Latina corsara a San Severo. Jones non basta

Partita intensa a San Severo tra le due formazioni appaiate in classifica a 6 punti. La spunta però la formazione laziale

di Antonio Giuliani

Partita cruciale nel percorso salvezza sia per San Severo che per Latina. La formazione di Gramenzi proviene da 5 sconfitte consecutive e prova a dare uno scossone agli appaiati pugliesi di coach Lino Lardo, reduci dal brutto scivolone nell’infrasettimanale di Chieti.

Gli ospiti partono subito forti con Benetti e Gilbeck, ma San Severo risponde con Di Donato e Jones. Lo stesso Jones sigla altri 7 punti in tre azioni consecutive regalando il momentaneo vantaggio sul 12-8 ai padroni di casa dopo 4 minuti. Latina resta a galla anche grazie a Lewis, ma l’inerzia è a favore di San Severo che costringe Gramenzi al primo timeout al nono minuto sul 21-16. Mortellaro dona nuova linfa sotto canestro ai padroni di casa e contribuisce a mantenere alta l’intensità. Latina riesce ad accorciare però sul 23-21 con una tripla di Raucci e un’incursione di Benetti.

La seconda frazione si apre all’insegna dell’aggressività e dei falli (San Severo è già in bonus dopo poco più di 2 minuti). Il tabellino riflette questa tendenza e recita 28-26 a metà periodo. I pugliesi sono imprecisi al tiro e ai liberi, ma Latina resta a contatto grazie ai rimbalzi offensivi e alle seconde chance. Mouaha riporta Latina a meno 1 e Raucci completa l’aggancio sul pari 29 a 3 minuti dall’intervallo lungo. Non contenti, gli ospiti tentano l’allungo sul 32-37 con Raucci e Passera. Il quarto termina sul 34-37 con un canestro a fil di sirena di Marco Contento.

Le prime azioni della ripresa sono ancora a vantaggio di Latina che riesce a chiudersi meglio e costringere San Severo all’inseguimento costante. Dopo 4 minuti il punteggio è di 39-43 con un semigancio di Gilbeck. Al sesto minuto i padroni di casa riagguantano la parità a 45 punti con canestro e libero supplementare di Mortellaro. Da questa azione San Severo trova grinta e rabbia riuscendo a chiudere il terzo periodo sul 53-51.

Latina prova a spingere sull’acceleratore e torna a condurre 55-57 dopo quasi 3 minuti. Lardo chiama il primo degli ultimi timeout a sua disposizione per frenare l’inerzia a sfavore, ma gli ospiti allungano al 55-64 a metà quarto costringendo ancora Lardo ad un’ennesima sospensione. Di coraggio Bottioni e Jones accorciano subito sul 61-64 portando stavolta il coach avversario a fermare il gioco. Il punteggio non cambia fino ai due punti di Raucci a due minuti dal termine (61-66). Jones, lasciato colpevolmente solo dalla difesa, segna una tripla di vitale importanza riportando i suoi a due lunghezze. La rimonta non viene però completata, nonostante Bottioni avesse la palla del pareggio a 15 secondi dal termine della gara. Finisce dunque 66-70 il match.

Latina chiude il suo periodo nero e conquista una vittoria fondamentale che pesa come un macigno. San Severo vede complicarsi il suo cammino, l’attacco non gira e rimane stabilmente al penultimo posto del girone rosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy