Legnano con una prova corale torna alla vittoria; a Siena non basta il cuore

I Legnano Knights si rilanciano in chiave playoff battendo Siena 57-55 al termine di una partita ricca di errori ma comunque molto piacevole e combattuta. Knights di nuovo in corsa per l’elite della classifica,Siena paga i troppi errori al tiro.

di Giovanni Colombo

Per la ventiduesima giornata del girone ovest del campionato di A2,la TWS Legnano ospita al PalaBorsani la Mens Sana Siena per il “derby del palio”,fondamentale in chiave playoff. I Legnano Knights è reduce da quattro sconfitte consecutive e ha bisogno di ritrovare la via della vittoria per non compromettere il proprio meraviglioso girone d’andata e mantenere un posto ai playoff,che sarebbero un traguardo storico ma a cui ormai Legnano punta dichiaratamente dopo avere ottenuto la salvezza con larghissimo anticipo. Siena invece è reduce da quattro vittorie nelle ultime cinque uscite e punta ad agganciare proprio Legnano in classifica e migliorare ulteriormente la propria posizione in vista della griglia playoff.

Mattia Ferrari può schierare il quintetto tipo dei Knights,con Palermo in regia,Raivio guardia,Frassineti e Ihedioha ali e Mosley centro. Coach Griccioli risponde schierando la Mens Sana con Saccaggi playmaker,Harrell guardia, e Myers centro

Bagno di folla al PalaBorsani,esauritissimo,con presente una rappresentativa di tifosi senesi. L’atmosfera è davvero straordinaria.

Il match inizia con una serie enorme di errori al tiro da entrambe le parti. I giocatori sbagliano anche canestri molto semplici e per i primi punti,segnati sottomisura da Myers per Siena,bisogna aspettare ben due minuti e mezzo. Mosley risponde,sempre da sottomisura,e Ihedioha dall’arco regala il primo vantaggio (5-2) a Legnano. Frassineti (bell’assist di Ihedioha) e Raivio portano i Knights sul 9-2. Harrell con una tripla tiene a contatto gli ospiti. Si segna davvero poco,e così la tripla di Palermo e la palla persa da Raivio che permette a Mascolo di segnare appoggiando in solitaria al tabellone chiudono il primo quarto. Al primo riposo si va dunque sul 12-7 per Legnano,che ha sbagliato molto ma ha comunque difeso bene con Mosley e un Palermo molto attivo.

Il secondo quarto si apre con un altro canestro di Mascolo da sottomisura. Navarini risponde con una bomba dall’angolo. Sul ribaltamento di fronte Siena perde palla e Harrell commette un fallo antisportivo su Martini per evitare il contropiede. Martini fa 1/2 dalla lunetta,e sul possesso seguente Frassineti segna dalla media distanza per il 18-9 Knights. Martini fa ancora 1/2 dalla lunetta per il +10 Legnano (19-9),e Saccaggi segna in contropiede dopo una palla persa di Maiocco per il 19-11. Anche a Navarini viene fischiato un atisportivo,e Siena come in precedenza Legnano segna 1/2 dalla lunetta e con Myers concretizza il seguente possesso (lo statunitense segna schiacciando in solitaria). Con il 2/2 dalla lunetta di Harrell Siena si riporta a -3 (19-16). Frassineti segna appoggiando al tabellone,smarcato da Raivio. A pareggiare sul 21-21 ci pensa Harrell,che segna cinque punti consecutivi,prima con una penetrazione vincente e poi con un tiro da sottomisura sul quale subisce fallo. Harrell realizza il libero supplementare e quindi le due squadre sono in parità. Frassineti riporta avanti i Knights dalla media distanza,e Tavernari con 2/2 dalla lunetta ristabilisce la parità. Myers regala il primo vantaggio a Siena dallo 0-2 iniziale,e Flamini porta gli ospiti a +4 (23-27). Frassineti ricuce il piccolo strappo con una gran tripla,e al riposo lungo si va proprio con Siena avanti di un punto (28-29) dopo il canestro di Myers che risolve in mischia e Martini che segna aiutandosi con la tabella proprio sulla sirena. E’ stato un primo tempo non indimenticabile,con tanti errori al tiro,tante palle perse banalmente e poche belle azioni. Spiccano il tpessimo 2/8 dalla lunetta di Legnano e il terrificante 1/10 dall’arco per Siena.

Il terzo quarto inizia con una stoppata di Mosley e un canestro dal mid range di Raivio che sul capovolgimento di fronte riporta Legnano avanti (30-29). Harrell riporta avanti Siena da sottomisura,che poi fa 2/2 dalla lunetta. Myers segna dopo una persa banale di Legnano,e con Siena avanti 30-35 (massimo vantaggio) Ferrari chiama timeout. Al rientro sul parquet Palermo segna in penetrazione con gran potenza ma Tavernari risponde con una tripla,che regala il nuovo massimo vantaggio a Siena (32-38). Mosley chiude un devastante alley oop per il 34-38 di Legnano,mentre Siena si porta sul 34-40 facendo però solo 2/4 dalla lunetta. Martini fa a sua volta 1/2 dalla lunetta ma poi Frassineti segna una tripla dall’angolo dopo una splendida azione dei Knights,che si riportano a -2 (38-40) e costringono coach Griccioli a chiamare timeout. Quando il gioco riprende Siena sbaglia però dall’arco e Martini sul capovolgimento ristabilisce la parità sul 40-40. Harrell è onnipresente in attacco,subisce falli a ripetizione e segna 4/4 dalla lunetta. Martini colpisce da tre per il 43-44 e risponde anche al canestro da due di Saccaggi con una gran penetrazione sulla quale subisce fallo. L’ala toscana dei Knights non realizza il libero supplementare,Harrell segna dopo la sirena di fine quarto e quindi,con il canestro non convalidato,si va all’ultimo riposo sul 45-46,con Siena che mantiene il vantaggio.

L’ultimo quarto inizia con Siena che sbaglia tre conclusioni consecutive,prende sempre rimbalzo offensivo e alla fine si vede cancellare l’ultimo tentativo da Mosley che a un secondo dalla sirena dei 24 piazza una super stoppata. Sul ribaltamento lo sesso Mosley subisce un brutto fallo da Saccaggi,che subisce un antisportivo. I Knights dall’antisportivo ricavano solo 1/2 dalla lunetta,per il 46-46,ma poi Martini e Raivio,rispettivamente con tiro in step back e penetrazione portano Legnano sul 50-46. Timeout chiamato da Griccioli,e al rientro Siena segna da tre e si riporta a -1 (50-49). Raivio,dopo una gestione troppo lunga in isolamento,segna sullo scadere dei 24 con un tiro improbabile,e riporta Legnano a +3 (52-49). Flamini ristabilisce la parità con una gran tripla,ma Legnano con 1/2 dalla lunetta di Palermo (che gioca con quattro falli a carico già a quattro minuti dalla fine) e il canestro in jumper di Martini torna avanti 55-52. Harrell torna a colpire dalla lunetta con un 3/4, e ristabilisce la parità sul 55-55. Un passi fischiato a Harrell scatena le proteste di Siena,che costano un fallo tecnico. Frassineti realizza il tiro libero del 56-55,poi l’attacco legnanese non concretizza il successivo possesso. Siena a poco più di trenta secondi dal termine può passare in vantaggio ma pasticcia e non realizza. Mancano tredici secondi al termine,Legnano è in vantaggio e ha la palla in mano. Siena deve commettere fallo,e lo commette. Raivio fa 1/2 dalla lunetta,Siena ha l’ultimo possesso,potrebbe tentare la vittoria con una tripla,preferisce provare da due ma non concretizza e così Legnano vince 57-55 un match caratterizzato da tanti errori ma anche da tantissima intensità e che comunque è stato molto godibile. I Knights tornano a macinare punti e si rilanciano in chiave playoff,mentre Siena,che vince la lotta a rimbalxo ma paga un terribile 4/22 dall’arco e un persino peggiore 13/47 da due,rimanda l’aggancio alle zone altissime della classifica.

MENS SANA BASKET 1871 – EUROPROMOTION LEGNANO 78-84 (11-20, 33-38, 61-64)

MENS SANA BASKET 1871: Masciarelli ne, Harrell 22, Vildera 2, Cappelletti 9, Saccaggi 9, Flamini 5, Bucarelli, Pichi ne, Myers 20, Tavernari 11. All. Griccioli

EUROPROMOTION LEGNANO: Navarini ne, Maiocco, Frassineti 12, Palermo 14, Martini 9, Ihedioha 14, Sacchettini, Raivio 24, Tognati ne, Mosley 11. All. Ferrari

Fotogaller a cura di Marco Brioschi

BRIO1522

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy