L’Assigeco Piacenza parte bene e piega Rimini

0

UCC Assigeco Piacenza – RivieraBanca Basket Rimini 86-78 (23-23; 34-19; 15-15; 14-21)

L’Assigeco regala ai tifosi la prima gioia in campionato trionfando tra le mura del PalaBanca contro la RivieraBanca Basket Rimini. Dopo un primo quarto equilibrato i biancorossoblu trovano ritmo dall’arco e scavano un parziale in doppia cifra che mannterranno pressochè intatto fino alla sirena conlcusiva, resistendo agli ultimi tentativi di rimonta della formazione romagnola. Insieme ad un ritrovato Skeens e un Miller sempre più a suo agio coi nuovi compagni, coach Salieri può essere soddisfatto in particolar modo dall’atteggiamento dei suoi ragazzi e dalle prestazioni convincenti del “paccchetto italiani” della squadra. Decisivi i 21 punti di Veronesi e i 15 di Serpilli in uscita dalla panchina, mentre il capitano Sabatini si è distinto per la solita partita di generosità, servendo 13 assist ai compagni. Ora per l’Assigeco arriveranno due trasferte complicate – la prima a Udine e la seconda a Cento – in cui sarà importante confermare le buone impressioni della gara odierna.

PRIMO QUARTO
Dopo due canestri di Johnson ci pensa Veronesi a siglare per l’Assigeco i primi tre punti del campionato. Segue Miller con un’altra conclusione dalla distanza, Piacenza prova ingranare ma Johnson continua a tenere a galla i suoi. Per Rimini salgono in cattedra Simioni e Scarponi, poi Marks appoggia in contropiede il vantaggio ospite (15-16). Piacenza tocca ancora il +3 con i canestri di Sabatini e Miller, ma Tassinari e Marks riportano il punteggio in parità al termine del quarto (23-23).

SECONDO QUARTO
La seconda tripla di Tassinari risponde all’appoggio di Skeens, poi Serpilli si carica sulle spalle l’Assigeco e firma otto punti che valgono il vantaggio (33-28). Bonacini e Veronesi trovano il fondo della retina, poi Piacenza raggiunge la doppia cifra di vantaggio con la tripla di Gallo (42-32). Johnson e Tomassini provano a tenere gli ospiti in partita, ma Veronesi solidifica il vantaggio Assigeco (49-36). Rimini ricuce lo svantaggio, ma le triple di Serpilli e Querci regalano il massimo vantaggio per PIacenza sul finire del quarto (57-42).

TERZO QUARTO
Il gioco riprende con un’altra tripla di Veronesi, Simioni e Johnson rispondono per gli ospiti ma l’Assigeco continua a premere sull’acceleratore grazie alle conclusioni vincenti di Sabatini e il solito Veronesi dall’arco. Le due triple di Mascadri ricuciono lo svantaggio ospite fino al 65-55, ma l’and-1 di Bonacini e il sottomano di Serpilli ripristinano il vantaggio di Piacenza. I padroni di casa toccano il +17 grazie a Miller, poi a pochi istanti dalla sirena Johnson trova il fondo della retina (72-57).

QUARTO QUARTO
Gli attacchi delle due squadre faticano nelle prime azioni. Dopo il canestro in contropiede di Marks arriva la tripla di Filoni a cui Mascadri risponde con la stessa moneta (77-64), poi Rimini alza l’intensità e ricuce lo svantaggio grazie alle iniziative di Johnson e Grande. Tomassini riporta i suoi sul -9 (81-72), all’and-1 di Skeens risponde la tripla di Mascadri, ma gli ultimi tentativi di rimonta ospite si sulla schiacciata di Skeens che chiude i giochi sull’86-78 per Piacenza.

DATI STATISTICI

UCC Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 8 (3/6, 0/1), Lorenzo Querci 5 (0/1, 1/4), Giovanni Veronesi 21 (3/4, 5/8), Malcolm Miller 11 (4/5, 1/3), Brady Skeens 11 (5/6 da due), Niccolò Filoni 3 (1/2 da tre), Filippo Gallo 7 (2/2, 1/2), Michele Serpilli 15 (2/3, 3/4), Federico Bonacini 5 (2/2, 0/2), Milos Joksimovic NE, Umberto Manzo NE
Allenatore: Stefano Salieri (assistenti: Humberto Manzo, Alessandro Susino)

RivieraBanca Basket Rimini: Andrea Tassinari 8 (1/3, 2/4), Derrick Marks 10 (3/8, 1/2), Simon Anumba 2 (1/4), Alessandro Grande 2 (1/3, 0/3), Giovanni Tomassini11 (1/2, 1/4), Alessandro Scarponi 7 (2/4, 0/3), Stefano Mascadri 12 (4/4 da tre), Justin Johnson 20 (8/11, 0/1), Alessandro Simioni 6 (3/7, 0/2), Adamu Adam Abba NE
Allenatore: Mattia Ferrari (assistenti: Mauro Zambelli, Larry Middleton)

DICHIARAZIONE ALLENATORE
“Abbiamo interpretato bene la partita, abbiamo seguito bene il piano partita e questo si è visto perchè oggi la partita è stata decisa dal gruppo italiano che oggi ha fatto la differenza. sono stati protagonisti e abbiamo supplito alle necessità che si erano create in partita. Rimini è una squadra molto forte e siamo stati bravi a limitare i loro punti di forza. Abbiamo fatto bene in difesa, soprattutto abbiamo avuto un uprade importante dalla panchina e quando abbiamo stabilizzato la partita. in attacco abbiamo giocato con ordine, abbiamo sviluppato bene il gioco e questo è importante perchè dopo un anno siamo praticamente partiti da capo e non ci siamo ancora mai allenati al completo. abbiamo tanti focus su cui concentrarci in settimana, ma questa partita resta un ottimo punto di partenza”.

UFF. STAMPA UCC ASSIGECO PIACENZA