Napoli regola in trasferta una vivace San Severo

0

La Cestistica San Severo, ancora in cerca di un’identità, è reduce dall’esonero di coach Lino Lardo in settimana. I risultati non arrivano e l’impegno odierno con la GeVi Napoli non è certo dei più agevoli.

I padroni di casa cercano di partire con intensità con un quintetto più basso ma gli ospiti partenopei dominano a rimbalzo e aprono bene gli spazi. Zerini è l’assoluto protagonista dei primi minuti di gioco siglando 10 dei 14 punti totali della sua squadra. A metà frazione il punteggio è 6-17. San Severo recupera fiducia e con Clarke e Contento rientra sul 13-17. Il timeout di Sacripanti ferma l’inerzia e Napoli sigla 8 punti consecutivi riportando il punteggio sul 15-25. Mortellaro corregge un tiro di Clarke sulla sirena e il primo quarto termina sul 19-25.

Sandri è in bella mostra in inizio seconda frazione, ma Clarke alza i ritmi e cerca di tenere l’attacco sanseverese. I pugliesi sembrano aver reagito positivamente al cambio di panchina esprimendo una buona velocità di gioco, raramente vista quest’anno. Napoli però è cinica e capitalizza sicuramente di più. Il vantaggio campano si mantiene oltre la doppia cifra e raggiunge il picco sul 28-42 a 3 minuti dall’intervallo lungo. San Severo soffre ancora sotto canestro i miss match creati abilmente dagli avversari, ma riesce in attacco a limitare i danni accorciando le distanze con Ogide su 36-44.

La terza frazione è molto combattuta da ambo le parti. I canestri di Clarke accorciano le distanze dopo 2 minuti sul 43-46. Parks rispedisce subito San Severo a 6 punti di distanza con un canestro più il libero supplementare, mentre Uglietti capitalizza in seguito l’antisportivo commesso da Clarke riportando il punteggio sul 44-55. I padroni di casa riescono a tornare sul meno 3 al settimo minuto con Contento, ma Parks successivamente riporta tutto sul 51-57. Mayo regala ai suoi, con un tiro dalla lunga distanza, la doppia cifra di vantaggio chiudendo il quarto sul 52-62.

Monaldi, Mayo e Parks regalano a Napoli il 57-72 in poco più di 3 minuti dell’ultima frazione, costringendo San Severo a chiamare timeout. L’effetto di euforia dei padroni di casa sembra svanito e Napoli, sebbene non brilli al tiro, può gestire più agevolmente il vantaggio. Ci vorranno 3 minuti ai pugliesi per segnare di nuovo ma il punteggio è ancora 59-74. Nulla di particolare da segnalare fino a fine gara, controllata dai campani e chiusa col punteggio di 71-81.

San Severo sicuramente reagisce di istinto al cambio guida, gioco più vivace e maggiori conclusioni tentate, ma Napoli è rimasta concentrata e ha fatto valere i suoi importanti numeri di questa stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here