Leonis testarda e concreta, Biella si arrende al fotofinish

La Leonis sprinta nel primo quarto, Biella rientra nel terzo ma i padroni di casa la spuntano nel finale testa a testa.

di Gabriele Leslie Giudice

LEONIS EUROBASKET ROMA 83-79 EUROTREND BIELLA (22-15, 19-18, 16-22, 26-25)

La Leonis conquista una vittoria preziosa superando nel finale Biella. I padroni di casa approcciano bene il match volando a +12 a inizio secondo quarto, sfruttando la buona serata balistica (12 triple a segno alla fine) e riuscendo ad avere momenti di ottima difesa. Nel terzo quarto Biella rosicchia il gap trainata prima da Chiarastella e poi dal duo Tessitori-Ferguson, ne viene fuori un finale punto a punto in cui la Leonis ha la meglio sigillando la vittoria con i liberi di Piazza e di Brkic. Ottava vittoria stagionale per gli uomini di Turchetto, terza consecutiva tra le mura amiche del PalaTiziano.

Biella alza subito il ritmo della partita difendendo con la zone press, bene interpretata dall’attacco Leonis, che approccia la partita con 2 triple, di Cesana e di Deloach, che le consente di condurre nelle battute iniziali. Appoggiandosi a un Deloach subito ispiratissimo (13 punti nel solo primo quarto) la Leonis vola a +9, sul 16-7, costringendo Biella al timeout. I piemontesi stringono le viti in difesa riportandosi a -5 con il rimbalzo offensivo, convertito in due punti, di Tessitori, ma la Leonis alimenta la propria offerta grazie al buon impatto delle seconde linee, e grazie ai 4 punti di Brkic (tripla e 1\2 dalla lunetta) guadagna il primo mini intervallo avanti di 7, sul 22-15. La tripla in apertura di secondo quarto di Cesana spinge la Leonis a +12, massimo vantaggio, sul 27-15, l’Eurotrend cerca di ragionare di più e trova due buone soluzioni con Wheatle e Ferguson, senza però dare l’impressione di guadagnare l’inerzia della partita, poiché Ferguson soffre la marcatura di Venuto ed è limitato a qualche, pur velenoso, virtuosismo estemporaneo, Sims a tratti sembra accendersi e una difesa che costringe due volte Biella all’infrazione dei 24 secondi aiuta la Leonis a mantenere le distanze inalterate. Nei pressi dell’intervallo l’Eurotrend si avvicina a -5 grazie a 4 liberi di Chiarastella, ma la bomba a fil di sirena di Pierich consente ai padroni di casa di andare negli spogliatoi avanti 41-33. In apertura di terzo quarto il duo Ferguson-Chiarastella avvicina ancora Biella, mentre la Leonis sbaglia alcuni tiri aperti e vede l’Eurotrend tornare a un possesso dalla parità, grazie alla rinnovata pericolosità nel pitturato di Tessitori, a quota 16. Cesana tampona l’emorragia con una tripla pesante, Chiarastella lo imita e Bowers, al 27′, impatta la partita a 48, grazie al 2\2 dalla lunetta. Biella prova a dare la scodata con 5 punti consecutivi di Ferguson, la Leonis non si scompone e replica con le triple di Fanti e di Pierich entra nell’ultimo quarto avanti 57-54. Bowers pesca Tessitori solo nell’area, la successiva inchiodata spaventa la Leonis ma la grande serata balistica dei capitolini non accenna ad esaurirsi, con Brkic che pesca due triple consecutive – la numero 12 di squadra, su 28 tentativi –  che riportano l’Eurobasket a +9, sul 65-56. Biella torna a lavorare sotto canestro, trovando ancora linfa da Tessitori, che con 4 punti in fila consente all’Eurotrend di rientrare a -4. Piazza e Chiarastella si rispondono alimentando il botta e risposta, mentre Bowers sale di tono con la penetrazione e il long two che, a 2′ dalla fine, riportano Biella a -2. Ferguson gela il PalaTiziano mandando a bersaglio la tripla del sorpasso, ma il fallo antisportivo, 5° personale di Uglietti, e conseguente fallo tecnico comminato a Bowers, danno a Sims e a Deloach i liberi del 74-72, mentre il floater di Pierich consente alla Leonis di entrare nell’ultimo minuto di gioco avanti 76-72. Wheatle non sbaglia dalla lunetta dando il -2 a Biella, il tentativo da 3 punti di Deloach trova solo il ferro e nel ribaltamento Piazza ferma fallosamente Ferguson, che dalla lunetta pareggia la partita sul 76-76 a 18” dall’ultima sirena. L’1\2 di Venuto, fermato con il fallo da Bowers, dà alla Leonis il +1 e anche il possesso, poiché sulla palla vagante gli ospiti toccano per ultimi dando il possesso alla Leonis, con 15” abbondanti dall’ultima sirena. Piazza è glaciale dalla lunetta, Biella ha 14” per organizzare l’ultimo possesso, sotto 79-76. Ferguson trova solo il ferro con la tripla del potenziale pareggio, Tessitori guadagna il rimbalzo in attacco ma fa 0\2, il rimbalzo difensivo di Brkic, subito fermato con il fallo e a bottino pieno dalla lunetta, porta la Leonis a +5. Pollone trova la tripla a fil di sirena ma non basta a Biella, che sugli ultimi liberi di Piazza capitola definitivamente sull’83-79.

LEONIS EUROBASKET ROMA: Deloach 19, Casale, Fanti 3, Cesana 6, Sims, Bonessio 5, Piazza 10, Venuto 1, Brkic 14, Pierich 11.

EUROTREND BIELLA: Ferguson 25, Chiarastella 13, Bowers 10, Uglietti, Pollone 5, Wheatle 6, Rattalino, Tessitori 21, Sgobba.

Fotogallery a cura di Anna Federico:

Arbitro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy