La striscia di vittorie di Capo D’Orlando si interrompe a San Severo

0

La prima ed imbattuta del girone blu Capo D’Orlando fa visita alla Cestistica San Severo, che ha bisogno assolutamente dei due punti per continuare a sperare di poter salvarsi senza dover passare dai playout.

I padroni di casa partono in maniera decisa siglando subito un parziale di 7-0. I siciliani ci mettono un po’ ma Floyd mette i primi 2 a referto. Ikangi e Bottioni allungano ancora sul 12-2 costringendo Capo a chiamare timeout dopo 2 minuti e mezzo di gioco. A metà quarto Taflaj prova a dare uno scossone con 4 punti in fila ma il punteggio è ancora 15-7 per i pugliesi. Detto fatto, tra settimo e ottavo minuto si concretizza la rimonta di Capo che accorcia sul 17-14. La frazione termina sul 19-18.

San Severo cerca di riappropriarsi di quell’intensità che un po’ aveva perso, trovando un allungo sul 29-23. Gay e Floyd rispondono d’autorità accorciando nuovamente sul 29-25. Clarke trova il primo guizzo e Ikangi regala ai suoi il primio vantaggio in doppia cifra sul 38-27 a metà frazione. Le medie al tiro calano per entrambe le squadre e San Severo mantiene il vantaggio all’intervallo lungo per 43-36.

Ancora Gay e Floyd regalano uno sprint a Capo D’Orlando che pareggiano la partita dopo solo un minuto sul 43 pari. Al quarto minuto gli ospiti mettono la freccia ma San Severo resta sempre a contatto. La partita si anima e anche i diverbi con i direttori di gara si fanno più aspri. A 2 minuti dal termine del quarto i pugliesi sono avanti per 58-54. Mortellaro allunga a 61-54 ma Floyd capitalizza i 3 liberi che gli sono stati assegnati per aver subito fallo da Contento. La fine della frazione è sancita sul 62-58, con un po’ di storie tese e un fallo tenico a Johnson.

Nell’ultimo parziale continuano i botta e risposta tra le due formazioni. Alla tripla di Antelli risponde Johnson, mentre ad Angelucci replica il solito Floyd. 67-66 il punteggio dopo 3 minuti. Clarke segna due tiri dalla lunga distanza consecutivi ma Capo è sempre là: 74-72 a 4 minuti dal termine. Ikangi sigla una tripla pesantissima a 2 minuti dal termine, Capo risponde con Gay, ma Mortellaro inventa un sottomano rovesciato che vale il punteggio di 85-78 con 35 secondi da giocare. Gli ospiti ricorrono al fallo sistematico, Ikangi fa uno su due, ma ancora Floyd accorcia sul 86-83. Lo stesso Floyd sbaglia il tiro per la parità e San Severo controlla dalla lunetta, aggiudicandosi l’incontro per 91-83.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here