Rieti esce nella ripresa e doma Bergamo con un super Cannon

Rieti esce nella ripresa e doma Bergamo con un super Cannon

Zeus Energy Group Rieti – Bergamo 86-76 (14-24, 23-15, 25-19, 24-18)

di La Redazione

Una Bergamo mai doma sfiora il colpaccio in casa della Zeus Energy Group Rieti, ma deve lasciare i due punti al PalaSojourner. Il finale, 86-76 in favore degli uomini di Rossi, matura negli ultimi minuti, dove i gialloneri ci arrivano con il fiato corto visti i problemi di falli dei vari Jackson, Bozzetto ed Allodi, che costringono Calvani a rotazioni ridotte. Bergamo gioca un ottimo primo tempo, soffre, tiene botta nel terzo quarto, ma si inchina ad un grande Cannon (32 punti), trascinatore dei suoi. Non bastano quattro uomini in doppia cifra, Bozzetto e compagni non riescono a togliere lo zero dalla casella delle vittorie esterne in campionato, e domenica prossima se la vedranno al PalaAgnelli con la capolista Reale Mutua Torino, lanciata da quattro successi consecutivi.

Dopo l’avvio pimpante dei padroni di casa, arriva immediata la riscossa di Bergamo: il collettivo giallonero propizia uno 0-8 che dà il primo vantaggio esterno (10-11 al 6’) e l’ingresso in campo di Parravicini e Costi è fosforo, perché i due sono protagonisti dell’allungo che vale il +10 a fine primo quarto (14-24 al 10’). La difesa di Bergamo tiene bene, anche se Rieti si riavvicina sfruttando la presenza sotto canestro di Vildera (22-28 al 14’), ma le percentuali dall’arco aiutano Bergamo, che con Jackson, Parravicini e Marra colpiscono a ripetizione, in risposta ai primi veri squilli di Cannon (37-39 al 20’).

Rieti riprende subito Bergamo ad inizio ripresa, e prova ad allungare con Cannon, anche se Bergamo resta sempre attaccata ai padroni di casa (51-49 al 25’). I problemi di falli sono un fattore, Calvani deve togliere Jackson e Bozzetto, Bergamo trova un preciso Costi dall’arco ed un ispirato Zugno, che permettono ai gialloneri di restare in linea di galleggiamento prima degli ultimi dieci minuti di gioco (62-58 al 30’). Oltre a Cannon sale di colpi Raffa, che trova i canestri che danno il primo importante allungo a Rieti (71-61 al 33’), Bergamo si trova a corto di benzina ma non cede mai con i suoi americani. Rieti ha in mano la gara, ma cinque punti della coppia Jackson-Carroll ridanno speranze ai gialloneri (79-72 al 38’); gli amaranto-celesti non si scompongono, Fumagalli e Vildera piazzano i canestri del nuovo +12, Zugno vuole rimandare il verdetto con due palle rubate che valgono il -8 ad un minuto dalla sirena, ma Rieti non trema e Raffa infila i due liberi che chiudono la gara. Al PalaSojourner finisce 86-76 in favore della Zeus Energy Group Rieti.

Zeus Energy Group Rieti-Bergamo 86-76 (14-24, 37-39, 62-58)

Zeus Energy Group Rieti: Passera 6 (3/3, 0/3), Stefanelli 11 (3/4, 1/2), Filoni (0/1, 0/1), Cannon 32 (6/12, 5/5), Vildera 18 (6/12); Raffa 14 (3/5, 2/7), Fumagalli 3 (0/2, 1/1), Nikolic 2 (0/3), Zucca n.e., Mammoli n.e., Fornara n.e.. All. Rossi

Bergamo: Zugno 10 (2/6, 1/5), Jackson 19 (3/7, 3/4), Carroll 13 (3/5, 2/7), Allodi 11 (2/3, 2/3), Bozzetto 2 (1/4, 0/2); Parravicini 7 (2/3 da tre), Costi 8 (1/1, 2/4), Marra 6 (0/1, 2/2), Crimeni n.e., Bertuletti n.e.. All. Calvani

Tiri liberi: Zeus Energy Group Rieti 17/25, Bergamo 10/21

Rimbalzi: Zeus Energy Group Rieti 41 (Vildera 13), Bergamo 31 (Bozzetto 8)

Assist: Zeus Energy Group Rieti 21 (Raffa, Passera 5), Bergamo 19 (Zugno 8)

Usciti per 5 falli: Filoni (Zeus Energy Group Rieti), Bozzetto (Bergamo)

Spettatori: 2000

Uff.Stampa Bergamo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy