Mantova è perfetta per tre quarti. Casale ci crede, rimonta e vince!

0

CASALE MONFERRATO- Dopo la bella affermazione di settimana scorsa, la Novipiù Casale di capitan Martinoni torna davanti al proprio pubblico per la sfida contro la dinamica Mantova. Squadra ostica, quella biancorossa, con elementi di assoluto valore come il lungo Jefferson e il play Robert Fultz. La sconfitta interna con Trapani ha caricato la truppa di coach Morea, che oggi certamente non vorrà sfigurare.

CRONACA- Apre le danze Jamar Samuels, dopo l’eccellente prova offerta contro Trieste. La buona difesa di Mantova lancia in campo aperto il poliedrico Gaddefors. Il match non prende quota e le due squadre viaggiano parecchio in lunetta. Secondo fallo speso da Samuels e Ramondino non ci pensa su due volte e butta nella mischia Fall. Le difese, in questo primo quarto, la fanno da padrona (6 – 7 al 6’). Aristide Landi sembra essere la chiave di Mantova per scardinare la difesa casalese, visto che tutti i punti segnati dagli ospiti passano per le sue mani. La tripla di Fultz spedisce la dinamica sul massimo vantaggio, 12-20.

Due canestri di Marshall danno ossigeno alla Novipiù, ma dall’altra parte risponde il colosso Jefferson, tenuto a riposo tutto il primo periodo. Una Casale, fino a qui, con poche idee e confuse in attacco al cospetto di una Dinamica più convinta e meno distratta. Le grandi difficoltà costringono Casale a correre, provando a giocare tanto in transizione. Questo favorisce il tempismo e l’intelligenza tattica di giocatori come Martinoni o Blizzard. Landi non si fa intimorire da niente e nessuno, andando a trovare punti da posizioni difficili. La tripla di Samuels non entra e le squadre vanno al riposo sul 31-40.

Pronti, via ed è subito tripla di Tomassini. Rullo fa la voce grossa e risponde immediatamente da lontano, anche se l’inerzia è cambiata. Ancora Tomassini e poi Blizzard firmano il parziale di 9-3 e Morea è obbligato a chiamare timeout per fermare l’ondata rossoblu. La partita è finalmente esplosa ed entrambe le squadre giocano a viso aperto. La dea bendata è tutta dalla parte degli ospiti, con un paio di conclusioni di Rullo che trovano il fondo della retina nonostante l’altissimo coefficiente di difficoltà. La difesa a zona di Casale premia ancora una volta Rullo, che si fa trovare nel posto giusto al momento giusto ed è ancora tripla. 54-64 al 30’.

Ultimo periodo che comincia con l’ottima entrata di Gaddefors. Casale non trova il modo di arrestare la mano bollente di Rullo che punisce ancora dall’angolo. Il passivo inizia a farsi pesante ma la Novipiù non vuole arrendersi. Due ottime difese dei padroni di casa sembrano riaprire la gara. Il parziale di 10-0 inflitto a Mantova fa esplodere il pubblico del PalaFerraris. Blizzard trova il pareggio con una grande entrata in palleggio e nell’azione successiva è Tomassini a trovare il vantaggio, 73-71. Moraschini dalla lunetta non si fa impressionare e li mette entrambi. I possessi, arrivati a questo punto, diventano pesantissimi e Amato spara un missile che bacia solo la retina, più tre Casale. La Dinamica non ha più energie per tenere botta al clima del Ferraris, con Tomassini che segna i liberi della vittoria. Finisce in festa 80-73.

Casale: Giovara E. ne, Amato 11, Tomassini 13, Natali 2, Blizzard 14, Martinoni 8, Ruiu ne, Fall 12, Valentini ne, Giovara M., Samuels 8, Marshall 12

Mantova: Mazic 2, Jefferson 2, Moraschini 8, Gaddefors 21, Rullo 17, Fultz 8, Landi 15, Stanzani ne, Amoroso ne, Maccaferri

Fotogallery a cura di Stefania Monsini