Ravenna corsara di misura a San Severo

0

Nell’infrasettimanale odierna va in scena il recupero della 11esima giornata del girone rosso di A2 tra Allianza Pazienza Cestistica San Severo e OraSi Ravenna. I pugliesi padroni di casa vengono da 4 sconfitte consecutive e l’esonero di coach Lardo, mentre gli ospiti nelle ultime 5 gare hanno ottenuto solo 2 vittorie, ma espugnando i difficili campi di Napoli e Scafati.

San Severo affronta con la mentalità giusta le prime battute del match, imponendo il proprio gioco per i primi minuti. Il break importante è sul 20-14 di metà frazione per i dauni con Contento e Ogide a siglare importanti triple. Ravenna si fa subito sotto sorpassando la Cestistica sul 20-21 con 4 minuti da giocare. I padroni di casa comunque insistono e trovano buone soluzioni offensive, chiudendo in testa il primo quarto sul 28-23.

L’inizio di seconda frazione è ancora di marca pugliese. Il gioco in transizione mette in difficoltà i giallo rossi, che cadono sotto i tiri di Ogide e Clarke: il 37-27 del terzo minuto rappresenta il divario. Oxilia reagisce e accompagna Ravenna ad un controbreak: 37-34 con 6 minuti da giocare nella frazione. Coach Cancellieri alterna box and one e zona 1-3-1 per arginare soprattutto Clarke. Coach Panizza cerca di rimediare alle difficoltà sul pick e roll centrale con una zona 2-3. Le squadre si affrontano senza esclusione di colpi, ma è San Severo a condurre per una sola lunghezza sul 44-43 all’intervallo lungo.

Anche la terza frazione è all’insegna dell’alto ritmo, anche se Ravenna mette la testa avanti (47-51 al quarto minuto). L’assetto con doppio lungo per entrambe le squadre convoglia gran parte del gioco sotto canestro. Ravenna in ogni caso piazza l’allungo sul 49-56 a metà quarto con una tripla di Venuto. Contento risponde dalla lunga distanza ma Simioli è una spina nel fianco di San Severo. A 2 minuti dal termine della frazione è ancora Ravenna a condurre per 54-60. San Severo continua a trovare dei buoni tiri e Antelli accorcia sul 62-63 sulla sirena.

La prima metà di ultimo quarto è molto combattuta con Ravenna a condurre ma San Severo è sempre là a pochissimi punti di distanza. Rebec e Givens sono gli assi portanti per Ravenna, mentre San Severo cavalca molto Ogide oltre al solito Clarke. Il nervosismo è palpabile e Cinciarini, oggi sottotono, viene anche richiamato dalla terna arbitrale. Si arriva comunque a 22 secondi dalla fine sul 76-80 con un’incursione in area proprio di Cinciarini. Sul cambio di fronte, dopo il timeout, Contento non trova la tripla. Lo stesso Contento sigla altri due punti e una tripla, ma Ravenna tiene la distanza dalla lunetta.

Finisce 81-83 per Ravenna una partita molto intensa che sarebbe potuta andare anche a San Severo. Alcuni episodi sono stati fondamentali nell’equilibrio della gara. I padroni di casa hanno condotto per la prima parte ma gli ospiti hanno sempre matenuto un margine, seppur contenuto, fino alla fine dell’incontro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here