Riscatto Forlì, Cento cede tra le mura amiche

L’Unieuro domina a rimbalzo e concede poco con la sua difesa, Roderick è la firma d’autore su un match che dimostra la forza dei ragazzi di coach Dell’Agnello.

di Marco Granata

Troppa Forlì per una Cento ancora sotto choc per la beffa di Chieti. L’Unieuro domina a rimbalzo e concede poco con la sua difesa, Roderick è la firma d’autore su un match che dimostra la forza dei ragazzi di coach Dell’Agnello. Il KO di Pistoia è dimenticato, e per la Tramec oggi Forlì era veramente un Everest difficile da scalare: con ogni probabilità e stata la serata peggiore al tiro in questo torneo per gli uomini di coach Mecacci.

Tramec Cento – Unieuro Forli 54-72 (9-22, 15-14, 15-19, 15-17)

Tramec Cento: Danilo Petrovic 12 (4/5, 1/5), Tekele Cotton 11 (3/10, 1/5), Brandon Sherrod 10 (4/8, 0/0), Yankiel Moreno 4 (1/2, 0/1), Ennio Leonzio 4 (1/2, 0/3), Alex Ranuzzi 4 (2/5, 0/1), Matteo Berti 4 (1/1, 0/0), Giovanni Gasparin 3 (0/4, 1/5), Matteo Fallucca 2 (1/3, 0/5), Paolo Rayner 0 (0/0, 0/0), Manuel Saladini 0 (0/0, 0/0), Francesco Roncarati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Brandon Sherrod 11) – Assist: 13 (Yankiel Moreno 4)

Unieuro Forli: Terrence Roderick 18 (8/10, 0/1), Erik Rush 14 (4/7, 2/5), Aristide Landi 10 (1/2, 2/3), Yancarlos Rodriguez 6 (0/3, 2/6), Riccardo Bolpin 6 (1/5, 1/4), Davide Bruttini 6 (3/5, 0/0), Samuel Dilas 4 (1/5, 0/0), Jacopo Giachetti 4 (2/4, 0/2), Luca Campori 4 (0/0, 1/1), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Nicola Natali 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 13 – Rimbalzi: 43 11 + 32 (Erik Rush, Aristide Landi 9) – Assist: 12 (Terrence Roderick 4)

L’inizio del match è da era glaciale con le mani degli atleti ibernati, il 5-4 del 5′ per i padroni di casa ci racconta di formazioni che faticano a scaldare i motori dei rispettivi bolidi. Poi dopo un pit stop terapeutico Forlì cambia marcia, e sospinta dai due Usa Roderick – Rush (17 punti in due nel primo round) l’Unieuro vola sul + 11 al primo gong (9-22, parziale di 18-4 nella seconda metà del primo quarto), con la Tramec ancora ingolfata in attacco (4/15 complessivo). Forlì è calda in attacco, al contrario dei padroni di casa che sbagliano l’impossibile: Bolpin con una tripla firma il + 16 (11-27 al 12′) che sembra essere la pietra tombale di un match che ha un padrone solo, ovvero Forlì. Petrovic, uno dei due ex della gara (l’altro è Gasparin) prova a scuotere i suoi che provano a riemergere da una situazione critica. Forlì controlla senza problemi (17 -31 al 16′), ma qualche leggerezza offensiva e difensiva di troppo costa un parziale riavvicinamento dei locali (24-36 all’ intervallo), con i romagnoli che dominano a rimbalzo (27-15 ), con il solo Sherrod che fattura metà dei rimbalzi conquistati dai padroni di casa. Deve aver alzato un po’ la voce coach Dell’Agnello negli spogliatoi: Forlì entra sul parquet famelica come una iena, la tripla di Rodriguez per il + 17 Unieuro (26-43 al 23′) sembra l’epitaffio definitivo del match, mai messo in discussione sin dalla palla a due.La Tramec ha un piccolo sussulto d’orgoglio (- 15 al 25 ‘con Cotton) , la tripla di Rush del + 20 (32-52 al 27’) chiude di fatto il match con un ultimo quarto da garbage – time.

MVP BASKETINSIDE.COM: TERRENCE RODERICK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy