogliono perdere terreno dalle zone alte della classifica, Ferentino da parte sua cercherà in terra piemontese un riscatto, sopratutto nei risultati e per allontanare la temuta zona play out. Formazione al completo pèer coach Cavina che parte con il solido e rodato quintetto, Cosey, Greene, Sanna, Ricci e capitan Garri. Mentre per coach Paolini si inizia con il duo americano Gilbert, Raymond, Musso, Benvenuti e il recuperato play Imbrò. Nota piacevole tra le file bianconere è segnata dal debutto in serie A2 di Massimo Taverna, ala proveniante dal settore giovanile del Derthona Basket che ha colpito coach Cavina per le sue qualità sia tecniche che di abnegazione  e, pertanto, fortemente voluto dal coach nel suo roster.

L’inizio del match è preceduto dal conferimento da parte della Lega Nazionale Pallacanestro,al coach bianconero Demis Cavina, del premio di miglior allenatore del mese di gennaio, tra gli applausi scroscianti del pubblico presente.

Primo possesso tra le mani di Ferentino che spreca, e Garri in zona d’attacco conquista un rimbalzo offensivo che costringe i gifgliati al fallo. Dalla lunetta fa uno su due. Ferentino rispnde con Gilbert a cui segue subito la zampata di Cosey (3 a 2 per i padrini di casa). Malgrado le polveri siano ancora un pò bagnata da entrambe le parti è Ricci che con un movimento in post basso crea il primo mini vantaggio della Orsi, 5 a 2 dopo tre minuti di gioco. Il peso difensivo di Raymond si fa sentire sotto le plance ed è dalle sue mani che esce il passaggio lungo che lancia Musso in contropiede per il sorpasso dei gigliati 5 a 6 a 4.29 da giocare. Dopo qualche azione confusa e con molti errori offensivi da parte delle due squadre è Greene che spara una bomba in transizione e porta i padroni di casa sul più quattro (12 a 8) con due minuti e mezzo alla fine del periodo. Entrano Cucci ed Alviti per i bianconeri, mentre per Ferentino Carnovali Datuowei. Dopo il Time out chiamato da Ferentino Musso inizia il suo personale show con una bomba dall’angolo ed un recupero chiuso in schiacciata che da il momentaneo più uno agli ospiti.  Cucci risponde da due per la Orsi ma Musso se la sente calda e siglia un’altra bomba da tre. Il periodo si chiude con Ferentino in vantaggio di due lunghezze 17 a 19.

Il secondo periodo si apre con due triple consecutive una per Raymond a cui fa subito  seguito Cosey e la partita prosegue in una sostanziale parità (22 pari) dopo due minuti di gioco. Rompe l’equilibrio Carnovali, appena entrato,  che con uno step back sigla la tripla del più tre Ferentino. Cucci riporta i bianconeri a meno uno ma Raymond, fino ad ora mattatore dell’area, rimanda i leoni a meno tre punti (24 a 27 – 6.41 da giocare). Ferentino gioca la carta della difesa a zona ma la penetrazione di Mascherpa spacca la difesa e trova ben piazzato Alviti che dall’arco non perdona, 27 pari. Coach Paolini schiera in campo Gigli, la difesa si fa più aggressiva e Tortona fatica non poco a trovare la via del canestro. Ma anche i Ferentino spara a salve ed il match prosegue “a retine inviolate” per alcuni minuti. E’ una bomba di Carnovali che smuove il punteggio a tre minuti dalla fine del quarto per il 30 a 27 per gli ospiti. Ricuce lo strappo Mascherpa in penetrazione ma in attacco è Raymond a riportare i padroni di casa sul meno 4 (29 a 33) a due minuti dal riposo lungo. Ma Tortona fatica in attacco e Carnovali è caldo dall’arco (9 pt) e segna il primo mini break per gli ospiti (31 a 36) prontamente arginato da Ricci (33 – 36) a sessanta secondi dall’intervallo. Il quarto si chiuede con ‘ottima giocata di squadra della Orsi che trova conclusione in una bomba di Greene (10 pt.) che gli vale il momentaneo meno due (36 a 38).

Terzo periodo e il primo possesso  è per gli ospiti che non trovano la via del canestro e Cosey, dall’altra parte, li punisce portando i padroni di casa sul 38 pari. Ma Musso rimette la marcia del primo tempo e dall’angolo segna il più tre per i ragazzi di coach Paolini. Ma è il solito Cosey, ancora una volta sugli scudi, a riportare i bianconeri sul meno uno (41 a 42). Ora il clima si scalda e Greene per la Orsi e Musso per Ferentino incendiano le retine dall’arco dei tre punti, 44 a 45 con 7.28 sul cronometro. I contatti tra i giocatori si inaspriscono e Sanna la rende dura a Musso, mentre sotto i tabelloni Raynold combatte con Ricci. Ma è Greene che ben assistito da Cosey trova un’altra tripla e porta la Orsi al più tre (50 a 47 per i biaconeri) dopo quattro minuti e mezzo di gioco. Ma Ferentino reagisce con Carnovali, entrato per Gigli, che da tre punti riporta il match in equilibrio a quota 50. Esce Garri per Cucci, coach Cavina tenta la carta della grinta leonina del n. 32 bianconero che subito ripaga della fiducia con un imperioso rimbalzo offensivo e conseguenti due liberi a bersaglio per il 52 a 50 per il Derthona. Due liberi di Raynold riporatno la gara all’ennesima parità. Ora però il Derthona alza la pressione difensiva e Ferentino pare non riuscire più a trovare la via del canestro. Il terzo periodo si chiude con la Orsi in vantaggio di due lunghezze, dopo un terzo quarto caratterizzato dal sostanziale equilibrio tra le due compagini. Da segnalare

Ultimi dieci minuti per detreminare chi, tra la Orsi Tortona e la FMC Ferentino, porterà a casa i due punti in palio. Apre le danze Carnevali da tre punti ma risponde, prontamente, Greene da due punti. Ma è Conti che da tre punti produce il primo strappo dei bianconeri e porta i suoi a più quattro (61 a 57) con 7.40 sul cronometro. La stanchezza iniza a farsi sentire per entrambe le squadre che cadono in molti errori offensivi, ma la zampata la tira Cosey che, con una soluzione tutta personale, porta i bianconeri al più 6 (63 a 57). Ferentino tenta la reazione ma Cucci fa bene la guardia in post basso su Raymond. I minuti sul cronometro corrono e la gara rimane in equilibrio, con i bianconeri sempre avanti di quattro lunghezze. E’ Ricci dalla lunetta che riporta i leoni sul più sei a 3.40 da giocare. Ferentino si disunisce ed anche in attacco si affida solo a giocate dei singoli che, molto spesso, non producono nulla di buono per i ragazzi di coach Paolini. A 2.30 dal termine la Orsi Totona conduce per 66 a 60. Gli ultimi due minuti vedono le squdre fare i conti dalla lunetta, per i bonus e Tortona è più fredda e spietata degli ospiti. Cosey dalla lunetta non sbaglia un colpo e la Orsi arriva sul 70 a 61 con 1.28 dal termine.  La Orsi Tortona vince e continua a convincere, chiude la gara con un buon 78 a 69 e dimostra che questa squadra, ai play off potrà fare paura a molti.

Il nostro MVP: Il duo americano Cosey – Greene. Ancora una volta  quando  i due esterni di Cavina flirtano con il ventello, i bianconeri non perdono.

Orsi Tortona 78 – FMC Ferentino 69:

Orsi Tortona: Cosey 20, Greene 19, Ricci 7, Sanna 3, Mascherpa 3, Cucci8, Garri 5, Alviti 8, Conti 5, Taverna, Apuzzo, Pilati. All. Cavina

Basket Ferentino: Carnovali 16, Raymond 20, Gigli 2, Musso 19, Gilbert 5, Benvenuti 4, Datuowei, Bertocchi, Capuani, Imbrò 3. All. Paolini

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy