Napoli stecca, rivincita di Torino al PalaBarbuto

0

GeVi Napoli – Reale Mutua Torino 67-73 (19-23, 19-18, 11-13, 18-19)

GeVi Napoli: Josh Mayo 17 (0/4, 4/7), Antonio Iannuzzi 12 (5/7, 0/0), Jordan Parks 11 (3/7, 0/3), Pierpaolo Marini 9 (4/7, 0/5), Diego monaldi 6 (3/4, 0/3), Eric Lombardi 4 (2/2, 0/0), Lorenzo Uglietti 4 (2/5, 0/0), Andrea Zerini 2 (1/3, 0/1), Daniele Sandri 2 (1/4, 0/6), Amar Klacar 0 (0/0, 0/0), Antonio Matera 0 (0/0, 0/0), Flavio Cannavina 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 13 / 15 – Rimbalzi: 32 10 + 22 (Antonio IannuzziAndrea Zerini 7) – Assist: 8 (Josh Mayo 4)

Reale Mutua Torino: Luca Campani 17 (5/7, 0/2), Jason Clark 16 (5/6, 1/2), Alessandro Cappelletti 12 (4/5, 1/2), Mirza Alibegovic 11 (2/2, 2/5), Kruize Pinkins 9 (2/5, 1/2), Lorenzo Penna 6 (0/0, 2/2), Franko Bushati 2 (1/1, 0/3), Giordano Pagani 0 (0/0, 0/0), Ousmane Diop 0 (0/3, 0/2), Daniele Toscano 0 (0/0, 0/1)Tiri liberi: 14 / 22 – Rimbalzi: 33 4 + 29 (Jason Clark 7) – Assist: 13 (Alessandro Cappelletti 6)

In campo Napoli con Mayo, Marini, Lombardi, Parks e Zerini, risponde Torino con Cappelletti, Clark, Alibegovic, Pinkins e Pagani.

In quasi 3′ l’unico canestro dal campo è il primo, firmato da Alibegovic con la bomba in transizione. Si attacca il ferro, si sportella molto sotto, ma è ancora il contropiede a beffare Napoli con Pinkins a rimorchio. Cavina poi scopre le carte inserendo Diop che subito stoppa, Alibegovic scalda ancora la mano ma Lombardi con l’offensivo e un caparbio Marini tengono Napoli a contatto (8-9). La difesa GeVi resta un po’ lenta e molle sui cambi, con Cappelletti e Clark che giocano bene a due, mentre in attacco Zerini sembra meno brillante del solito. Intanto ci pensa Mayo con la bomba a impattare (11-11) e Parks a far mettere il naso avanti gli azzurri, completa il break Marini con il piazzato dall’angolo. Napoli vola così sul +4 ma Cappelletti conferma gli ottimi spunti palla a terra, ecco poi un’altra transizione punita da Torino con il 2+1 di un Alibegovic in gran vena (quota 9 punti al 10′, 15-16 a 3’50”). La Reale Mutua in uno contro uno detta legge, specie con i piccoli, Monaldi e Marini lasciati sul posto da Cappelletti e Clark, anche se il play ex Pesaro – poco concreto dall’arco – ruba e deposita in un amen, mentre Parks lavora d’astuzia nel painted e si guadagna altri due liberi (19-20). Gli ingressi sponda azzurra di Iannuzzi e Uglietti non cambiano le cose, Diop si mangia un canestro fatto ma gli mancano ancora tecnica e coordinazione per trasformare il rigore del +6, Monaldi non fa i conti col cronometro e scarica tardi per Sandri, Torino avanti 23-19 al 10′.

In avvio di secondo quarto ancora problemi nel pick and roll di Napoli, Torino si mangia con Campani un’altra occasione per allungare, ma comincia a preoccupare Diop con due falli in attacco. Quasi per compensazione sembra arrivare il secondo di Parks, primi 90” inguardabili quando Sacripanti chiama il primo time-out del match. Cavina pesca ancora nel suo mazzo facendo debuttare Bishati e rientrare Alibegovic, Diop arma ancora una volta la mano di Campani che stavolta realizza (19-25 a 7’10”). Alla fiera azzurra degli errori da tre si aggiunge anche Sandri, Alibegovic in fade-away raggiunge la doppia cifra, ma Iannuzzi interrompe il black-out con un semigancio improvvisato mentre Sandri aggredisce in difesa, recupera e riporta la GeVi a -4 (23-27 a 5’56”). Torino ritenta la fuga, Penna con la tripla fa sentire sempre meno l’assenza di Cappelletti, Mayo però risponde dall’arco e con la difesa aggressiva Napoli confeziona tre recuperi consecutivi e sei punti in cascina: due le schiacciate di Iannuzzi e Lombardi, con l’ex Treviso che però appoggia male dopo il polso, 9-0 chiuso da Zerini a rimbalzo (32-30 a 3’50”). Uglietti in difesa si conferma maestro neutralizzando Alibegovic, panchina torinese in rivolta dopo il presunto fallo su Campani ma arriva il tecnico, Napoli però ne approfitta a metà con il solo libero di Mayo e Campani troneggia ancora sotto in 2+1, grave l’ingenuità difensiva sul passaggio baseball trasformato da Bushati per il +4 (33-37). Ultimi 30” con Mayo che si conferma immacolato dalla lunetta, Cappelletti spara la bomba del +6 ma è ancora il play ex Varese a tenere in scia la GeVi, rigorosamente dall’arco. 38-41 al 20′.

Avvio di ripresa con il lob di Diop per Pinkins e il delizioso passo d’incrocio griffato Parks, troppi gli errori di Sandri dal campo ma con la bomba da distanza siderale di Mayo e il lay-up di Marini Napoli risale fino al +2. 5’55” sul cronometro, dopo quella su Diop arriva un’altra stoppata di Parks destinatario Pinkins, Campani con pulizia e semplicità dà il suo apporto a un gran bel duello sotto le plance, impreziosito anche da Parks in tagliafuori. Il botta e risposta sembra ormai sistematico, l’ennesimo con Marini che appoggia in totale squilibrio, Clark però va di rubata e contropiede fino in fondo, Torino gioca a 24” e trova la bomba comoda di Pinkins, assai discutibili i falli in attacco di Iannuzzi e Bushati prima di altri due errori dalla distanza di Monaldi, l’ultimo in stile preghiera. Reale Mutua ancora avanti al 30′, 54-49 sul display di Fuorigrotta.

Ultimo quarto che si apre bene per la Reale Mutua: Penna non fallisce da tre mentre Napoli contro la zona ospite insiste dall’arco pur accusando un pesante 4/23. Ci pensa Iannuzzi a rispondere con ottimi movimenti sotto mentre Monaldi ruba e deposita per il nuovo -2 a 6’28” dalla fine (55-57). Torino prova a far valere la fisicità specie con l’ottimo Campani, la GeVi sfrutta invece gli ottimi spunti di Uglietti in lay-up e ancora di Monaldi in jumper, Mayo però non sale in difesa offrendo a Clark la tripla del nuovo +3, ancora Iannuzzi bravo a compensare con fallo subito e due liberi. 4’18” da giocare, Uglietti si sacrifica come un matto su Pinkins e lo costringe al quarto personale, Iannuzzi fallisce un buon tiro frontale, ultimi 3′ con etrambe le squadre in bonus: Cappelletti non fa il percorso netto dalla lunetta, per Napoli entra Zerini dopo un lungo letargo ma è ancora Iannuzzi a brillare, Campani risponde con la sua straordinaria pulizia e conserva il +3 Reale Mutua. Altro rientro azzurro è quello di Marini rientra ma non è giornata per l’ex Forlì, Cappelletti invece conferma grande uso del corpo e mano delicatissima, si rientra dal time-out e Napoli sceglie ancora la soluzione da fuori con Parks. La strada sembra troppo in salita ma Uglietti recupera, ancora -3 però l’ingenuità di Parks costa due liberi solo cotone di Clark. La GeVi quindi si agrappa ancora all’ex Orlandina per due liberi a segno, Cappelletti è fuori misura in penetrazione ma sbaglia anche Mayo che aveva battuto Diop in mis-match. A 23” è ancora Clark a subire fallo, fa 1/2 ma segue il rimbalzo e con tempismo piazza in appoggio il colpo del KO. Al rientro dal time.oiut altro errore sulla rimessa con la rubata di Diop, Reale Mutua che gestisce a risultato in cassaforte. Finale 67-73.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here