Rimini torna a sorridere e sbanca Chiusi

0

Umana Chiusi – Rivierabanca Rimini 65-81 (13-19, 30-39, 45-60)

UMANA: Tilghman 14, Chiarello, Lorenzoni, Zani, Dellosto 4, Visintin 7, Chapelli, Stefanini 25, Bozzetto, Jerekovic, Raffaelli 2, Jonats 13. All.: Bassi.

RIVIERABANCA: Tassinari 9, Marks 7, Anumba 21, Grande 9, Tomassini 12, Scarponi, Masciadri 2, Johnson 21, Simioni, Abba. All.: Dell’Agnello.

Il Barrio è con te, andiamo a vincere. Intonano a supporter dell’Rbr. E questa volta, con determinazione e continuità lungo tutti e i 40 minuti di gioco, la Rivierabanca può festeggiare: la squadra di coach Sandro Dell’Agnello si impone 65-81 sul parquet dell’Umana Chiusi e sblocca la classifica. Rimini chiude il 2023 con un ottimo segnale: si tratta della prima vittoria in trasferta di questa stagione. Ma gli spunti positivi sono molti: in primis il controllo senza mai sbandare di tutta la cronologia, poi l’impatto a rimbalzo e ancora i tanti attori protagonisti innescati durante la disputa. Alla fine mattatori risultano Johnson e Anumba entrambi autori di 21 punti, ma pesa l’impatto di Tomassini fino alla menzione per un Masciadri poco appariscente quanto granitico. Da segnalare la presenza in trasferta di circa 150 supporter riminesi, che hanno supportato il roster da dietro la panchina.

Visintin, Tilghman, Stefanini, Jonats e Bozzetto per l’Umana. Replica Dell’Agnello con il quintetto tipo: Grande, Marks, Anumba, Johnson e Simioni. Apre Johnson per Rimini e i muscoli dell’americano saranno un fattore nei primi minuti del match. Ancora Johnson per il 4 pari, poi è Grande a impattare 9-9 da tre per un inizio equilibrato. Johnson segna altri 4 punti, poi entra nella mischia Tomassini: il suo jumper vale l’11-15 a 2’42 per il +4 riminese. Coach Bassi si rifugia in time out, ma in uscita l’Rbr è più cinica: si segna a referto Tassinari, poi è Tomassini a chiudere il quarto per il 13-19. Chiusi male al tiro, 3/12 da due, 1/5 da tre. Un po’ meglio Rimini: 7/11 da due, 1/5 da tre. Ma gli ospiti hanno un controllo deciso dei rimbalzi 14-6.

A cavallo tra il primo e il secondo quarto l’Rbr completa un break di 9-0 che porta la Rivierabanca sul +13 (13-26) del momentaneo massimo vantaggio. Sono ancora Johnson e Tomassini gli uomini chiave. Grande va da tre per il 18-29. Poi la seconda parte del quarto diventa un Anumba contro tutti: Simon segna 10 punti in fila per i biancorossi dando lustro al suo repertorio. Canestro da due, poi due schiacciate in fila ed è massimo vantaggio +14 (21-35) a 2’44 dalla pausa lunga. Jonats con cinque punti in fila prova a dare una scossa ai suoi (28-37) e Dell’Agnello si rifugia subito in time out. Ancora Anumba 28-39, poi Dellosto consente ai toscani di andare negli spogliatoi con uno scarto inferiore alle dieci lunghezze (30-39).

Rimini riparte con il piglio giusto. Anumba più Grande: i cinque punti in fila valgono il nuovo +14 (30-44). Con solidità l’Rbr gestisce la cronologia di tutto il terzo periodo: Anumba sale ancora in cattedra e dopo il 36-50 infila anche la tripla del 38-53 che vale il +15. Nel finale di frazione il massimo vantaggio dei romagnoli si eleva fino al +18 (42-60) con Tassinari. Sullo scadere di tempo è Stefanini per l’Umana a infilare la tripla della speranza (45-60). Rbr in assoluto controllo a rimbalzo 33-23.

Negli ultimi 10 minuti la Rivierabanca questa volta non rischia praticamente mai. Fanno tremare una palla persa da Marks e un fallo in attacco di Tomassini, ma Rimini ritrova ben presto la direzione corretta: incidono il 2+1 di un Anumba in versione supereroe e una tripla della sicurezza di Tomassini che vale il 55-69. A ruota show di Johnson e i biancorossi toccano nuovamente il +15 (60-75). A mettere il punto esclamativo ci pensa Marks, per il 62-81. A chiudere il match una tripla di un ottimo Stefanini: 65-81. Rimini espugna il parquet di Chiusi.

Ufficio Stampa Rivierabanca Basket Rimini