Legnano risorge contro Rieti, decide Raffa allo scadere

0

Per l’ottava giornata del campionato di A2 girone ovest la Axpo Legnano ospita al PalaBorsani la Zeus Energy Group Rieti degli ex Tomasini e Toscano. I Legnano Knights, che hanno perso lo sfortunatissimo Benetti per un infortunio al ginocchio, sono schierati da coach Mazzetti con Raffa, Bortolani, Serpilli, London e Bozzetto. Rieti risponde con Bonacini, Tomasini, Toscano, Jones e Gigli. PalaBorsani quasi esaurito e folta presenza di tifosi ospiti nonostante la lunga trasferta da affrontare.

Legnano sblocca il punteggio al primo tiro, con Serpilli dal mid range. Rieti si porta subito avanti sul 2-6 con Tomasini e due canestri di Gigli, uno da sottomisura e uno dalla media distanza. Legnano resta a contatto e con Bortolani e Bozzetto risponde ai canestri di Tomasini e Jones. E Bortolani pareggia i conti sull’11-11, ben servito da London autore di un coast to coast prima dell’assist. London poco prima aveva anche compiuto una bella stoppata, per poi però sparire completamente dal parquet se non per un brutto 0/3 dall’arco. E assieme a London sparisce anche Legnano, che subisce un devastante parziale di 0-14 di parziale, che proietta Rieti a +14 sull’11-25. Protagonisti del parziale l’ispiratissimo Tomasini (che segna tra l’altro un canestro favoloso con step back appoggiato alla tabella) e Jones autore di due triple consecutive: Inutile il timeout per Legnano, totalmente assente in difesa e ampiamente imprecisa in attacco, dove per altro fatica a costruire tiri di qualità. Raffa muove il tabellino per i Knights ma il quarto si conclude con il massimo vantaggio per Rieti, (+15 sul 13-28) grazie a un’altra tripla di Jones.

La seconda frazione si apre con Ferri che colpisce dall’arco. Legnano continua a concedere molto in difesa, ma Rieti perde efficacia nei tiri da tre punti e non prende ulteriore vantaggio, anzi lo vede assottigliarsi fino a soli 7 punti sul 33-40. London è protagonista di questa rimonta, grazie a ben tre triple a cui aggiunge anche un long two. A Rieti non bastano i buoni contributi dalla panchina di Conti e Nikolic, e per Rieti, dopo la tripla di Bortolani per il -7 Legnano, arriva il primo timeout. Al rientro sul parquet Tomasini colpisce dall’arco e il risultato di 33-43 è quello con cui si va al riposo lungo. Rieti conduce la partita praticamente senza sforzi, trovando 12 punti da Jones (4/4 dall’arco) e 14 da uno scatenato Tomasini. Il tutto contro una Legnano con le rotazioni davvero troppo corte e comunque con alcuni giocatori che non sembrano sufficientemente intensi e concentrati.

Il terzo quarto inizia molto bene per gli ospiti che ritornano subito al massimo vantaggio di +14 sul 33-47, con i canestri di Toscano e Tomasini, che colpisce in contropiede dopo una palla persa banalmente da Legnano. Il gioco da quattro punti di un positivo Bortolani e il canestro di Raffa in contropiede dopo una palla persa dagli ospiti riportano Legnano a -8 sul 41-49. Ma Rieti non molla la presa, e con cinque punti consecutivi di Jones ritorna a +13 sul 41-54. Il gioco da tre punti di London e la schiacciata in campo aperto di Bozzetto (servito splendidamente dallo stesso London con un passaggio schiacciato a terra) riportano ancora Legnano a -8 sul 48-56. Stavolta la panchina di Rieti chiama timeout ma non serve, perchè al rientro arrivano il canestro di Serpilli (appoggio al tabellone) e le triple di London e Ferri (servito da un no look di Raffa) riportano piuttosto clamorosamente il match in parità. Rieti appare in totale blackout in ogni fase del gioco. Ogooluna con 1/2 dalla lunetta interrompe il parziale negativo reatino, ma arriva subito il vantaggio per Legnano, 58-57 firmato Raffa. Da qui si prosegue con un continuo botta e risposta. Sul 60-59 per Legnano, Jones fa 0/2 dalla lunetta ma Rieti cattura un rimbalzo offensivo preziosissimo e segna con Carenza. Serpilli colpisce dall’arco e sul 63-61 arriva il massimo vantaggio per Legnano. All’ultimo riposo però si va con Rieti avanti 63-64 grazie alla tripla di Toscano.

L’ultimo quarto si apre con oltre due minuti e mezzo senza punti e un basket di rara bruttezza da parte di entrambe le squadre. E’ Jones con 1/2 dalla lunetta a muovere finalmente il tabellino. Anche Raffa fa 1/2 e Legnano torna a -1 sul 64-65. Rieti segna dall’arco ma appena oltre la sirena dei ventiquattro secondi. E sul capovolgimento di fronte Raffa segna in sospensione dal mid range e riporta avanti Legnano. Poco dopo Bortolani colpisce dall’arco e Legnano è a +4 sul 69-65. Toscano segna due tiri liberi ma Rieti segna poi di nuovo oltre la sirena e Raffa dalla lunetta riporta Legnano a +4 sul 71-67. Il gioco è molto spezzettato, e praticamente si segna solo dalla lunetta. Jones e Bozzetto fanno entrambi 1/2. Per rivedere un canestro su azione serve la tripla di Jones, impreciso ai liberi quanto letale dalla distanza. Rieti perde Tomasini per cinque falli e Bortolani fa 0/2 dalla lunetta. Jones torna in lunetta, per tirare tre tiri liberi, e stavolta li segna tutti, riportando Rieti avanti sul 72-74. Legnano risponde con la tripla di Ferri che riporta avanti i Knights, e dopo l’errore dall’arco di Jones va in lunetta con Raffa che fa 1/2. Sul 76-74 c’è timeout per Rieti, a meno di trenta secondi dal termine. Al rientro sul parquet Toscano segna da sottomisura e con tredici secondi sul cronometro e 76-76 di punteggio Legnano chiama timeout e ha a disposizione l’ultimo possesso dei tempi regolamentari per evitare i supplementari e vincere la partita. Raffa per oltre dieci secondi tiene palla senza mostrare idee particolari su cosa fare, poi lascia partire un long two forzatissimo segnando. Negli ultimi due secondi di gioco Rieti non riesce a costruirsi un tiro, e cosi arriva la seconda vittoria stagionale per i Legnano Knights
Rieti paga il pessimo terzo quarto in cui ha avuto un calo incomprensibile di intensità. Legnano, in attesa del mercato di riparazione di gennaio trova una vittoria importante per la salvezza e le migliori prestazioni stagionali di London e Bortolani, oltre a una ritrovata voglia di lottare che fino all’intervallo sembrava non essere così intensa.

Legnano-Rieti 78-76 (13-28, 33-43, 63-64)

Legnano
Raffa 14, Bianchi 3, Ferri 9, London 19, Bortolani 17, Bozzetto 9, Serpilli 7

Rieti
Tomasini 16, Casini 7, Toscano 9, Conti e Gigli 6, Jones 25, Carenza 2, Nikolic 4, Ogooluwa 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here