Napoli mette il turbo nella ripresa, Eurobasket KO

Senza Olasewere, Viglianisi e Antonaci, i capitolini reggono quasi un tempo con un grande Magro, azzurri che si spianano la strada con la verve di Parks e Marini condita da una difesa a zona ormai marchio di fabbrica della GeVi.

di Davide Uccella

Senza Olasewere i capitolini tengono un tempo con un grande Magro, azzurri che si spianano la strada con la verve di Parks e Marini condita da una difesa ormai marchio di fabbrica della GeVi.

GeVi Napoli – Atlante Eurobasket Roma 80-60 (20-20, 22-12, 21-12, 17-16)

GeVi Napoli: Pierpaolo Marini 18 (4/7, 2/4), Jordan Parks 15 (6/9, 1/6), Antonio Iannuzzi 13 (4/9, 0/0), Lorenzo Uglietti 12 (4/6, 0/0), Eric Lombardi 10 (2/6, 2/3), Diego monaldi 8 (1/3, 2/6), Andrea Zerini 3 (0/3, 1/1), Claudio angelo Aldi 1 (0/0, 0/0), Daniele Sandri 0 (0/0, 0/0), Josh Mayo 0 (0/1, 0/2), Amar Klacar 0 (0/0, 0/0), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 38 11 + 27 (Jordan Parks 8) – Assist: 15 (Diego monaldi 4)

Atlante Eurobasket Roma: Roberto Gallinat 19 (3/8, 1/6), Daniele Magro 13 (4/7, 1/1), Lorenzo Bucarelli 10 (3/11, 1/2), Alexander Cicchetti 10 (4/11, 0/0), Gabriele Romeo 4 (1/7, 0/1), Janko Cepic 2 (1/2, 0/2), Eugenio Fanti 2 (1/2, 0/2), Valerio Staffieri 0 (0/0, 0/3), Lorenzo Ludovici 0 (0/0, 0/0), Federico Bischetti 0 (0/0, 0/0), Jamal Olasewere 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 33 14 + 19 (Alexander Cicchetti 9) – Assist: 8 (Lorenzo Bucarelli 4)

Senza Olasewere, Eurobasket in campo con Romeo, Gallinat, Bucarelli, Cicchetti e subito Magro. Napoli risponde con Monaldi, Marini, Lombardi, Parks e Zerini, confezionando i 2′ iniziali con un basket perfetto: di 10-0 il break d’apertura, con Zerini e Parks a crivellare dall’arco, e Lombardi attivissimo su entrambi i lati. Lo schiaccione in contropiede dell’ex Capo d’Orlando fa infuriate Pilot che va di time-out, una strigliata che Bucarelli e Cicchetti recepiscono a stretto giro con buone soluzioni personali. A coprirgli le spalle un Magro che si fa largo sotto le plance presidiando alla grande con punti e rimbalzi. Napoli sembra rilassarsi, Marini si sblocca trovando contatti e discrete spaziature (14-9), ma Pilot va di Fanti e Cepic, trovando in Cicchetti e Romeo le bocche di fuoco. Napoli dal canto suo mette Uglietti e Mayo con Marini da “2”, ma il coloured non è esplosivo da play e non dà brio alla circolazione. Spazio anche a Iannuzzi per Zerini, un ingresso che regala punti di puro ossigeno, ma Fanti tutto solo piazza il primo vantaggio ospite a 38” dalla prima pausa, risponde Marini dall’arco ma Gallinat impatta dalla lunetta con i primi personali, Uglietti gestisce male una transizione facile per il 20-20 del 10′.

L’Eurobasket ha recuperato, non molla la presa e rimette il naso avanti con il talento in 2+1 di Bucarelli, Iannuzzi risponde sul pick and pop, Napoli punta tutto su una zona 2-3 che se da un lato scopre a rimbalzo – specie con Magro e Gallinat – dall’altra offre a lungo andare una mare di transizioni. Protagonista dei contropiedi è spesso Uglietti, fondamentale nel nuovo +6 che costringe Pilot al time-out (29-23 a 6’09” dall’intervallo), Gallinat al rientro prova a scuotersi ma è Romeo ad aprire la zona per restare a contatto (31-28). Pilot nel frattempo allunga la difesa e impedisce a Napoli un’impostazione comoda, Gallinat ruggisce dall’arco mani in faccia ma Cicchetti si mangia il pareggio, la GeVi ne approfitta ritrovando recuperi e spettacolo con Marini e Parks, un break importante coronato dal triplone marchio di fabbrica in casa Monaldi. Napoli avanti 42-32 al 20′.

Con il jumper a riccio solo rete Parks apre un terzo quarto rapido ma denso di contatti. Pilot alterna zona 2-3 e uomo, con Bucarelli e Romeo che mettono palla a terra e appoggiano. Il terzo fallo di Cicchetti a 8’07” non sbarra la strada a un altro slalom vincente di Parks, che pure si intestardisce nel palleggio in alcune situazioni. Ma proprio quando ne ha bisogno, Napoli ritrova il feeling con l’arco: bombe ragionate quelle di Lombardi e Marini, molto meno quella di Monaldi per il +17 GeVi a 2’56” (59-42). Dall’altra parte Gallinat prova a prendersi la squadra sulle spalle ma Iannuzzi rientra, si fa largo sotto e pesca un altro libero, scocca l’ ultimo minuto con Mayo che si rivede insieme a Uglietti. Pochi secondi e l’ex Treviso mette la ciliegina sulla torta, innescando al volo dalla rimessa l’alley-oop targato Iannuzzi. Punto esclamativo roboante, +19 Napoli al 30′ sul 63-44.

Il terzo fallo in attacco di Magro non fa partire l’Eurobasket col piede giusto, quello che Napoli sfoggia invece alla grande con cinque punti di Lombardi. I capitolini sembrano ormai alle corde, anche Mayo prova a iscriversi alla fiera ma va fuori misura, Gallinat prova a recuperare su qualche statistica nel suo scout, a 7’29” debutta Klacar per dare fiato a Lombardi. A Bucarelli comunque non mancano talento e orgoglio con la bomba (68-49), Mayo intanto ripiega giocando più a due con un diligente Iannuzzi, niente virgola neanche per Cepic nel suo tabellino, a 5’44” liberi per Uglietti e rientro di Diego Monaldi per tenere il match in naftalina. Scende il torpore nel catino di Fuorigrotta, scosso soltanto dalle proteste dei capitolini per un fallo sanzionato a Gallinat dopo che una terna non irresistibile lo aveva chiamato a Iannuzzi, bravo comunque con Uglietti a garantire punti utili al sostanziale ventello di margine. Unica pecca il burroso tagliafuori difensivo, ma nulla che incida su uno strameritato 80-60 finale, condito dal primo punto del giovane azzurro Aldi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy