POFF SF G1 – Verona, finale di rabbia: Pistoia è rimontata

0

Tezenis Verona-Giorgio Tesi Group 65-63 (7-13; 19-29; 37-48)

Gara-1 è di Verona. La Tezenis rimonta una solida Pistoia grazie a un quarto periodo da 28-15. Grandi protagionisti Xavier Johnson e Francesco Candussi, specialmente quest’ultimo anima della rimonta on 14 punti nel quarto finale. Non basta alla Giorgio Tesi una buona prestazione difensiva di squadra e la verve di Jazz Johnson.

Anderson sembra confermare la vena da tre punti infilando il primo tiro pesante della gara (rimmarrà l’unico). Ma Pistoia conferma la propria solidità difensiva e ribalta subito grazie all’asse formato da Jazz Johnson e Magro. Verona è prosciugata di idee e resta a lungo senza segnare. La squadra di Brienza ne approfitta piazzando un 10-0 di parziale griffato dai liberi e l’entrata di Jazz Johnson. La Tezenis fa ampio uso della panchina proponendo l’intero secondo quintetto e spezza la maledizione con Grant dalla lunetta e con la tripla di Caroti dopo quasi 7′ di digiuno. Neppure la Giorgio Tesi è spumeggiante, tuttavia concede agli avversari 7 punti nei primi 10′ e grazie al solito Jazz Johnson chiude il primo quarto a +6 (13-7).

Continua la crisi al tiro veronese a inizio secondo periodo. Solo che Pistoia non riesce a scappare via nel punteggio e il regalo di Magro, che concede tre liberi a Caroti, permette a Verona di restare attaccata a -5 (10-15). I primi segni d’impatto di Weathle consentono comunque agli ospiti di abbozzare una fuga doppiando gli avversari sul 22-11 a 5′ dalla sirena del primo tempo. Xavier Johnson prova a svegliarsi dal torpore con la presenza a rimbalzo e i primi due canestri dal campo. Ma qualche palla persa di troppo permette alla Giorgio Tesi di mantenere un vantaggio di 10 punti (29-19) dopo i primi 20′ con i primi segni di impatto di Utomi.

Il trend non cambia a inizio ripresa: Verona sparacchia, Pistoia trova un paio di canestri con Utomi e Saccaggi. A dare la carica ci pensa Spanghero con l’aiuto di Udom, ma i problemi di falli di Anderson sono pesanti per la Tezenis. La schiacciata di Xavier prova a rianimare il pubblico di casa che impazzisce per il coast ti coast di Rosselli che vale il -6 (28-34). La Giorgio Tesi però risponde con brillantezza grazie a Utomi e Riisma. Xavier Johnson trova continuità offensiva e la Tezenis va’ spesso in lunetta ma non riesce ad avvicinarsi ulteriormente. Anzi precipita a -11 (37-48) a fine terzo quarto con le punture delle riserve pistoiesi Della Rosa, Del Chiaro e Riisma.

La schiacciata di Weathle a inizio quarto periodo è un monito sinistro per Verona. Che tuttavia reagisce con un 5-0 rapido ispirato da Casarin per il -8 (42-50). Pistoia non si scompone e attacca bene con Weathle e Della Rosa. La Tezenis prende tuttavia ritmo dalla lunga con Casarin e soprattutto Candussi che firma il -1 con tre triple consecutive (54-55). E’ ancora Candussi a sorpassare con un canestro e fallo a 2’44” dalla sirena finale per il +2 (59-57). Jazz Johnson risponde colpo su colpo anche all’ennesima tripla veronese stavolta firmata da Rosselli per la parità (62-62). I rimbalzi offensivi e i liberi finali di Pini e Caroti sigillano il risultato col brivido finale: sull’ultimo errore dalla lunetta di Magro, gli uomini di Brienza chiedono il fallo ma non vengono accontentati. 1-0 Tezenis.

Tabellini:

Verona: Spanghero 3, Anderson 3, Rosselli 9, Johnson 15, Pini 2, Udom, Grant 1, Casarin 6, Candussi 17, Caroti 2. All.: Ramagli.

Pistoia: Saccaggi 4, Johnson 16, Utomi 11, Weathle 9, Magro 6, Della Rosa 6, Riisma 6, Del Chiaro 4, Allinei. All.: Brienza.