L’Orlandina domina su Forlì

0

Capo d’Orlando aggiunge altri due punti alla classifica vincendo al PalaFantozzi contro la compagine di coach Massimo Galli. Gli starting five per le due formazioni sono Soragna, Nicevic, Mays, Archie e Portannese per coach Pozzecco e Cain, Crow (ex paladino), Saccaggi, Ferguson e Sergio. Errori da entrambe le parti, i primi punti della gara arrivano al 2′ con la tripla di Mays per l’Orlandina, risponde subito dall’altra parte del campo Ferguson per il 3-3. È ancora Ferguson che insacca dai 6.75 per il sorpasso di Forlì al 5′ (7-9) che continua ad avanzare con la schiacciata di Cain. Di nuovo Mays per l’Upea per il -1 su Forlì e sempre lui per il sorpasso del 13-11. La compagine siciliana ritorna con lo svantaggio -1 subito dopo la tripla del giovane Saccaggi. Al 8′ l’Orlandina sio porta nuovamente avanti con la tripla di capitan Soragnae dopo la super schiacciata per il neo papà Dominique Archie (20-16). È il canestro di Laquintana a chiudere primi dieci minuti del match con Capo d’Orlando che domina 22-16: Mays

È il piccolo Tommy Laquintana che insacca i primi punti del secondo periodo che arrivano al 13′. Succede ben poco durante il quarto. Al 18′ la tripla di Archie e dopo ancora un magnifico Mays portano l’Orlandina a +10 (32-22). Sergio per Forlì ottiene 5 punti eprsonali che diminuiscono in parte lo svantaggio sui padroni di casa ma si rientra negli spogliatoi con Orlandina avanti 34-27. Continua a trovare successo dal perimetro Luigi Sergio e con l’ex paladino Crow che ne mette 2 dai 6.75, Forlì quasi raggiunge l’Upea di Pozzecco al 24′ con una distanza di soli 3 punti. Non si fa aggrappare l’Orlandina che resta in vantaggio per tutto il parziale. Nicevic sotto canestro al 28′ e Capo d’orlando ottiene il massimo vantaggio sugli ospiti 51-40. Arriva la secondo schiacciata per Archie al 29′.

La tripla del -8 di Sergio apre gli ultimi dieci minuti della gara, ma Capo d’Orlando procede tranquilla ad avanzare. Nicevic sotto canestro riceve l’assist di Archie tra gli avversari per porta l’Orlandina +12 (65-53). Insiste Crow da tre punti, però Mays per i bainco-azzurri mantiene le distanze. Al 37′ coach Pozzecco è costretto a far sedere il centro croato Nicevic dopo il quinto fallo subito da Ferguson. Non si fa intimidire l’Orlandina e si impone su Forlì vincendo 75-67: uno strepitoso Mays termina la sua gara con 21 punti. Molto bene anche Nicevic con 22 punti e 7 rimbalzi, mentre va in doppia cifra Dominique Archie con 15 punti e 14 rimbalzi. Per coach Galli va in doppia cifra Tyler cain con 12 punti e 11 rimbalzi. Realizzano buona parte dei punti anche Crow con 12 punti, Ferguson con 19, Saccaggi 11 e Sergio con 13.

I due coach in sala stampa: “Capo d’Orlando è stata brava a controllare la gara e quando potevamo riaprirla abbiamo sbagliato tante conclusioni – ha dichiarato coach Galli – L’esperienza del roster a permesso a loro di controllare la contesa e con Nicevic e Archie in ottime condizioni è difficile vincere contro questa squadra.”

“Sono stato teso per 40 minuti – ha affermato coach Pozzecco – ho temuto che Forlì potesse rientrare in partita e metterci quell’ansia che poteva costarci la gara. BAsile è stato clamoroso in difesa e Nicevic in attacco dice la sua. Dedichiamo la vittoria a Dominique Archie – ha concluso il Poz – e al suo piccolo Jordan nato questa mattina.”

UPEA ORLANDINA BASKET – CREDITO DI ROMAGNA FORLI’ 75-67 (22-16, 34-27, 57-48)

ORLANDINA: Busco n.e., Basile, Soragna 8, Laquintana 6, Nicevic 22, Portannese 1, Mays 21, Archie 15, Ciribeni 2, Strati n.e.. Allenatore Gianmarco Pozzecco.

FORLI’: Basile, Cain 12, Mascherpa, Ravaioli n.e., Crow 12, Ferguson 19, Saccaggi 11, Eliantonio, Sergio 13, Rosignoli n.e.. Allenatore Massimo Galli. 

Fotogallery a cura di Salvatore Di Pane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here