Napoli passa a Scafati nell’infuocato derby del Palamangano

Per il primo appuntamento del nuovo anno la Givova Scafati accoglie e affronta la Gevi Napoli nel sentito derby campano.

di Luca di Maio

Givova Scafati – GeVi Napoli 78-90 (20-15, 14-14, 28-27, 16-34)

Givova Scafati: Charles Thomas 23 (2/7, 2/4), Darryl joshua Jackson 14 (1/5, 3/8), Valerio Cucci 12 (2/3, 1/4), Riccardo Rossato 11 (3/7, 0/2), Bernardo Musso 6 (3/4, 0/4), Luigi Sergio 5 (1/1, 0/2), Tommaso Marino 5 (1/1, 1/3), Lorenzo Benvenuti 2 (1/3, 0/1), Nemanja Dincic 0 (0/1, 0/0), Antonino Sabatino 0 (0/2, 0/0), Gaetano Grimaldi 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 29 / 35 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Luigi Sergio 10) – Assist: 8 (Charles Thomas 3)

GeVi Napoli: Pierpaolo Marini 26 (7/9, 2/5), Josh Mayo 18 (2/4, 4/9), Diego monaldi 11 (0/3, 3/5), Eric Lombardi 11 (5/5, 0/5), Jordan Parks 8 (1/6, 2/3), Andrea Zerini 8 (3/6, 0/0), Lorenzo Uglietti 8 (4/6, 0/1), Antonio Iannuzzi 0 (0/1, 0/0), Daniele Sandri 0 (0/0, 0/1), Sreten Coralic 0 (0/0, 0/0), Amar Klacar 0 (0/0, 0/0), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Josh Mayo 7) – Assist: 8 (Josh Mayo 3)

Dopo due minuti di errori Jackson apre le marcature con una gran tripla. Segue Marino con un tiro dall’area prima che si sblocchi anche Napoli con Marini. Thomas da 3 apre il conto del bottino personale prima che Benvenuti dall’area e Marino con una tripla portino Scafati sul +10 al momento del primo timeout. Lombardi prima e Marini poi avviano il tentativo di rimonta con Rossato che però mantiene le distanze. L’ex di turno Mayo fa 2/2 dalla lunetta così come Cucci. Zerini e Mayo accorciano le distanze portando Napoli sul -5 alla fine del primo quarto.

Un parziale di 0-5 da parte di Napoli apre il secondo quarto e ristabilisce quindi l’equilibrio sul 20-20 al timeout. Sorpassi e controsorpassi tra Jackson e Marini riportano il risultato in parità. Monaldi entra a far parte del tabellino con una bella tripla e l’1/2 dalla lunetta di Zerini porta al massimo vantaggio per Napoli sul +4. Thomas non sbaglia ai liberi, poi Cucci e Sergio con un solo libero segnato riportano la Givova davanti. Lo spettacolare gioco da 3 di Charles Thomas e i punti di Rossato su palla persa di Napoli inducono coach Sacripanti a chiamare il timeout quando manca un solo minuto prima della pausa lunga. Il libero segnato da Lombardi rappresenta l’ultimo acuto del seconda quarto. All’intervallo il tabellone dice 34-29.

Al rientro dalla pausa lunga Lombardi e Musso riaprono le marcature.Sergio e Jackson da 3 portano Scafati nuovamente su un vantaggio di 10 lunghezze. Dall’altra parte rispondono Mayo e Lombardi per la Gevi prima che Charles Thomas metta a referto la seconda tripla di giornata. I punti dall’area di Thomas e il libero di Cucci mantengono a distanza Napoli che al timeout di metà quarto riesce comunque ad essere viva grazie al break di Uglietti. Cucci fa 2/2 alla lunetta e continua a registrare una buona percentuale ai liberi. Marini da 3 riporta la Gevi sul -5 ancora una volta prima che il fallo di Zerini mandi ancora alla lunetta un infallibile Thomas. Musso dall’area segna ma poi il tecnico chiamato proprio a quest’ultimo avvia il break di un incontenibile Marini che mantiene più che vive le speranze di rimonta della Gevi con un finale di quarto infuocato. Il botta e risposta di Marini e Cucci portano alla conclusione con il 2/3 dalla lunetta di Sergio e un parziale di 62-56.

L’ultima frazione di gioco si apre sulle triple di Cucci e Mayo per le rispettive compagini. Uglietti accorcia sul -2 e costringe Finelli a chiamare il timeout. Il 2/2 ai liberi di Monaldi pareggia i conti, le triple di Parks e Mayo permettono a Napoli di passare davanti e allungare sul +6. Ancora infallibile alla lunetta, Thomas accorcia le distanze ma Parks mette una seconda tripla importantissima e Zerini porta la Gevi al massimo vantaggio di +9 al momento del timeout chiamato da Scafati. Rossato ai liberi prima fa 2/2 ma poi l’errore sulla serie da 3 tiri concede a Monaldi l’occasione di mettere una tripla che indirizza inevitabilmente il finale di gara. Rossato risponde da due a Lombardi ma un’altra tripla di Monaldi e la schiacciata di Parks alla sirena chiudono il derby sul 78-90.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy