Roma cade in casa con Latina, non basta un Brown da 32 punti

0

Ci si aspettava un po’ di più da Roma dopo averla vista nelle belle prestazioni delle prime due prove casalinghe, e invece stasera è apparsa più spenta, più imprecisa, meno lucida. Brava Latina ad essere presente nei momento decisivi, a ritrovare il suo Alredge che era stato spento in tutte le prime uscite, e che invece stasera ha dato la spinta decisiva ai suoi compagni: ottimo Poletti e Rullo, entrambi con 15 punti a testa, e ancora meglio DeShields e Uglietti con 16 ciascuno, protagonisti di una vittoria che a Latina davvero serviva. In casa Roma si sono viste giornate migliori: il protagonista è Brown con 32 strepitosi punti, che però da solo non basta; poco dal resto della squadra al di fuori di un buon Chessa con 12 punti e di Sandri e Landri, 10 a testa ma meno incisivi rispetto ad altre partite. La partita è stata tesa, difficile e un po’ complessa per un arbitraggio poco chiaro per entrambe le parti, ma non è mai questo il motivo unico per cui una squadra vince o perde: la Benacqusita ha avuto lucidità dove la Virtus non ne ha trovata, e adesso Roma deve solo rimboccarsi le maniche e ricominciare a lavorare per ritrovare il suo brio.

LA CRONACA

E’ equilibrato l’inizio della sfida tra la Virtus Roma e Latina: entrambe le formazione partono positivamente e i primi minuti scorrono all’insegna del punto a punto. La Benacquista prova al 6′ una prima piccola fuga firmata Deshields, ma Roma recupera subito con Brown e si chiude il primo periodo più o meno in parità (26-24 al 10′). Una bella tripla di Chessa inaugura il secondo quarto, ed è Roma stavolta a tentare il suo primo allungo: l’atletismo di Brown riesce a fare la differenza, ma sul finire del tempo i padroni di casa calano di lucidità; è brava Latina ad approfittarne e ad andare a riposo di nuovo in perfetta parità (44-44 al 20′). Roma torna in campo grintosa con Raffa, ma Poletti e compagni sono ben decisi a non mollare; a metà del tempo ci si mette Alredge a rovinare la festa a Roma, con una schiacciata e una serie di punti decisivi per Latina per ritentare il secondo allungo, concretizzato da una tripla di Rullo che segna il massimo vantaggio (61-70 al 30′). Sandri e Brown ci provano ma Latina vive due minuti in cui riesce a segnare davvero tutto, ottenendo un buon vantaggio che si porta fino alla fine; ci prova fino all’ultimo la Virtus ma non basta per la vittoria, ottenuta dagli ospiti per 83-87.

Virtus Roma: Brown 32, Raffa 7, Benetti 4, Maresca 4, Chessa 12, Sandri 10, Landi 10, Vedovato 4

Benacquista Latina: Arledge 18, Mathlouthi 2, Poletti 15, Rullo 15, DeShields 16, Uglietti 16, Pastore 5

SALA STAMPA

Coach Gramenzi: “Per l’ennesima volta abbiamo fatto una buona partita in trasferta, cosa che ancora non riusciamo a fare in casa, ci pesa di più la pressione forse e su questo dobbiamo migliorare. Il lavoro di tutti in campo stasera è stato ottimo, siamo molto soddisfatti di questo risultato.”

Coach Corbani: “Complimenti a Latina che ha assolutamente meritato la vittoria, noi siamo andati vicini a girare la partita alla fine ma abbiamo sicuramente pagato il pessimo terzo periodo. Noi non siamo stati abbastanza aggressivi i primi tre quarti di gara e questa è stata la chiave della partita: non abbiamo giocato male secondo me, ma siamo stati troppo molli e poco intensi. Forse queste tre vittorie ci hanno fatto fare qualche pensiero non dovuto, e io non ho trasmesso messo questo messaggio: noi siamo una squadra che deve conquistare ogni partita, facendo un passo per volta.”

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here