Legnano schianta Treviglio con un secondo tempo da favola; grande prova di Zanelli

Dopo un inizio di gara difficile i Knights prima rimettono in sesto la gara e poi disputano un secondo tempo devastante, in cui concedono solo 18 punti alla Remer, molto imprecisa e incapace di trovare soluzioni efficaci in attacco. Per i Knights super prova di Zanelli (top scorer del match con 22 punti) e ottima prova corale

di Giovanni Colombo

Per la ventunesima giornata del campionato di A2 girone ovest, la FCL Contract Legnano ospita al PalaBorsani la Remer Treviglio per un derby sempre atteso e caldissimo. Mattia Ferrari non può schierare i Knights padroni di casa con il quintetto tipo, per le non perfette condizioni di Martini (che comunque è a disposizione dalla panchina), e quindi Legnano inizia con Zanelli playmaker, Raivio guardia, Toscano e Maiocco (preferito a Pullazi) ali e Mosley centro. Coach Vertemati risponde schierando Treviglio con Marino playmaker, Voskuil guardia, Pecchia e Mezzanotte ali ed Easley centro

PalaBorsani esauritissimo, con folta rappresentanza di tifosi ospiti che hanno affrontato l’agevole trasferta.

Il risultato si sblocca immediatamente con la tripla di Mezzanotte. Il gioco viene poi sospeso per lancio di carta igienica sul campo di gioco da parte dei tifosi ospiti. Alla ripresa Mosley segna, subisce fallo e realizza il libero supplementare, ma dalla parte opposta fa lo stesso Easley, e il risultato è di 3-6 per Treviglio. Gli ospiti colpiscono dall’arco prima con Marino e poi con Voskuil e si trovano a +9 sul 3-12. Il match procede in equilibino per qualche possesso, fino al 9-16, quando Treviglio piazza altre due triple, con il liberissimo Mezzanotte e poi con Pecchia. Gli ospiti a +13 sul 9-22 sembrano già avere saldamente tra le mani il match, ma Legnano piazza un parziale di 9-0 trascinata da Raivio e dal tiro dal mid range più tripla di Zanelli, e sul 18-22 il match è totalmente riaperto. Al primo riposo si va sul 20-26 in favore di Treviglio, dopo una serie di 2/2 dalla lunetta (prima Rossi per Treviglio, poi Maiocco per Legnano e infine Voskuil per gli ospiti). Il primo quarto è stato godibile e non esageratamente nervoso.

Il secondo quarto si apre con il canestro di Mosley allo scadere dei ventiquattro secondi, a cui fanno seguito la tripla di Martini, subentrato dalla panchina, e il timeout chiamato da Vertemati che vede il vantaggio di Treviglio ridotto a un solo punto sul 25-26. Al rientro sul parquet Easley vince il duello sotto canestro con Mosley e segna da sottomisura, poi Legnano perde banalmente palla e Pecchia la punisce riportando a +5 la Remer (25-30). Pullazi con un tap in e Tomasini con un pregevole step back riportano ancora i Knights al minimo svantaggio (29-30). A questo punto il nervosismo cresce sul parquet, con ogni singola decisione degli arbitri contestata da tifosi e giocatori di una o dell’altra squadra. Il match comunque rimane corretto, Treviglio a metà della frazione è già in bonus e ha Mezzanotte con tre falli. Per diversi minuti non segna più nessuno, fino alla strepitosa penetrazione di Zanelli che subisce anche fallo, realizza il libero supplementare e regala il primo vantaggio del match a Legnano, sul 32-30. Marino a sua volta penetra in maniera devastante, segna, subisce fallo ma non realizza il libero aggiuntivo, e quindi il match è in parità sul 32-32. Toscano a questo punto segna in rapida sequenza due triple pressochè identiche dall’angolo, regalando il +6 ai Knights e accendendo definitivamente il pubblico di casa, già comunque rumorosissimo. Treviglio non ci sta, e oltre a una buona gestione dei falli ritorna in parità con tre canestri da sottomisura firmati Easley, Planezio e ancora Easley. Zanelli colpisce dalla lunga distanza per il 41-38, e l’ultimo canestro del primo tempo è di Marino, che segna un tiro ad alta percentuale. Al riposo lungo si va sul 41-40, che esprime bene l’equilibrio visto in campo, in un match caratterizzato da strappi tra due squadre che si equivalgono e stanno giocando un match tiratissimo ma anche godibile. I due playmaker, Zanelli e Marino, sono già in doppia cifra coi punti (11 per il primo, 10 per il secondo, entrambi con 2/3 dalla lunga distanza).

Il terzo quarto vede subito Zanelli a segno con 2/2 dalla lunetta. Easley segna un canestro ad alta percentuale e uno da sottomisura, e Treviglio si riporta avanti (sul 43-44). L’alley oop devastante di Mosley riporta in vantaggio i Knights, poi c’è una fase di equilibrio, in cui Marino e Raivio segnano dal mid range. Zanelli spezza l’equilibrio rubando palla a centrocampo e segna indisturbato in contropiede. Treviglio esaurisce i ventiquattro secondi senza riuscire a concludere, e dalla parte opposta Martini si muove bene nel traffico e appoggia al tabellone. Sul 51-46 per i padroni di casa Vertemati chiama timeout, ma al rientro sul parquet la situazione di Treviglio peggiore, con Mosley che segna da sottomisura e Zanelli che si costruisce e realizza una gran tripla. Massimo vantaggio per i Knights sul 56-46 e altro timeout per Vertemati. Anche questo timeout non sortisce nessun effetto positivo per la Remer, che perde malamente palla e permette a Maiocco di segnare in contropiede. Legnano ha assestato un parziale devastante di 13-0, che viene chiuso dal canestro di Planezio che appoggia comodamente al tabellone. Lo stesso Planezio colpisce anche dall’arco e riporta Treviglio a -7 sul 58-51. Il quarto si chiude con il canestro dalla media distanza di Raivio. Si va all’ultimo riposo sul 60-51 per Legnano, che in questa terza frazione ha concesso solo 11 punti a Treviglio.

L’ultima frazione si apre con oltre un minuto senza canestri ma con l’antisportivo fischiato a Planezio per fallo su Zanelli, che fa 1/2 dalla lunetta. Sul possesso successivo Raivio appoggia al tabellone, porta Legnano sul 63-51 e costringe Vertemati a un altro timeout. Anche questa volta però la pausa non sortisce effetti, perchè gli ospiti fanno una fatica tremenda a trovare buoni tiri e dall’arco sbagliano più volte non di poco. E alla prima occasione è Legnano a segnare ancora con Raivio dalla media distanza. Treviglio perde banalmente palla e viene punita da Martini, poi perde ancora palla ed è Pullazi a colpire dall’arco, proiettando Legnano a +19 sul 70-51 e chiudendo di fatto il match. Mezzanotte sblocca il tabellino ospite, ma Zanelli e Raivio colpiscono senza pietà dall’arco e il risultato vede i Knights a +24 sul 76-52. Il match a cinque minuti dal termine è ampiamente concluso, con una vittoria anche molto netta di Legnano, che pure era partita male ed era finita sotto nel punteggio di 13 punti. I minuti rimanenti permettono ai giocatori meno impiegati di trovare spazio, e la partita si trascina fino all’81-58 finale, una punizione molto severa per Treviglio che è rimasta in gara solo nel primo tempo, disputando un secondo tempo terribile in cui ha segnato solo 18 punti complessivi. Legnano vince con una grande prova di squadra un derby sentitissimo dai tifosi, e si proietta nelle zone di elite assoluta della classifica, con anche una partita da recuperare.

Legnano-Treviglio 81-58 (20-26, 41-40, 60-51)

Legnano

Tomasini 5, Zanelli 22, Maiocco 5, Martini 7, Toscano 7, Raivio 19, Mosley 8, Pullazi 8

Treviglio

Easley 15, Pecchia 5, Marino 12, Palumbo 4, Mezzanotte 8, Rossi 2, Voskuil 5, Planezio 7

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy