POFF QF G1 – Verona è travolgente: Urania ko

0

Tezenis Verona-Urania Milano 92-63 (20-13; 50-30; 81-48) serie sull’1-0

Verona si gode l’esordio di Brian Sacchetti (10 punti e 8 rimbalzi) e inaugura i quarti di finale Playoff con una tonante vittoria sull’Urania Milano. Top scorer dell’incontro un super Phil Greene, autore di 24 punti. Per l’Urania non basta l’ottimo Piunti (19 e 5 rimbalzi).

Ramagli tiene a riposo all’inizio Greene reduce dall’infortunio contro Roma nell’ultimo impegno di regular season. Ritmi alti e aggressività all’alba della gara: attacchi poco brillanti e qualche palla persa di troppo. Dopo 4′ gli unici canestri sono di Candussi e Montano (2-2). A dare la svolta per Verona ci pensa Tomassini con 5 punti filati, Rosselli lo segue, ma l’Urania mette in moto Raivio e soprattutto un ispirato Piunti e rimane a contatto (12-12). Un’altra sgasata la dà la coppia Greene-Pini che si alza dalla panchina insieme a Sacchetti. La circolazione di palla migliora e la Tezenis accelera con un break di 8-1 che chiude il primo quarto coronato dai liberi di Greene: 20-13 locale dopo i primi 10′.

Il quintetto veronese beneficia a inizio secondo periodo delle accelerazioni di Caroti, che segna da tre e ispira il +10 (25-15) firmato Greene. Milano prova a mettere in ritmo Raspino ma dall’altra parte ci pensa Sacchetti a segnare i primi punti veronesi e firmare il +11 (29-18). Dopo un lungo periodo ombroso entrano in partita anche Severini da una parte (tripla) e Langston dell’altra (canestro e fallo). Sacchetti ispira però l’attacco Tezenis che scappa nel punteggio: la tripla di Greene griffa il +16 (41-25). E quando dopo un lungo periodo di pausa si accende pure Candussi, Verona vola a +20 nonostante continui la serata magica di Piunti: 50-30 per Verona all’intervallo.

A inizio terzo periodo si scuote da quota zero anche Jones con due canestri di fila che costringono coach Villa al timeout. Bossi e Langston rispondono presenti ma Verona continua ad avere buona qualità offensiva. Anche Candussi sale in doppia cifra e sigla il +22 (60-38) dalla lunetta. La mareggiata gialloblu condotta da Rosselli e Sacchetti non si placa. Milano non riesce ad avere risposte adeguate in difesa e ha un Raivio troppo scostante e povero d’iniziative. Nel frattempo per la Tezenis torna a segnare Greene che compila il +26 (71-45) a 2′ dalla penultima sirena. Il parziale favorevole però non si ferma: Sacchetti infila la tripla addirittura del +33 (81-48) dopo 30′.

Raivio inaugura un quarto parziale di trasferimento verso gara-2. Ramagli tiene a riposo Greene, Tomassini e Candussi, ma pretende dedizione difensiva da parte di un quintetto sperimentale dove incide anche il giovane Guglielmi. Offensivamente Verona fa fatica e non segna per oltre 3′ fino alla tripla di Caroti. L’Urania però non ne approfitta a pieno e continua a far fatica. Sacchetti mette nel motore minuti preziosi e la partita si incanala verso il tranquillo 1-0 nella serie a favore della Tezenis.

Tabellini:

Verona: Tomassini 7, Severini, Rosselli 7, Jones 6, Candussi 13, Greene 24, Sacchetti 10, Caroti 8, Pini 10, Guglielmi 2, Colussa. All.: Ramagli.

Milano: Montano 9, Raivio 9, Raspino 3, Langston 11, Piunti 19, Bossi 8, Benevelli 2, Franco 2, Cavallero, Chiapparini. All. Villa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here