Panni guida Ferrara ad una pazzesca rimonta contro Napoli

Sotto di quattordici punti a sei minuti dalla fine, la guardia della Top Secret ‘impazzisce’ e piazza diciassette punti nell’incredibile break finale

di Andrea Mainardi

PRIMO QUARTO: Si sblocca subito Hasbrouck dall’arco per la Top Secret che va sul +4 sfruttando un’incomprensione difensiva dei partenopei (7-3 al 3′). Dalla lunetta Napoli trova punti da Marini e Panni spende già due falli su di lui, in campo c’è tanta intensità ed i lunghi come Zerini e Fantoni lavorano bene eludendo i rispettivi anticipi in attacco. Ancora i liberi di Marini impattano il punteggio sulla parità a quota nove. Dalla panchina Baldassare colpisce subito da tre ma Ferrara non gestisce bene le proprie transizioni difensive e Uglietti prima e Monaldi poi ribaltano il punteggio. La Top Secret replica con il semigancio di Fantoni ed il gioco da tre punti ad opera di Panni (19-16 all’ 8′). Le distanze rimangono circa le stesse anche a fine quarto. L’equilibrio tra le due squadre è tangibile sul 24-23.

SECONDO QUARTO: Lombardi inizia forte schiacciando dopo un rimbalzo offensivo ma è uno dei pochi acuti in un secondo quarto dalle basse percentuali in generale. Iannuzzi sfrutta il maggior tonnellaggio rispetto a Baldassarre per segnare il +4 (26-30 al 13′) ma il lungo si rifà assieme a Fantoni riportando nuovamente sul +1 Ferrara si assist da Vencato. Il ritmo sale con una super tripla di Monaldi allo scadere dei 24′ ed un suo assist per l’appoggio di Lombardi mentre di là Panni mantiene le distanze ad un solo possesso colpendo dall’arco (34-35 al 17′). Coach Sacripanti rinuncia a Parks arrivato a tre falli, Panni dalla media segna un canestro difficile seguito da Marini che continua a guadgnarsi viaggi in lunetta. Il quarto è infine chiuso dall’ennesima percussione di Baldassarre in area e dal libero di Lombardi che fissa il punteggio sul 38-39. L’inerzia è ancora in bilico e la Top Secret regge all’urto della corazzata partenopea fin’ora.

TERZO QUARTO: I canestri di Zerini ed Hasbrouck aprono la ripresa e Fantoni si prende un fallo tecnico per eccessive proteste. Ferrara comunque difende con coraggio speculando sulle cattive percentuali al tiro pesante di Napoli (41-43 al 23′). L’inerzia sembra ora girare in favore degli ospiti con Hasbrouck e Filoni che sbagliano triple perte mentre Monaldi dalla media colpisce (41-49 al 25′). Non arrivano canestri per diversi minuti perchè la Top Secret difende benissimo ma senza Peric e con Hasbrouck ancora impreciso al tiro, i punti non arrivano. Finalmente Fantoni su assist di Hasbrouck sblocca i suoi, dall’altra parte è Sandri a ristabilire il +7 Napoli. L’ultima parola è di Filoni che si butta dentro con coraggio appoggiando il 46-51 che pone fine ad un quarto tutt’altro che entusiasmante.

ULTIMO QUARTO: Due perse della Top Secret ed altrettanti canestri ospiti con Zerini ed Uglietti indirizzano pesantemente la partita. Coach Leka chiama timeout ma la storia si ripete e Lombardi volta con gli occhi ad altezza del ferro schiacciando il +11 (46-57 al 33′).  L’ala della GeVi domina il quarto colpendo anche da tre e rubando ancora palla per poi volare al ferro, ma non è il colpo del k.o. Zampini infatti ridà energia a Ferrara con la sua intensità e Panni infila undici punti consecutivi che avviano una pazzesca rimonta. Napoli infatti perde due palloni sanguinosissimi ed il parziale estense si fa di 13-0 con ancora Panni ad appoggiare a tabellone l’assist di Baldassarre. Con il pari raggiunto a quota sessantacinque restano due minuti di gioco, Parks sbaglia da tre e Monaldi commette il quinto fallo su Zampini mentre il giovane della Top Secret tirava da tre. Dalla lunetta la giovane guardia fa due su tre e Ferrar mete il naso avanti. Napoli non segna e Panni dalla lunetta firma il +4, Parks accorcia e ancora Panni (17 punti in cinque, folli minuti) dalla lunetta con dieci secondi rimasti mette a segno il 71-67. Dopo il timeout Marini sbaglia da tre ma ancora Parks vola per il tap in del -2. Nessun problema perchè Panni tocca il ‘career high’ a quota 31 punti sempre dalla lunetta e Ferrara vince una pazzesca partita per 73-69 costringendo i partenopei alla prima delusione stagionale e dimostrando di avere attributi a dir poco enormi.

Top Secret Ferrara – GeVi Napoli 73-69 (24-23, 14-16, 8-12, 27-18)
Top Secret Ferrara: Alessandro Panni 31 (5/6, 4/5), Tommaso Fantoni 14 (5/10, 0/0), Patrick Baldassarre 11 (2/6, 2/5), Federico Zampini 8 (1/3, 1/2), Kenny Hasbrouck 5 (1/8, 1/6), Luca Vencato 2 (1/4, 0/2), Niccolò Filoni 2 (1/4, 0/1), Pietro Ugolini 0 (0/0, 0/0), Nicolò Dellosto 0 (0/0, 0/1), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Matteo Fabbri 0 (0/0, 0/0), Hrvoje Peric 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Luca Vencato 8) – Assist: 12 (Kenny Hasbrouck, Luca Vencato 4).

GeVi Napoli: Eric Lombardi 19 (6/7, 2/5), Diego monaldi 11 (2/4, 2/6), Pierpaolo Marini 9 (0/3, 1/6), Antonio Iannuzzi 8 (4/5, 0/0), Andrea Zerini 6 (3/4, 0/1), Daniele Sandri 6 (3/4, 0/5), Lorenzo Uglietti 6 (2/5, 0/1), Jordan Parks 4 (2/5, 0/3), Josh Mayo 0 (0/0, 0/0), Sreten Coralic 0 (0/0, 0/0), Sergio Grassi 0 (0/0, 0/0), Amar Klacar 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 38 11 + 27 (Eric Lombardi 9) – Assist: 13 (Lorenzo Uglietti 4)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy