Napoli consuma la vendetta dell’ex, i liberi di Turner mettono Siena KO

Napoli rinasce con il talento di Turner, la voglia di Nikolic, la garra di Ronconi: battuta Siena al termine di un match tiratissimo, punto a punto per 40 minuti.

di Giampaolo Caputo

Napoli rinasce con il talento di Turner, la voglia di Nikolic, la garra di Ronconi: battuta Siena al termine di un match tiratissimo, punto a punto per 40 minuti e quale miglior chiusura se non quella di vincere il.match con un 2 su 2 dalla lunetta dell’ex di giornata Elston turner. La Mens Sana dalla sua ha avuto il solito grande Ebanks e un Vildera 5 stelle lusso ma non ha avuto la capacità di chiudere il match quando l’inerzia era dalla sua parte.

Cuore Napoli Basket – Soundreef Siena 71-70 (21-20, 22-21, 9-12, 19-17)

Cuore Napoli Basket: Elston jr Turner 20 (4/11, 3/7), Stefan Nikolic 18 (6/12, 2/4), Guglielmo Caruso 11 (5/7, 0/0), Nikolay Vangelov 8 (3/7, 0/0), Jermaine Thomas 7 (2/2, 1/2), Bruno Mascolo 5 (1/2, 1/2), Alessio Ronconi 2 (1/3, 0/4), Roberto Maggio 0 (0/0, 0/0), Antonio Crescenzi 0 (0/0, 0/0), Antonio Gallo 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Matteo Fioravanti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9 – Rimbalzi: 25 6 + 19 (Alessio Ronconi 9) – Assist: 15 (Elston jr Turner, Stefan Nikolic 3)

Soundreef Siena: Devin maurice Ebanks 23 (9/16, 0/2), Daniele Sandri 13 (3/9, 2/6), Giovanni Vildera 11 (3/5, 0/0), Lorenzo Saccaggi 8 (3/4, 0/2), Andrea Casella 8 (0/2, 2/4), Tomas Kyzlink 4 (2/3, 0/1), Stefano Borsato 3 (0/1, 1/2), Niccolo Lurini 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ceccarelli 0 (0/0, 0/0), Janko Cepic 0 (0/0, 0/0), Marko Simonovic 0 (0/0, 0/0), Federico Lestini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Giovanni Vildera 16) – Assist: 13 (Lorenzo Saccaggi, Tomas Kyzlink 3)

Prima partita casalinga della Napoli targata Bartocci, reduce dalla buona ma sfortunata prova in quel di Latina. Avversaria di giornata la Mens Sana ex squadra del nuovo leader del Cuore Elston Turner, pronta a calare il tris dopo le vittorie su Agrigento e Trapani. In campo per Napoli Thomas, Turner, Ronconi, Nikolic e Caruso, risponde Mecacci con Saccaggi, Sandri, Kyzlink, Ebanks e Vildera.

Partenza equilibrata, 6-6 dopo 3 minuti di gioco con Caruso e Nikolic in grande spolvero, la GeVi tenta con il suo gioiellino, l’ingresso in corsa di Mascolo e l’apporto di Turner un piccolo allungo, cui però risponde la Mens Sana con rimbalzi d’attacco, azioni veloci chiuse da Saccaggi e Thomas, ma soprattutto dalle transizioni finalizzate da Ebanks. Thomas migliora l’intesa con i lunghi, ma Napoli si mette a tardi a zona, subendo nel frattempo a rimbalzo con Vildera. In questa cornice si inserisce la reazione senese, primo quarto di grande equilibrio che si chiude sul 21-20 per i padroni di casa.

Nel secondo parziale, segnato da assetti difensivi a zona 2-3 da una parte e dell’arta parte subito forte Napoli con un 4-0 griffato Turner-Mascolo ma Siena risponde colpo su colpo, prima con Kyzlink, poi con Vildera, match che va avanti senza padroni, con Bartocci che chiama timeout sul 29-29. Squadre che continuano a rincorrersi, Turner dipinge basket ma Siena trova in Casella un inatteso protagonista, soprattutto quando arriva il 3° fallo di Caruso con bonus per i partenopei. Provvidenziale Vangelov che finalmente riscalda la mano e con un gioco da 3 punti assicura il nuovo +2 a Napoli. Il quarto si chiude con le ennesime magie Turner da una parte (15 con 6/10 dal campo) ed Ebanks dall’altra (12 con 5/7 da 2), punteggio che vede Napoli avanti di due lunghezze sul 43-41.

Secondo tempo che parte con difese più attente, protagonista Ronconi sponda Napoli. Ebanks continua a banchettare ma il Cuore non molla. Ronconi è un leone in difesa e Napoli sul 48-45 costringe gli ospiti al minuto di sospensione, grazie al canestro di Nikolic appena rientrato su assist di Caruso. I ragazzi di Mecacci escono però benissimo dal timeout, prima con Saccaggi con con Sandri da 3 in campo aperto, quindi con un break di 5-0 compie il sorpasso, ai danni di una Napoli che non trova più fluidità in attacco, specie con Turner distrutto dai raddoppi sistematici, ma che comunque resta attaccata al match grazie a Vangelov. Pigro terzo quarto, con Siena che ancora una volta non arriva in bonus, e che si chiude con Siena avanti di uno sul 53-52.

Ultimi 10′ che iniziano con un 4-0 Napoli firmato Thomas- Nikolic,match sempre in equilibrio con continui sorpassi. Siena allunga poi sul più tre grazie a una tripla di Sandri cui risponde Nikolic da 9 metri che clamorosamente bissa l’impresa nell’azione successiva, dando a Napoli il più 2 sul 67-65 con Siena che chiama timeout. Ciononostante la Mens Sana si riporta avanti di uno grazie a Ebanks a 1’30” dalla fine, Turner in lunetta a 5 secondi e 6 decimi dalla fine con un punto da recuperare, 2 su 2 Napoli avanti si uno con Siena che chiama timeout per disegnare l’ultimo gioco: Ebanks sbaglia in jumper dall’angolo ed è game set and match per Napoli che porta a casa un match di capitale importanza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy