Pascolo stoppa la Centrale del Latte, espugnata Brescia

0

Con un finale vietato ai deboli di cuore e grazie alla stoppata di Pascolo, Trento passa a Brescia a continua la sua marcia. Alla leonessa non bastano i 21 punti del solito Giddens per fermare la corazzata di coach Buscaglia, che chiude con ben 5 elementi in doppia cifra. Quintetti Iniziali: BRESCIA: Procacci, Fultz, Giddens, Slay, Rinaldi TRENTO: Forray, Spanghero, Triche, Pascolo, Baldi Rossi Sfida nella sfida: Giddens-Triche – Ci siamo, è tutto pronto, comincia la super sfida Centrale del Latte Brescia – Aquila Basket Trento. Privi di BJ Elder i trentini entrano in campo comunque convinti di poter battere la Leonessa nella sua tana. Le due squadre procedono a braccetto per tutti i primi 10 minuti con Trento che tenta di “fare” la partita grazie ad una buona fluidità offensiva e ad un Brandon Triche che segna e serve ai compagni un paio di assist. Brescia rimane aggrappata alla partita grazie a Tommaso Rinaldi e al solito straripante JR Giddens. Al Pala San Filippo l’aria è tersa, la posta in palio è alta, vincere oggi per la Leonessa è fondamentale per uscire dal tunnel. Partita intensa, ma Brescia è avanti – Si riparte dal + 2 della centrale del Latte conquistato sul finire del quarto precedente, Trento mette la testa avanti grazie alla tripla dello specialista Simone Fiorito e ai punti in area di Lechtaler, ma Brescia è viva e recupera 6 punti di svantaggio con Gino Cuccarolo che inchioda il 23 pari (a 5′ dal termine del quarto) costringendo coach Buscaglia a chiamare time out. Si riprende e le due squadre si sorpassano e si controsorpassano, la partita di fatto non ha un padrone. Nonostante Trento sembri più determinata anche il secondo quarto si chiude con la Leonessa avanti, come è successo nella prima frazione. Trento cerca di mandare al Tappeto Brescia, che prontamente si rialza – si ricomincia, un paio di canestri per parte e le squadre si trovano a quota 37 pari dopo 2 minuti di gioco, poi Trento piazza il parziale di 6-0 (43-37) grazie ad un ispirato Filippo Baldi Rossi e al piazzato di Davide Pascolo. Ma Brescia, d’orgoglio, serve il controparziale grazie al trio Giddens-Loschi-Fultz. Buscaglia non può far altro che fermare la partita sul 44-45 con 3:30 sul cronometro. Trento tenta l’ennesima fuga con il solito duo Baldi Rossi-Pascolo, ma Giddens un paio di volte batte il suo uomo e serve un cioccolatino che Rinaldi scarta e ringrazia. Brescia è di nuovo in partita (50-53), Loschi dalla lunetta fa 2/2 e Giddens sulla sirena realizza il jumper del sorpasso (54-53). Vince Trento una partita in bilico fino alla fine – Spanghero segna un paio di canestri che ridanno ossigeno ai suoi, Giddens ne mette a referto altrettanti. La tripla di Federico Loschi sul 58 pari fa balzare in piedi tutti i 2400 spettatori del pala San Filippo. Bushati prova ad imitare il compagno e infila la tripla, il palazzetto è una bolgia! Brandon Triche si carica la squadra sulle spalle e praticamente da solo tiene a galla i suoi. Baldi Rossi e Pascolo riportano avanti Trento, ma Brescia ricuce lo strappo con il solito Giddens. Sul 70 pari Rinaldi, fino a quel momento quasi perfetto (6/7 dalla lunetta), fa 0/2 a 35 secondi dalla fine. Fallo su Triche che sbaglia il primo ma infila il secondo libero, Trento a +1. Mancano 10 secondi, palla in mano a Di Bella che non si fida del suo tiro e prova a penetrare, Pascolo lo stoppa e Trento espugna il San Filippo MVP BasketInside: Davide Pascolo BRESCIA: Bushati 7, Slay 5, Procacci 0, Rinaldi 16, Loschi 12, Fultz 7, Di Bella 0, Cuccarolo 2, Giddens 21, Maspero ne. All. Martelossi. TRENTO: Triche 10, Bailoni ne, Pascolo 16, Baldi Rossi 12, Forray 13, Fiorito 6, Molinaro 0, Elder ne, Lechtaler 4, Spanghero 10. All. Buscaglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here